Il nostro gruppo FacebookSiamo anche su TwitterIl canale Youtube di CanaleSiciliaSiamo anche su Google Plus

In anteprima i video e servizi di CanaleSicilia

Adesso in trasmissione

Seguici su Google+

Seguici su Twitter

Meteo Sicilia

Meteo Sicilia

Sedute Parlamento ARS

Diretta Streaming Sedute Parlamento Ars

Furto aggravato a Castell’Umberto, arrestati due pregiudicati

Cambria - BlancoIeri sera i Carabinieri della Stazione di Castell’Umberto hanno tratto in arresto per furto aggravato Carmelo BLANCO, bracciante agricolo di 32 anni, residente a Tortorici (ME), già noto alle Forze dell’Ordine e Salvatore CAMBRIA ZURRO, 54 enne, bracciante agricolo di Tortorici con precedenti di polizia.

I due tortoriciani, a bordo di un furgone, sono stati sorpresi ieri sera, nel centro abitato di Castell’Umberto, da una pattuglia della Stazione Carabinieri del luogo mentre asportavano delle pedane in legno da un consorzio agricolo del luogo. A questo punto i militari dell’Arma procedevano alla perquisizione veicolare e personale rinvenendo così le pedane appena asportate. Informato il Sostituto Procuratore di turno della Procura della Repubblica di Patti, i Carabinieri hanno tratto in arresto i due tortoriciani e condotti presso le proprie abitazioni in regime degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Furto aggravato a Castell’Umberto, arrestati due pregiudicati 2014-11-28T13:04:04+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Uniti per Gioiosa – Consiglio Comunale: un urgente chiarimento per non allarmare la cittadinanza con dichiarazioni non corrispondenti al vero

Maurizio Adamo - Capogruppo "Uniti per Gioiosa"Il gruppo di opposizione UNITI PER GIOIOSA deposita una richiesta urgente e straordinaria di inserimento di un punto all’ordine del giorno del consiglio comunale del 2 dicembre 2014 sulla vicenda relativa alle dichiarazioni rilasciate alla stampa dal sindaco Spinella.

Si allega copia della istanza depsitata in data odierna.

Si conferma che la richiesta è già stata accolta ed il punto inserito all’ordine del giorno.

il capogruppo
Maurizio Adamo

 

Qui di seguito la comunicazione ufficiale


 

Uniti per Gioiosa

 

AL SIG. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
COMUNALE DI GIOIOSA MAREA

Gioiosa Marea 28.11.2014

 

OGGETTO: Richiesta inserimento argomento ordine del giorno straordinario ed urgente: Comunicato del Sindaco in merito alla mancata approvazione del Bilancio preventivo 2014 e sue conseguenze.

I consiglieri comunali Adamo Maurizio, Salmeri Salvatore, La Galia Tindara, Giardina Giosue’, Da Campo Sebastiano componenti del gruppo consiliare di opposizione “Uniti per Gioiosa”;

 

c o n s i d e r a t o

 

  • che nella riunione di consiglio comunale del 25 novembre 2014 il bilancio preventivo 2014 non è stato approvato;
  • che a seguito di quanto sopra il Sindaco ha rilasciato un comunicato nel quale definisce “irresponsabili” i consiglieri che hanno inteso non condividere l’approvazione del sopraddetto bilancio;
  • che, a dire del Sindaco, tale situazione farebbe incorrere l’Ente Comune nel rischio di non poter ottemperare ad importanti adempimenti correnti facendo paventare il mancato pagamento di stipendi, obbligazioni, pagamenti ad imprese e quant’altro;
  • considerato che tali dichiarazioni, peraltro non corrispondenti al vero, allarmano in maniera irresponsabile la comunità tutta e necessitano di un urgente chiarimento;
  • considerato che è già stata convocata una seduta consigliare per il giorno 2 dicembre 2014;

per quanto sopra premesso chiedono al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di inserire, considerata la straordinarietà ed urgenza del tema, all’ordine del giorno del già fissato Consiglio Comunale il punto specificato in oggetto.

Il Gruppo Consiliare
“Uniti per Gioiosa”

Uniti per Gioiosa – Consiglio Comunale: un urgente chiarimento per non allarmare la cittadinanza con dichiarazioni non corrispondenti al vero 2014-11-28T12:40:38+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Per Brolo – Non paghiamo? Finalmente! Di fatti concreti i cittadini di Brolo ne hanno visti veramente pochi

Gruppo Consiliare "Per Brolo"Non paghiamo? Finalmente!

