Il nostro gruppo FacebookSiamo anche su TwitterIl canale Youtube di CanaleSiciliaSiamo anche su Google Plus

In anteprima i video e servizi di CanaleSicilia

Adesso in trasmissione

Articoli divisi per mese

Seguici su Twitter

Seguici su Google+

Sedute Parlamento ARS

Diretta Streaming Sedute Parlamento Ars

21 Ottobre 2014 – Diretta streaming del Consiglio Comunale di Gioiosa Marea

Comune di Gioiosa Marea

Amministrazione Comunale Gioiosa Marea

Gioiosa Marea 21.10.2014 Consiglio Comunale

Diretta streaming a partire dalle ore 17:00 del 21 ottobre 2014

CanaleSicilia ...sempre con teCanaleSicilia è compatibile con
PC – Mac – iPhone – iPad – SmartPhone

21 Ottobre 2014 – Diretta streaming del Consiglio Comunale di Gioiosa Marea 2014-10-20T11:02:07+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Messina – Iniziati i lavori di bonifica per la messa in sicurezza dei torrenti

Pulizia torrenti MessinaNel quadro del programma di interventi per la messa in sicurezza dei torrenti cittadini disposti e coordinati dall’assessore alla protezione civile, Filippo Cucinotta, sono prossimi alla conclusione i lavori di bonifica del torrente Larderia, dove la squadra del movimento terra del comune di Messina è stata impegnata nella riqualificazione ambientale del torrente.

Oltre alla risagomatura degli alvei sono state rimosse diverse discariche abusive di rifiuti domestici e suppellettili, con la collaborazione proficua di Messinambiente, che ha effettuato interventi di pulizia e  manutenzione sulle condutture fognarie, per risolvere malfunzionamenti che causano sversamenti di liquami. Sono stati intanto già avviati i lavori di riqualificazione nei torrenti San Leone, San Michele e Annunziata.

“La differenza tra un torrente prima e dopo l’intervento – ha dichiarato l’assessore Cucinotta – è tangibile, a maggior ragione se si riesce a coordinare vari servizi come stiamo facendo. Solo con la cooperazione si possono raggiungere risultati evidenti. Resta comunque il rammarico nel constatare che la prima causa di pericolo e degrado è dovuta al conferimento di rifiuti direttamente nel torrente. Spesso si pensa alle grandi discariche di materiale edilizio, invece si tratta di sacchetti di rifiuti evidentemente provenienti dal consumo domestico di individui che preferiscono utilizzare alcuni torrenti in alternativa al cassonetto. Ricordo che Messinambiente effettua gratuitamente e a domicilio il ritiro dei rifiuti ingombranti; è sufficiente chiamare al numero verde gratuito dell’azienda”.

Messina – Iniziati i lavori di bonifica per la messa in sicurezza dei torrenti 2014-10-21T14:24:38+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Palermo – #SfiduciaDay domenica sotto le finestre dei deputati regionali

#SfiduciaDay in Piazza del ParlamentoConcessa piazza Parlamento per il “no” dei Siciliani a Crocetta, Grillo e il popolo dello #SfiduciaDay domenica sotto le finestre dei deputati regionali.

Arrivato l’ok per lo spiazzo antistante a Palazzo dei Normanni, si cambia programma in corsa per arricchire la manifestazione di un altissimo valore simbolico: l’insoddisfazione per questo disastroso governo e per l’operato dei parlamentari arriverà ad un tiro di schioppo da sala d’Ercole.

Sul palco, oltre all’ex comico, Gioè quattro complessi musicali, deputati nazionali e regionali M5S e i volti più noti del Movimento: Di Maio, Di Battista, Morra e Taverna. Il via alle 15,00.   

C’è già una piccola vittoria nel carniere dello #SfiduciaDay del prossimo 26 ottobre, promosso dal Movimento 5 Stelle. Inaspettatamente è arrivato dal Suap l’ok per piazza del Parlamento a Palermo, che regalerà alla manifestazione un altissimo valore simbolico: il ‘no’ dei Siciliani al disastroso governo Crocetta sarà gridato  sotto le finestre del Parlamento più antico d’Europa.