Abbiamo appreso con soddisfazione che il Sindaco avrebbe finalmente deciso di passare dalle parole ai fatti.

Sino ad oggi questa Amministrazione si è distinta solo per le promesse (disattese), come per il mancato annullamento della delibera di aumento del canone idrico o la mancata pubblicazione dell’estratto conto on-line.

Di fatti concreti i cittadini di Brolo ne hanno visti veramente pochi.

Anzi gli unici atti amministrativi che sin qui contraddistinguono la gestione Scaffidi Lallaro – Ricciardello riguardano l’indiscriminato ed ingiustificato aumento di tasse e tariffe, come stanno verificando sulla loro pelle, anche in questi giorni, i cittadini di Brolo.

Minoranza consiliare BroloA dire il vero, la questione mutui irregolari ed il blocco del relativo pagamento era stato l’argomento più gettonato della campagna elettorale. Ogni lista aveva proposto una ricetta diversa, ma tutte concordavano sulla assoluta necessità di fare chiarezza e di evitare che ulteriori pagamenti gravassero sull’Ente.

Per questo sulla questione ci saremmo attesi una risposta più pronta ed, ovviamente, più incisiva. Soprattutto dopo il tanto pubblicizzato viaggio a Roma del Sindaco con tanto di foto col Vicepremier e la fulminea nomina di esperti in materie giuscontabili.

Come mai, allora, una amministrazione così fornita di Esperti e ricca di sponsor Politici, continua a mostrarsi povera di iniziative?

Perché ha atteso più di sei mesi prima di mettere nero su bianco?

Non sarebbe stato forse opportuno investire subito il Consiglio Comunale di una questione così delicata e sollecitarne un atto di indirizzo?

O forse era necessario prima di tutto sistemare l’affaire dissesto ed (anche) i soldi dei mutui fantasma servivano a far lievitare l’ammontare dei debiti?

Dubitare è lecito!

Gruppo Consiliare
Per Brolo

Per Brolo – Non paghiamo? Finalmente! Di fatti concreti i cittadini di Brolo ne hanno visti veramente pochi 2014-11-28T11:21:03+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Sicilia – “Con le 3’P’ di Crocetta, si va dritti dritti verso il baratro”

Rosario CrocettaM5S: “Proroghe, prestiti e proclami, con le 3’P’ di Crocetta, si va dritti dritti verso il baratro. Per i precari ancora agonia”.

Il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars critico contro la possibile nuova proroga che si preannuncia per i lavoratori degli Enti locali dopo l’ok di Roma. “Ci avevamo visto giusto: il governo era totalmente impreparato alla scadenza di fine anno che non avrebbe permesso il rinnovo dei contratti”.

“Era prevedibile. Il governo Crocetta non aveva studiato la minima soluzione per i precari degli Enti locali che l’ 1 gennaio, alla luce delle nuove stringenti norme, sarebbero stati in gran parte disoccupati. Da qui il lampo di genio di Crocetta: chiedere a Roma una nuova proroga, che non risolve il problema, ma allunga ancora l’agonia per questi lavoratori”.

Il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle è critico verso la notizia rimbalzata dalla Camera, che spiana la strada ad una nuova proroga per i precari degli Enti locali, costringendoli ad un nuovo anno di limbo.

“Ci avevamo visto gusto – dicono i deputati -,  il governo sulla questione era totalmente impreparato. Per questo avevamo presentato un’interrogazione che facesse luce sui progetti dell’esecutivo. Si potevano e si dovevano studiare per tempo soluzioni che permettessero di svuotare il comparto, come forme di autoimpiego o come il reddito di cittadinanza. Sì è preferito dormire, spostando avanti i problemi, operazione che sembra ormai diventata il marchio di fabbrica di questo governo incapace”.

“Proroghe, prestiti e proclami – affermano i deputati – sono le tre ‘P’ che sintetizzano l’inconsistenza di questo esecutivo.  Non bisogna dimenticare infatti che anche sulle ex Province si va di proroga in proroga, mentre per i problemi di cassa si ricorre sistematicamente alla toppa del mutuo che è sicuramente peggio del buco del bilancio. E’ inaccettabile indebitare a vita i Siciliani, cosa che osteggeremo con tutte le nostre forze. Se è questa la politica di sviluppo di Crocetta, per la Sicilia non c’è speranza”.

Sicilia – “Con le 3’P’ di Crocetta, si va dritti dritti verso il baratro” 2014-11-28T10:04:32+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

“Un panettone per la vita”, i volontari Admo a Milazzo sabato 29 e domenica 30 novembre

“I donatori di midollo osseo non sono mai abbastanza perché sono tanti i bambini, i giovani, le donne, gli uomini che hanno bisogno di un donatore di midollo osseo.

Associazione Donatori Midollo Osseo

Circa 1500 sono gli ammalati di leucemia o di tumori del sangue che ogni anno non rispondono alle terapie farmacologiche e per loro l’unica possibilità di vita rimane il trapianto di midollo osseo”, sottolinea Antonio Parrino, presidente dell’Admo – Associazione Donatori Midollo Osseo. Da qui l’iniziativa nazionale “Un Panettone per la Vita 2014”: a Messina, a Piazza Duomo, sabato 29 novembre, dalle 9.00 alle 18.00, e domenica 30 novembre dalle 9.00 alle 13.00. Per l’occasione, saranno date informazioni sulla donazione e saranno offerti prodotti natalizi e dolci a scopo benefico. L’obiettivo è aumentare il numero di donatori per offrire un’altra possibilità di vivere a chi lotta contro leucemie, linfomi e altre patologie del sangue.

I donatori di midollo osseo non sono mai abbastanza e ADMO Milazzo ne vuole sensibilizzare ancora un po’. Per questa ragione, i volontari dell’Associazione Donatori Midollo Osseo di Milazzo tornano sabato 29 e domenica 30 novembre in Via Medici, isola pedonale, a Milazzo, con l’iniziativa nazionale “Un Panettone per la Vita 2014”, dalle 9.00 alle 21.00. Per l’occasione, saranno offerti prodotti natalizi e dolci a scopo benefico. L’obiettivo è aumentare il numero di donatori per offrire un’altra possibilità di vivere a chi lotta contro leucemie, linfomi e altre patologie del sangue.

“Un panettone per la vita”, i volontari Admo a Milazzo sabato 29 e domenica 30 novembre

“Un panettone per la vita”, i volontari Admo a Milazzo sabato 29 e domenica 30 novembre 2014-11-28T10:00:27+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Incontro di calcio Messina-Catanzaro, predisposto il servizio di navetta

Stadio San Filippo - MessinaNella serata di ieri il Prefetto, dott. Stefano Trotta, ha convocato un Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica al quale hanno partecipato anche il Sindaco di Messina prof. Renato Accorinti ed il rappresentante della società A.C.R. Messina.

Nella circostanza è stata evidenziata la necessità di mettere a disposizione un servizio navetta da Rada S. Francesco allo stadio “San Filippo” per garantire il trasporto dei tifosi ospiti in occasione dell’incontro di calcio Messina-Catanzaro che si terrà il prossimo Sabato 29.

Il Prefetto ha ricordato che tale richiesta discende da un puntuale protocollo stipulato la scorsa estate tra Ministero dell’Interno e Lega Pro contenente misure finalizzate a garantire una maggiore sicurezza negli incontri calcistici.

Il Prefetto ha altresì evidenziato che un analogo servizio, poi fornito dall’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria, venne richiesto con forte determinazione in occasione dell’incontro Reggina-Messina nel corso del corrente campionato.

Il Sindaco ed il rappresentante della società, pur manifestando talune criticità relative ad un’ancora non realizzata pianificazione, hanno preso atto dei motivi connessi ad assicurare i più elevati livelli di sicurezza e pertanto hanno garantito il massimo impegno per la soluzione del problema.

Messina, 27 novembre 2014

Prefettura di Messina

Incontro di calcio Messina-Catanzaro, predisposto il servizio di navetta 2014-11-28T09:46:42+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Patti – Edilizia scolastica: tre progetti per un totale di 3.200.000 euro

Sindaco di Patti Mauro AquinoPioggia di finanziamenti per l’edilizia scolastica pattese. Il Comune di Patti grazie alla partecipazione al bando per l’edilizia scolastica con i fondi del cosiddetto “Decreto del Fare”, è riuscito ad ottenere le somme necessarie per tre importanti interventi.