“Non ci speravamo – dicono i deputati – per cui oltre che per piazza del Parlamento avevamo presentato l’istanza per piazza Verdi, dove pensavamo realmente di andare, tant’è che le prime nostre comunicazioni alla gente erano state fatte in questo senso. Il “sì” per la piazza antistante al palazzo reale ci ha un po’ spiazzati, ma ci ha ha resi felici. Sfiduciare Crocetta sotto il Parlamento ripaga nettamente da qualche contrattempo di tipo logistico”.

Intanto proseguono a ritmo serratissimo in casa Cinquestelle i preparativi per la kermesse che vede confermata la presenza di Grillo, dei deputati regionali M5S, di tantissimi deputati siciliani nazionali di Camera e Senato  e dei volti più famosi del Movimento, quali Di Maio, Di Battista Morra e Taverna. Dovrebbe esserci anche l’attore palermitano Claudio Gioè, che, comunque, toglierà ogni riserva proprio negli ultimi istanti a causa di impegni di lavoro precedentemente assunti, ma che, ha assicurato, farà di tutto per spostare.

La scaletta prevede l’alternarsi di interventi di parlamentari a esibizioni di gruppi musicali. Quattro quelli previsti, i “Meganoidi”, i “Vallanzaska”, gli “Skitzomovimento”, e i “Brigantini”. Grillo  prenderà la parola intorno alla 20,30.

In piazza sono attesi non solo attivisti e simpatizzanti Cinque Stelle, ma tutti i Siciliani che vogliono voltare pagina e chiudere una volta per tutte con Crocetta, sempre più ‘Re Mida al contrario’, capace solo di distruggere tutto ciò che tocca. A loro sarà chiesto di firmare, su degli stampati, la simbolica sfiducia al governatore che andrà ad irrobustire quella presentata dal Movimento 5 Stelle all’Ars e che prenderà la via di sala d’Ercole.

“Con le firme raccolte in piazza – dicono i deputati – daremo un ulteriore segnale al parlamentari di quello che è il vero giudizio dei Siciliani su Crocetta. Speriamo si ricredano, anche se l’attaccamento alle poltrone, finora l’unico vero collante per questa sfaldatissima maggioranza, sarà difficilissimo da superare”.    

“Il Movimento 5 Stelle – dicono i deputati – in questi anni ha dimostrato di essere all’altezza del ruolo che gli elettori gli hanno dato, confermandosi l’unica vera forza di opposizione all’interno del Parlamento regionale. Oggi siamo pronti a diventare l’unica vera forza di governo e questo è il momento di manifestarlo. Partecipare è l’unica cosa che resta a noi cittadini, e dobbiamo esserci tutti, perché altrimenti, nessuno lo farà al posto nostro”. 

Firme per staccare la spina al governo Crocetta saranno raccolte nei giorni precedenti e seguenti alla manifestazione anche in tantissime piazza della Sicilia.

Palermo – #SfiduciaDay domenica sotto le finestre dei deputati regionali 2014-10-21T14:12:28+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Bruno Mancuso: “Prudenza sulle indagini per gli incendi di Canneto”

Sen. Bruno Mancuso a CaroniaHa destato certamente stupore la notizia, diffusa ieri, della notifica di un avviso di garanzia da parte della Procura della Repubblica di Patti nei confronti di un giovane residente a Canneto di Caronia, sospettato dei reati di incendio e danneggiamento, relativi ai diversi episodi incendiari verificatisi nella popolosa frazione tra lo scorso mese di Luglio ed i primi di Ottobre.

“Sono incredulo e disorientato” , dichiara il senatore Bruno Mancuso, che in questi mesi ha seguito da vicino la vicenda dei misteriosi incendi di Canneto e si è interessato attivamente, stimolando e sollecitando l’intervento delle autorità istituzionali preposte alla sicurezza della popolazione.