Quasi 2.500.000,00 euro per la realizzazione ex novo di una scuola dell’Infanzia in zona Acquafico, il cui progetto nella graduatoria generale si è classificato al secondo posto. Con la realizzazione di questa nuova scuola i plessi Pacini e Soyuz saranno unificati nel nuovo istituto, dotato delle più moderne tecnologie in tema si sicurezza, di efficentamento energetico, con ampi spazi dove poter far giocare i bambini. L’altro finanziamento, per circa 613mila euro, al sesto posto in graduatoria nel capitolo inerente gli impianti sportivi, riguarderà la realizzazione di una palestra al chiuso a servizio dell’istituto Comprensivo “Luigi Pirandello” di piazza XXV Aprile. La nuova struttura sorgerà a poche decine di metri dalla sede della scuola “Pirandello” e sarà fornita delle più moderne tecnologie in materia di impianti sportivi. L’ultimo importante finanziamento ottenuto grazie al “Decreto del Fare”, infine, riguarda l’ampliamento della scuola Primaria di Case Nuove Russo. Si tratta di un finanziamento di circa 100mila euro, grazie al quale sarà realizzato un ampliamento del plesso esistente per ricavare una ulteriore aula, dotandolo di maggiori spazi per le attività didattiche e di laboratorio. Tre finanziamenti, questi, fortemente voluti dall’Amministrazione comunale, la quale non ha lesinato sforzi per riuscire a far realizzare i progetti e partecipare al bando.

“Grande soddisfazione per la pubblicazione della graduatoria provvisoria del bando sull’edilizia scolastica del “Decreto del Fare”, ha detto il sindaco Mauro Aquino, che vede ben tre importanti interventi, per un totale di 3.200.000 euro circa, finanziati a beneficio del Comune di Patti, che ha fatto la parte del leone a livello regionale. Questa è la riprova del grande sforzo di programmazione e progettazione di questa Amministrazione, che proprio sulle scuole sta profondendo un impegno massimo, nel convincimento che garantire ambienti scolastici sicuri e confortevoli sia una priorità assoluta. Ritengo opportuno, quindi, complimentarmi e ringraziare l’Ufficio Tecnico in tutte le sue componenti, che si è occupato della progettazione dei tre interventi, e l’ex assessore Nino Lena che ha personalmente curato tutto l’iter di partecipazione al bando. Si tratta d’interventi molto importanti e molto attesi – ha proseguito Aquino – che consentiranno di mettere a disposizioni dei nostri ragazzi delle strutture scolastiche migliori, una addirittura nuova di zecca e all’avanguardia dal punto di vista dell’efficienza energetica, che risolveranno anche la endemica carenza di aule e di strutture da cui le nostre istituzioni scolastiche sono affette. Insieme agli altri interventi già in corso di realizzazione e da ultimo – ha concluso il Sindaco, cito il rifacimento dell’impianto sportivo all’aperto della scuola “Lombardo Radice” di piazza XXV Aprile finanziato nell’ambito dell’iniziativa 1.000 cantieri per lo sport, in questi tre anni sono quasi cinque i milioni di euro di finanziamenti intercettati dall’amministrazione comunale a beneficio delle nostre strutture scolastiche”.

Patti, 27 novembre 2014

Il Sindaco
Avv. Giuseppe Mauro Aquino

Patti – Edilizia scolastica: tre progetti per un totale di 3.200.000 euro 2014-11-28T09:23:47+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Gioiosa Marea – “Sei tu …che fai la differenza” i primi risultati

Raccolta differenziataAssessorato alla Pubblica Istruzione
e Assessorato all’Ecologia

“Sei tu che …fai la differenza”
Progetto di Educazione Ambientale

Risultati dei primi due giorni di raccolta:

CARTA – KG. 190
PLASTICA – KG. 100

 

La gara di raccolta differenziata tra le sezioni della scuola secondaria di primo grado di S. Francesco, Gioiosa-centro e San Giorgio, effettuata in collaborazione con l’Istituto comprensivo, vede vantaggio in questa fase la sezione di S. Giorgio,

Proseguirà:

Mercoledì 3 dicembre con la raccolta della CARTA
Giovedì 4 dicembre con la raccolta della PLASTICA

Premio finale alla sezione vincitrice un visita guidata presso l’Azienda che si occupa di riciclo.