“Sapevo che questa era una delle ipotesi al vaglio degli investigatori – prosegue Mancuso – ma l’ho sempre considerata remota, sia per la dinamica degli eventi sia perché sono stato testimone del disagio autentico e delle sofferenze delle famiglie di Canneto. Sarei molto prudente a considerare risolto il caso. Aspettiamo con fiducia il prosieguo delle indagini nella speranza che la verità venga presto a galla.

Continuerò a stare vicino al Sindaco di Caronia ed agli amici di Canneto, fino a quando non si farà piena luce sulla vicenda”.

 

Ufficio Stampa
Sen. Bruno Mancuso

Bruno Mancuso: “Prudenza sulle indagini per gli incendi di Canneto” 2014-10-21T14:02:34+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Progetto doposcuola a Gioiosa Marea – “Diamoci una mano… costruiamo un sorriso”

Stemma Comune di Gioiosa Marea

COMUNE DI GIOIOSA MAREA

 

Assessorato alla Pubblica Istruzione
e alle Politiche Sociali

 

Considerato il positivo riscontro dello scorso anno scolastico, si comunica che a decorrere dal mese di novembre, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo, verrà avviato sia a Gioiosa-Centro che nella fraz. di San Giorgio il:

 

PROGETTO DOPOSCUOLA
“Diamoci una mano… costruiamo un sorriso”

Attività gratuita di sostegno scolastico ed educativo

 

L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo si prefigge di promuovere la socializzazione, favorire la solidarietà interculturale, stimolare il reciproco rispetto, creare uno spazio di accoglienza per limitare situazioni di disadattamento, ed essere quindi di supporto alle famiglie della nostra Comunità, che vivono situazioni di disagio economico e socio-culturale e d’aiuto alle famiglie di quei bambini che presentano difficoltà scolastiche, ma i cui genitori, per motivi di lavoro, non riescono, nel pomeriggio, ad essere presenti nell’esecuzione dei compiti.

OBIETTIVO SPECIFICO è quello di offrire un supporto scolastico ed educativo ed assistere, quei bambini che manifestano difficoltà di apprendimento e nello svolgimento dei compiti assegnati, anche al fine di fargli acquisire una metotologia di studio e stimolare l’autonomia personale.

E’ RIVOLTO ai bambini residenti nel Comune di Gioiosa Marea (max 20/25 bambini) che frequentano la scuola primaria di primo grado.

COME SI ACCEDE
Si accede compilando il modulo disponibile all’Ufficio Servizi Sociali e a scuola e contattando i docenti della prorpia classe.
L’Ufficio Servizi Sociali nel nostro Comune, accoglierà le richieste di ammissione al progetto e in caso di un numero elevato di istanze, valuterà, in collaborazione con i docenti, la priorità dell’inserimento.

SEDE ATTIVITA’ E ORARIO DI APERTURA
Il progretto è attivo per l’anno scolastico 2014/2015 (novembre-maggio) e si effettuerà sia a Gioiosa-Centro, che nella fraz. San Giorgio presso i locali della Scuola Elementare nei giorni di Lunedì e Giovedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00.
Il servizio doposcuola è completamente gratuito e non comporta alcuna spesa per le famiglie in possesso dei requisiti richiesti.

Gioiosa Marea 21 ottobre 2014

Assessore alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Sociali
Dr.ssa Carmelita Lisciandro

Progetto doposcuola a Gioiosa Marea – “Diamoci una mano… costruiamo un sorriso” 2014-10-21T13:22:23+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Tortorici – Positivo l’incontro a Roma per la vertenza dei dipendenti comunali

Sen. Bruno MancusoIl Senatore del Nuovo Centro Destra Bruno Mancuso esprime soddisfazione per la positiva conclusione della vertenza legata al pagamento  delle spettanze ai dipendenti del Comune di Tortorici, garantiti anche  riguardo al mantenimento del posto di lavoro.

La soluzione della vicenda è giunta, infatti, dopo l’incontro svoltosi a Roma tra i rappresentanti dell’amministrazione comunale di Tortorici ed i funzionari del dipartimento per gli affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno, nel corso del quale è stata studiata una soluzione per consentire al comune di accendere un mutuo con la cassa depositi e prestiti per far fronte alle necessità finanziarie dell’ente, rinunciando all’assegnazione del fondo di rotazione.

A farsi promotore dell’incontro al Ministero dell’Interno è stato proprio il Senatore Bruno Mancuso: “Ringrazio per la fattiva collaborazione i funzionari del Ministero che si sono attivati prontamente per studiare le soluzioni, per altro non semplici e certamente inusuali, prospettate nel tavolo tecnico cui ha partecipato il vice sindaco di Tortorici Rosario Contiguglia – afferma il Senatore Mancuso – . Certamente il Comune di Tortorici sarà chiamato a percorrere una strada virtuosa, fatta anche di sacrifici e risparmi, ma quantomeno siamo riusciti a garantire il posto di lavoro a parecchi dipendenti e nello stesso tempo salvaguardare il percorso verso la stabilizzazione dei precari”.

Ufficio Stampa
Sen. Bruno Mancuso

Tortorici – Positivo l’incontro a Roma per la vertenza dei dipendenti comunali 2014-10-21T11:39:06+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Rapporti sessuali con un minore di 14 anni nel 2002, arrestato

Minore (immagine esemplificativa)Stamani, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sant’Agata di Militello, hanno eseguito l’ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dall’ufficio Esecuzioni Penali della Procura delle Repubblica di Patti, nei confronti del santagatese G.L.M., di 51 anni, responsabile di aver avuto rapporti sessuali nel 2002 con un minore di anni 14.

La Suprema Corte di Cassazione, terza sezione penale, ha confermato la sentenza con la quale, nel 2012, la Corte d’Appello di Messina aveva condannato l’uomo a 2 anni e 3 mesi e all’interdizione perpetua da qualsiasi ufficio attinente alla tutela ed alla curatela.

Veniva condannato per aver intrattenuto, nel 2002, rapporti sessuali con un ragazzo all’epoca dei fatti minore di 14 anni.  Un numero di telefono scritto sulle pareti di un bagno della stazione ferroviaria di Sant’Agata era stato il contatto attraverso il quale erano iniziati i rapporti tra l’uomo ed il giovane.

Le indagini, condotte da personale del Commissariato di Sant’Agata di Militello e coordinate dalla Procura della Repubblica di Patti, avevano evidenziato che i rapporti si consumavano sempre in bagni o altre pertinenze delle stazioni ferroviarie di Sant’Agata, Torrenova o Capo d’Orlando sino a quando la vittima, disperata, ha deciso di raccontare tutto alla madre.

A stabilire la credibilità di quanto denunciato furono le perizie psico-fisiche sul ragazzo e i tabulati  telefonici che confermavano i ripetuti contatti attraverso cabine pubbliche. Il ragazzo mostrò anche un biglietto nel quale l’imputato gli aveva trascritto il proprio numero di cellulare. Ricostruzioni dei fatti che hanno quindi indotto la Cassazione a confermare la sentenza di condanna già emessa dalla Corte d’Appello.

Rapporti sessuali con un minore di 14 anni nel 2002, arrestato 2014-10-20T19:03:58+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Palermo – Incontro con i rappresentati sindacali confederali dei lavoratori del settore della formazione e dell’orientamento

Leoluca OrlandoQuesta mattina il sindaco di Palermo e presidente dell’Anci Sicilia, Leoluca Orlando, ha incontrato a Palazzo delle Aquile i rappresentati sindacali confederali dei lavoratori del settore della formazione e dell’orientamento.

“Quello della formazione e dell’orientamento professionale in Sicilia -ha detto Orlando – è un settore in gravissima crisi che condanna all’assenza di prospettive e retribuzione circa 8000 lavoratori nella regione. Una situazione resa ancora più grave dall’assenza del ricorso alla cassa integrazione ed altri ammortizzatori sociali.”