Gioiosa Marea – “Sei tu …che fai la differenza” i primi risultati 2014-11-28T09:16:17+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Messina – Tavola rotonda sul tema della lotta all’Aids

Giornata AIDS1 Dicembre, tavola rotonda sul tema della lotta all’Aids

A cura dell’Osservatorio “Lucia Natoli” e del Centro di Solidarietà Faro

Come ogni anno, l’Osservatorio “Lucia Natoli” invita a riflettere in occasione della Giornata mondiale di lotta all’Aids. Lunedì 1 dicembre, al Centro di Solidarietà

F. A.R.O. di Messina, in via S. Jachiddu n. 74, si svolgerà alle 10.00 una tavola rotonda sul tema. Interverranno il dottor Domenico Incorvaia, presidente del Centro F.A.R.O.; Saro Visicaro, coordinatore dell’Osservatorio per i Diritti dei Minori “Lucia Natoli”; il medico Gianfranco Pellicanò, responsabile Ambulatorio Malattie HIV/AIDS U.O.C. Malattie Infettive Azienda Ospedaliera Universitaria “G. Martino” di Messina; la dottoressa Lavinia Ilacqua (Ser.T. Messina Sud) e la dottoressa Stefania Romeo, responsabile Comunità Terapeutica del Centro F.A.R.O. di Messina.

Messina, in via S. Jachiddu n. 74, ore 10.00

Messina – Tavola rotonda sul tema della lotta all’Aids 2014-11-28T08:58:21+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Brolo – D’Arrigo lascia la TIGER

Simone D'ArrigoL’Asd Tiger Brolo comunica la risoluzione consensuale del rapporto di collaborazione con l’atleta Sig. Simone D’Arrigo.

Alla base di questa decisione da parte del Sig. D’Arrigo, sopraggiunti motivi di lavoro che non permetterebbero all’atleta di svolgere il ruolo di calciatore con costanza e professionalità come il campionato di Serie D richiede. L’Asd Tiger Brolo perde un grande uomo prima che un ottimo elemento all’interno del proprio gruppo di lavoro, con la consapevolezza, però, di come la scelta del ragazzo sia dettata da un’occasione di stabilità lavorativa futura irrinunciabile.

«Simone è un bravissimo giocatore e una persona straordinaria – dichiara il Direttore Sportivo Antonio Magistro -. Nel periodo trascorso a Brolo ha dimostrato attaccamento a questi colori, spirito di sacrificio, umiltà e tanta dedizione alla sua professione, il tutto condito da un’enorme passione per questo sport. Perdere un uomo come D’Arrigo all’interno del nostro spogliatoio fa male, ma in un periodo come questo rinunciare ad un posto di lavoro per il calcio è francamente impossibile. Per D’Arrigo le porte della Tiger Brolo resteranno sempre aperte. Simone è un ragazzo genuino che sa farsi volere bene e rispettare da tutti, ci mancherà ma abbiamo capito le sue necessità e so che anche per lui è stata una decisione molto sofferta e difficile. Personalmente a Simone mi legano tanti bei ricordi. Abbiamo vinto insieme un campionato di Eccellenza e tra noi si è creato un rapporto speciale anche al di fuori del rettangolo di gioco, avendo vissuto momenti indimenticabili insieme. Gli auguro buona fortuna per questa nuova esperienza, merita il meglio».

L’Asd Tiger Brolo ringrazia il Sig. D’Arrigo per l’impegno profuso in maglia giallonera e augura lui un grosso in bocca al lupo per questa nuova avventura.