Orlando ha ricordato di avere recentemente evidenziato questa situazione con una nota inviata al Capo dello Stato e ai prefetti dell’Isola, con riferimento al servizio dell’obbligo istruzione e formazione, che coinvolge circa 4000 minori “che per inefficenze e ritardi hanno perso già 2 anni di istruzione e formazione obbligatoria, costretti ormai, nella migliore delle ipotesi, a compiere in 5 anni un percorso formativo che era previsto in 3.”

In tale quadro vi è anche la cirsi che riguarda circa 1700 lavoratori dei servizi per l’impiego che dal 23 aprile sono condannati alla inattività e alla mancanza di lavoro “in attesa – secondo Orlando – di più volte annunciate, e mai realizzate riforme del settore.”

Accogliendo la richiesta delle organizzazioni sindacali che oggi sono scese in piazza in tutte le città capoluogo della Sicilia, Orlando ha inviato, in rappresentanza dei comuni siciliani, un appello al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai Ministri del lavoro e dello sviluppo economico, sostenendo la richiesta di aprire un tavolo di crisi nazionale “che sottragga questo settore a un ormai paludoso clima di confusione e rinvii che fanno pagare a un intero comparto i ritardi e le inefficenze della Regione.

Per il Presidente di Anci Sicilia, “questi ritardi finiscono con l’impedire di fare una distinzione fra gli speculatori e corrotti, che devono rispondere dei danni prodotti, e migliaia di cittadini e lavoratori che hanno diritto di pensare che sia possibile in Sicilia, come avviene in altre Regioni a Statuto ordinario, accedere ai servizi di formazione e orientamento che vanno iscritti all’interno di precisi dritti costituzionalmente previsti.”

“L’istituzione di un tavolo di crisi nazionale è l’unica risposta possibile in una situazione nella quale, nonostante la speciale autonomia regionale, non si è riusciti a realizzare un corretto utilizzo di risorse finanziarie e professionalità umane.”

Fabio Citrano
Ufficio Comunicazione Istutizionale
Comune di Palermo

Palermo – Incontro con i rappresentati sindacali confederali dei lavoratori del settore della formazione e dell’orientamento 2014-10-20T17:01:16+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Piraino – I ringraziamenti di Lara Cusmano per la nomina a vicesindaco

Lara Cusmano Vicesindaco Comune di PirainoRingrazio il Sindaco per questa nomina che mi onora profondamente e spero di corrispondere nei fatti alla fiducia e alla stima che ci legano continuando ad impegnarmi quotidianamente a servizio della comunità di Piraino tutta.

Quando ho accettato la nomina di Assessore nel luglio 2012, a solo un mese di distanza dalla tragedia che mi ha colpito e stravolto la vita, l’ho fatto perché sapevo quanto Ignazio, mio marito, tenesse a questo progetto politico e non me la sono sentita di non continuare a lottare per Piraino, nel contribuire a riportare questa nostra piccola comunità allo splendore che merita. Ho lavorato intensamente in questi due anni e insieme al Sindaco e agli altri Assessori abbiamo affrontato tantissime difficoltà con spirito di sacrificio, con l’onestà che ci contraddistingue tutti e con la forza della pazienza nel continuare a perseguire la giustizia e la legalità che spesso sono percorsi impopolari e che richiedono uno sforzo di lavoro certosino che spesso viene scambiato come inerzia ma che, al contrario, consente di ricostruire dalle fondamenta, nel modo corretto, senza affrontare le varie tematiche risolvendole con interventi tampone che non farebbero altro che rallentare e allungare i tempi di un inesorabile rovina.

Ringrazio i miei “compagni di viaggio” per l’affetto dimostratomi facendomi sentire parte di una famiglia in un momento in cui ero davvero molto fragile e oggi mi lega a loro una profonda amicizia. Voglio ringraziare in maniera particolare l’Assessore Enzo Princiotta per avermi aiutata a crescere nel lavoro della conoscenza delle norme, nella competenza, che sta alla base di qualunque buona azione politico-amministrativa e che consente di affrontare le problematiche con sicurezza e determinazione.
Ringrazio ancora il Sindaco, Dott.ssa Gina Maniaci, per la forza che ha dimostrato in questi due anni, per non essersi lasciata piegare dallo scoraggiamento dalle tante polemiche strumentali che ha dovuto subire anche a livello personale, per non aver mai perso di vista l’obiettivo che l’ha indotta a candidarsi e a diventare il Sindaco del nostro Paese.

Sono convinta che, al di là dei ruoli e delle poltrone, tanto lavoro è stato fatto e che presto se ne vedranno i frutti e che, tutti insieme, continueremo a lavorare per Piraino, per ridare fiducia nel futuro sia al centro storico, che mi auguro, attraverso il progetto deliberato dell’albergo diffuso e il piano particolareggiato su cui stiamo lavorando, possa ritornare a vivere mediante una sua ripopolazione che porti benessere alle poche attività esistenti e che anzi ne possa far nascere tante altre, sia alla frazione di Gliaca di Piraino con la realizzazione del lungomare e l’approvazione del piano spiaggia e sia a tutte le altre frazioni con interventi mirati al benessere di tutto il territorio comunale e della sua intera popolazione.

Voglio fare contemporaneamente gli auguri di buon lavoro anche ai due nuovi Assessori, perché anch’essi, come i loro predecessori, dovranno affrontare le difficoltà quotidiane con la grande forza e lo spirito di servizio che questo momento di grave crisi economico-sociale richiede per poter portare avanti bene l’azione amministrativa e invito tutti a smorzare le polemiche, che non fanno altro che creare rallentamenti all’azione quotidiana e spostare l’attenzione dai veri problemi che invece devono essere affrontati con la giusta serenità, legalità e correttezza.

Rinnovo il mio impegno a servizio dell’intera comunità Pirainese e il mio sforzo quotidiano nel contribuire a raggiungere gli obiettivi indicati nel programma elettorale di Gina Maniaci Sindaco.

Lara Cusmano

Piraino – I ringraziamenti di Lara Cusmano per la nomina a vicesindaco 2014-10-20T16:07:07+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Canneto di Caronia – Indagini su reati di incendio e danneggiamento seguito da incendio continuati

Canneto di CaroniaAlle prime luci dell’alba di oggi i Carabinieri della Compagnia di Santo Stefano di Camastra, hanno effettuato 11 perquisizioni ad abitazioni e veicoli di Caronia.

Le attività – delegate dalla Procura della Repubblica di Patti – hanno, inoltre, comportato la notifica di un’informazione di garanzia a persona sottoposta ad indagini per i reati di incendio e danneggiamento seguito da incendio continuati, relativi a diversi episodi incendiari connessi fra loro e commessi, fra il 20 luglio 2014 ed il 08 ottobre 2014, nella frazione di Canneto di Caronia.

Le perquisizioni sono state eseguite nell’intento di individuare strumenti atti ad appiccare con rapidità il fuoco, dispositivi generatori di combustione e altre cose pertinenti ai reati per i quali si procede.

Le attività odierne si stagliano nel contesto di un’indagine per la quale gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo.

Canneto di Caronia – Indagini su reati di incendio e danneggiamento seguito da incendio continuati 2014-10-20T15:58:02+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Piraino – Nuova giunta: ecco il vicesindaco e le deleghe assessoriali

di Maria Cristina Miragliotta - Con provvedimento sindacale numero 52 e 53 del 20/10/2014, il sindaco di Piraino, Gina Maniaci ha provveduto a rideterminare le deleghe della nuova giunta e nominare il vicesindaco.

La Giunta Comunale di Piraino

La carica di vicesindaco va all’assessore Lara Cusmano, alla quale vengono assegnate le deleghe di: politiche sociali e famiglia, pari opportunità, pubblica istruzione, asilo nido, tutela degli animali.