Brolo, 27 novembre 2014

UFFICIO STAMPA
ASD TIGER BROLO

Brolo – D’Arrigo lascia la TIGER 2014-11-28T08:50:16+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

La mancata approvazione del bilancio comunale di Gioiosa Marea attenzionata dall’ANSA

Eduardo Spinella - Gabriele Buttò(ANSA) – GIOIOSA MAREA, (MESSINA) 27 NOV - Dopo la bocciatura del bilancio di previsione del Comune di Gioiosa Marea (Me) da parte del consiglio comunale, si è scatenata una bagarre tra il sindaco Eduardo Spinella e il presidente del consiglio Gabriele Buttò che con il suo voto contrario ha determinato la crisi politica del comune. “Il Presidente del Consiglio Comunale – scrive il sindaco – esce di fatto e nel peggiore dei modi dalla maggioranza non approvando, con il suo voto di astensione, il Bilancio di previsione, adducendo come unica motivazione la presentazione del bilancio a fine novembre, cosa che accomuna la gran parte degli Enti Locali e che lo scorso anno non aveva impedito allo stesso di approvarlo. Mandate in fumo, per ritorsioni irresponsabili e “inqualificabili” finanziamenti pubblici, opere ritenute fondamentali”.

Alle parole del sindaco replica Buttò che sottolinea: “Portare in aula il bilancio 2014 “furbescamente” per l’ennesima volta a fine anno, quando ormai in dodicesimi la quasi totalità dei fondi è stata spesa significa eludere uno dei principi cardine su cui poggia il sistema democratico. Il Consiglio Comunale, che rappresenta tutta la cittadinanza, non può certamente essere sminuito e umiliato dal persistente e reiterato atteggiamento scontroso e lesivo dei suoi diritti attuato con presunzione e “arroganza” dal Sindaco Spinella.

Il Sindaco Spinella dovrebbe prendere atto non tanto dell’uscita dalla maggioranza del Presidente del Consiglio Comunale quanto e soprattutto della sua fallimentare gestione della cosa pubblica, unica ed indiscutibile causa della perdita di fiducia della maggioranza consiliare. Dovrebbe interrogarsi seriamente sui motivi che hanno portato non uno ma ben tre consiglieri della ormai ex maggioranza a sfiduciarlo palesemente”.(ANSA).

Ypp

La mancata approvazione del bilancio comunale di Gioiosa Marea attenzionata dall’ANSA 2014-11-27T23:17:45+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Brolo – Eccovi la TARI, facciamo il punto della situazione

Comune di Brolo“Non sono bollette raddoppiate” ma semplicemente quelle giuste che in passato non rispettavano tariffe e parametri.

A parlare è l’assessore al bilancio Gaetano Scaffidi Lallaro. “E’ un momento difficile, non si può accettare sorridendo di far pervenire nelle case dei miei concittadini bollette che sicuramente incidono sensibilmente sul bilancio familiare, ma dobbiamo capirne il perché”.

Queste bollette spiega il vicesindaco ora sono veritiere, rispettano i parametri di legge, i costi che il comune deve sostenere per garantire un servizio essenziale.

Non servono a pagare i debiti contratti da altri – come qualcuno dice – , altrimenti le bollette sarebbero davvero milionarie, ma servono a pagare il costo annuale, non indifferente, del servizio. Un costo reale, trasparente, tutto documentato da un piano finanziario redatto in maniera scrupolosa dall’ufficio tecnico. Questo documento quantifica in circa un milione di euro il costo del servizio di raccolta,smaltimento e conferimento dei rifiuti”.

Dobbiamo quindi – dice Scaffidi Lallaro – guardare in faccia la realtà. Anche quella che nessun politico vorrebbe dire ai suoi concittadini.

Questi sono i costi che il cittadino deve sopportare per avere un servizio civile e urbano, che rispetto ad altri paesi limitrofi è assolutamente nella media.

In passato invece, pur di non creare malcontenti elettorali, rendendo Brolo una sorta di paese dei balocchi, si è scelto di far pagare cifre irrisorie, chi le pagava…. e questo ha di fatto creato una voragine economica, i ricavati sulla spazzatura non riuscivano, le pochissime volte che venivano utilizzati per lo scopo legittimo, a coprire minimamente i costi del servizio e questo ha determinato che le stesse ditte che effettuavano i servizi legati alla raccolta ed allo smaltimento, compresa la discarica di Mazzarà Sant’Andrea, sono ricorsi a abnormi decreti ingiuntivi (già entrambi esecutivi) per riuscire ad ottenere quanto a loro dovuto, gravando ulteriormente, fra interessi e sanzioni, il nostro Comune.

Continua a leggere

Brolo – Eccovi la TARI, facciamo il punto della situazione 2014-11-27T19:41:53+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Pagina 1 di 505123456 ... Ultima »