Al neo-assessore Cono Condipodaro vanno le deleghe al commercio ed attività produttive, bilancio e finanza, entrate patrimoniali, tutela ambientale e ciclo dei rifiuti e delle acque.

All’assessore Enzo Princiotta: personale, patrimonio comunale, verde pubblico, cultura, rapporti con gli altri enti ed organismi esterni, rapporti con il Consiglio Comunale, razionalizzazione della spesa pubblica, lavori pubblici, urbanistica e protezione civile.

Al neo-assessore Tonino Scaffidi assegnate le deleghe di: manutenzione, politiche per l’energia, acquedotto e fognatura, strade e viabilità, digitalizzazione della pubblica amministrazione per l’informazione e la comunicazione, politiche giovanili.

Piraino – Nuova giunta: ecco il vicesindaco e le deleghe assessoriali 2014-10-20T15:00:18+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

I fatti di cronaca nel messinese durante il weekend

Sostanza StupefacenteArrestato dalla Polizia trentenne per droga, trovato in possesso di 271 grammi di marijuana.

Nella tarda mattinata di sabato, la Squadra Mobile ha proceduto all’arresto di Gugliandolo Giuseppe, trentenne messinese, colto nella fragranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La perquisizione all’interno della sua abitazione ha consentito il rinvenimento di 271 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle singole dosi.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo sarà giudicato oggi con rito direttissimo.

Durante la perquisizione i poliziotti hanno rinvenuto anche un motociclo, con ogni probabilità, di provenienza furtiva. E’ scattata pertanto la denunzia per il reato di ricettazione.

 


 

ViolenzaRione Bisconte. 30enne pregiudicato picchia selvaggiamente la compagna, i poliziotti lo bloccano ed arrestano in flagranza per il reato di lesioni personali aggravate.

All’arrivo dei poliziotti delle Volanti in casa sua brandiva ancora la tenaglia con cui aveva colpito selvaggiamente la compagna. Continuava a minacciare lei e la suocera nonostante fosse presente la figlioletta di pochi anni.

Gli agenti lo hanno bloccato, non senza difficoltà. Poi hanno subito provveduto a soccorrere le due donne che, medicate presso un ospedale cittadino, hanno riportato ferite giudicate guaribili, la suocera in giorni 6, la compagna in giorni 25. Quest’ultima ha infatti riportato una frattura delle ossa del naso, un trauma cranico, contusioni ed ematomi alle braccia.

Pare sia stata la gelosia e l’alcool a far scattare la furia dell’uomo che non avrebbe esitato a colpire più volte al capo ed al volto la donna e a prendersela con la suocera quando questa ha cercato di difendere la figlia. Durante l’aggressione non ha risparmiato vasi, piatti e bicchieri, per poi distruggere tavolo e sedie, persino due porte dell’appartamento.

I successivi accertamenti hanno confermato precedenti denunce da parte della donna. L’ultima lo scorso aprile quando il compagno era stato arrestato per lesioni personali aggravate e per resistenza a pubblico ufficiale, a seguito della quale era stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Per quanto accaduto ieri, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sarà giudicato stamani con rito direttissimo.

 


 

Selvaggio Concetta - Pronesti’ GiacomoFurto all’Ipercoop del Parco Corolla di Milazzo

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Milazzo, agli ordini del Maresciallo Capo Tommaso La Rosa, intervenuti all’Ipercoop del Parco Corolla, hanno tratto in arresto in flagranza per furto aggravato due conviventi di Messina, entrambi già noti alle forze dell’ordine: Pronesti’ Giacomo, classe 1972 e Selvaggio Concetta, classe1968.

I due compagni in concorso tra loro avevano ideato un modo ingegnoso per asportare prodotti dall’Ipermercato.

Coprendosi a vicenda, riuscivano a portare la merce d’interesse in aree meno trafficate dell’ipermercato e meno sorvegliate dall’impianto di videosorveglianza e con grande destrezza riuscivano a privare la merce dei dispositivi antitaccheggio.

I due messinesi, non nuovi a questo tipo di reato, approfittando della grande folla della domenica pomeriggio, questa volta si erano “dedicati” ai profumi e deodoranti, asportandone circa 50.

Il furto sarebbe andato avanti ancora per molto se non fossero intervenuti i Carabinieri, i quali, allertati dal servizio di vigilanza dell’Ipercoop, sorprendevano marito e moglie nella flagranza del reato recuperando l’intera refurtiva rubata che ammonta a circa 500 euro. I due coniugi messinesi, tratti in arresto per furto aggravato in concorso, venivano accompagnati presso le loro abitazioni in regime di arresti domiciliari.

 


 

Violenza sulle donneEnnesima aggressione ai danni della moglie, la Polizia procede all’arresto per lesioni personali aggravate.

Ha usato una cintura in cuoio con fibbia in metallo per colpire la moglie ripetutamente e violentemente. Le cinghiate sono seguite ai calci e pugni e sono state interrotte solo perché lei avrebbe afferrato un coltello per difendersi. Presenti la figlia di 8 mesi e l’altra di 3 anni che avrebbe tentato di allontanare il padre e sarebbe stata spinta via.

I poliziotti delle Volanti intervenuti in casa della coppia – lui ventottenne incensurato, lei ventiquattrenne – hanno trovato la donna in evidente stato di shock con ecchimosi visibili al capo e al volto.

La stessa, dopo essere stata medicata da personale del 118, ha raccontato di una lunga serie di aggressioni, mai denunciate però. Ieri l’ennesima lite, l’ingiustificata violenza e quindi la scelta di chiedere aiuto alla Polizia.

L’uomo è stato arrestato per il reato di lesioni personali aggravate. E’ stato, inoltre, denunciato per il reato di minacce gravi. Quando, infatti, la moglie gli ha comunicato di volerlo denunziare, lui l’avrebbe minacciata di morte.

Stamani, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sarà giudicato con rito direttissimo.

 


 

ArrestoAttacca verbalmente e poi a pugni poliziotti impegnati nel controllo del territorio, arrestato per violenza, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale.

Lo Presti Gaetano, sessantenne pregiudicato messinese, arrestato dagli agenti delle Volanti per violenza, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, si trovava sabato, alle 23.30 circa, in via Calabria.

Quando i poliziotti lo hanno avvicinato, la sua reazione è stata spropositata ed ingiustificata. Agli agenti che stavano verificando una nota della Sala Operativa con la quale si segnalava la possibile presenza di uno scassinatore di auto all’opera, il sessantenne ha infatti risposto con ogni tipo di ingiurie e minacce alla presenza di numerosi cittadini nel frattempo radunatisi. Ha quindi cercato di assestare due pugni in volto ad un poliziotto e, nonostante i tentativi di riportarlo alla calma, non ha esitato a mordere le mani degli agenti.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sarà giudicato stamani con rito direttissimo.

I fatti di cronaca nel messinese durante il weekend 2014-10-20T12:52:21+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

“Bruce Wayne Bullistar” – Titolo di migliore di razza per il Bull Terrier del brolese Niko Insana

A distanza di un anno esatto dalla prima vittoria, Domenica 18 Ottobre è stata l’Enci di Reggio Calabria a valutare “Bruce Wayne Bullistar”, il Bull Terrier di Niko Insana di Brolo.

Bruce Wayne Bullistar

Anche questa volta, Bruce è stato giudicato da esperti provenienti da tutto il mondo, sfidando altri suoi simili in questa esposizione internazionale canina.

Emozionatissimo Niko, il suo padrone, che ha visto il suo “amico” aggiudicarsi il titolo di MIGLIORE DI RAZZA.

Nel pomeriggio Bruce e il suo padrone hanno, così, sfilato sul tappeto rosso del “Best In Show”.

E da domani, il Bullo Bruce tornerà ad allenarsi col suo personal trainer.

“Bruce Wayne Bullistar” – Titolo di migliore di razza per il Bull Terrier del brolese Niko Insana 2014-10-20T12:07:19+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Pagina 1 di 477123456 ... Ultima »