Il nostro gruppo FacebookSiamo anche su TwitterIl canale Youtube di CanaleSiciliaSiamo anche su Google Plus

In anteprima i video e servizi di CanaleSicilia

Adesso in trasmissione

“Parole di vita” di fra Felice

Fra Felice - Parole di Vita

Seguici su Google+

Seguici su Twitter

Meteo Sicilia

Meteo Sicilia

Sedute Parlamento ARS

Diretta Streaming Sedute Parlamento Ars

…a breve online la nuova rubrica “Notizie dallo spazio”

Notizie dallo spazio... a breve online

…a breve online la nuova rubrica “Notizie dallo spazio” 2014-12-17T17:55:06+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Brolo – Irene Ricciardello chiede copia di note, esposti e controdeduzioni presentati da minoranza ed ex sindaco

Irene Ricciardello - Sindaco di BroloMentre la nota che il 15 dicembre è giunta al comune di Brolo fa il giro del web, aprendo dibattiti, creando discussioni, a detta di tanti anche illazioni e interpretazioni su ” a chi giova”, il Sindaco di Brolo, Irene Ricciardello, puntualizza immediatamente, con un comunicato stampa, ruoli, responsabilità e competenze. Anzi va oltre.

Ecco il documento.

 “Non si possono impunemente – dice il sindaco Irene Ricciardello nel comunicato diramato pochi attimi fa – sollevare dubbi sui dati e sulle note che questa amministrazione ha fornito alle varie realtà ispettive che stanno indagando penalmente e amministrativamente sulle attività – e non solo contabili –  messe in essere in questo comune”.

“Il 15 dicembre al comune di Brolo è giunta una nota da parte del dottor Giuseppe Morale, dirigente dell’assessorato delle autonomie locali della Regione Siciliana, – dice il sindaco – che non è affatto la relazione sulla attività ispettiva (al fine di accertare l’eventuale stato di dissesto dell’Ente) portata avanti dai funzionari da lui stesso delegati, i dottori Angelo Sajeva e Carmelo Messina,  ma la semplice risposta a quanto da noi scritto, l’11 dicembre scorso, sull’aggravamento della situazione finanziaria del Comune, e con la quale sollecitavamo le stesso dirigente a darsi la classica “mossa” per concludere quell’attività ispettiva dallo stesso autorizzata, poi prorogata, e oggi a tempo scaduto, ancora non definita”.

Continua a leggere

Brolo – Irene Ricciardello chiede copia di note, esposti e controdeduzioni presentati da minoranza ed ex sindaco 2014-12-18T20:20:53+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Brolo – Dall’Assessorato: per dichiarare il dissesto non serve la relazione della verifica ispettiva

BROLO… PIOVE SUL BAGNATO

Irene Ricciardello - Sindaco di Brolodi Maria Cristina Miragliotta - Giunta al Sindaco di Brolo la risposta da parte dell’Assessorato Autonomie Locali in merito alla sollecitazione da parte dell’amministrazione brolese riguardo la conclusione dell’attività ispettiva avviata per la verifica della sussistenza delle condizioni che impongono la dichiarazione di dissesto dell’Ente.

L’assessorato nella relazione ribadisce le difficoltà che gli ispettori hanno dovuto affrontare e che sono state peculiari rispetto ad altre verifiche sulla stessa materia.

Ad influire sul ritardo della verifica ispettiva non solo l’azzeramento dell’ufficio di ragioneria e la mancanza del suo Responsabile, a seguito dei provvedimenti emananti dalla Procura, che ha reso difficile l’acquisizione dei dati e delle informazioni ma anche “la presentazione da parte della minoranza consiliare e dell’ex Sindaco, di esposti e controdeduzioni sui dati e sulle informazioni fornite dagli uffici del Comune” delle quali gli ispettori hanno dovuto tenere conto.

Comunque, continua la relazione dell’assessorato “a breve il rapporto degli ispettori sarà trasmesso agli organi deputati e successivamente alla S. V.; si rappresenta che allo scrivente non appare opportuno condizionare gli interventi di risanamento all’acquisizione della citata relazione. Infatti, i dati finanziari raccolti dagli ispettori sono, ovviamente, in possesso anche di codesta amministrazione, mentre, già da tempo, la sezione di controllo della Corte dei Conti ha prescritto alcuni indispensabili ed urgenti interventi di risanamento finanziario.

DocumentiIn particolare, l’eventuale decisione di dichiarare il dissesto compete, in prima istanza, agli organi comunali competenti”.
E coglie anche l’occasione per ricordare al Sindaco che “al momento non sono state fornite tutte le informazioni richieste per l’altra attività ispettiva, avviata a seguito dell’esposto della minoranza consiliare”.

Insomma piove e piove pure sul bagnato!! Secondo l’assessorato, l’amministrazione comunale deve prendere le proprie decisioni a salvaguardia dell’interesse dell’ente, decisioni che “non possono essere subordinate agli esiti dell’attività ispettiva”.

Brolo – Dall’Assessorato: per dichiarare il dissesto non serve la relazione della verifica ispettiva 2014-12-18T15:05:28+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Siracusa – Operazione “Doctor House” Assenteismo all’ASP 8 reato di truffa per 33 soggetti

AssenteismoOperazione “Doctor House”: assenteismo all’ASP 8 scatta l’interdizione dai pubblici uffici.

Nell’ambito del procedimento relativo all’accertamento delle responsabilità per truffa ai danni dello Stato nei confronti di 33 soggetti in servizio presso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa, per 9 di questi, il G.I.P.Dott.ssa Patricia Di Marco ha disposto l’applicazione della misura interdittiva della sospensione dall’esercizio dal pubblico ufficio o servizio.

L’operazione denominata “Doctor House”, eseguita dalla Guardia di Finanza nel mese di settembre del corrente anno, era il risultato di un’attività di indagine, diretta dal Procuratore Capo Dott. Francesco Paolo Giordano e coordinata dal Sostituto Procuratore Dott. Antonio Nicastro, protrattasi per mesi con l’ausilio di telecamere,collocate all’ingresso dell’ex Ospedale Neuropsichiatrico Provinciale di via Traversa la Pizzuta di Siracusa, che avevano consentito di monitorare sia gli strumenti per la rilevazione delle presenze del personale che l’ingresso principale.

Le indagini delle Fiamme Gialle aretusee avevano consentito di provare che i dipendenti, a piccoli gruppi, si mettevano d’accordo tra loro affinché uno timbrasse il badge magnetico degli altri, consentendo a questi di arrivare in ritardo, andare via in anticipo dal posto di lavoro, ovvero uscire per dedicarsi a faccende personali. Il fraudolento sistema adottato, permetteva a taluno di trascorrere gran parte del tempo lavorativo al bar, ad altri di passeggiare per le vie dello shopping insieme a colleghi, ad altri di recarsi al mercato ed altri ancora a svolgere attività sportiva. Le condotte illecite erano riconducibili ai reati di Falso, Truffa aggravata ai danni dell’Ente Pubblico e False attestazioni o certificazioni.

Guardia di Finanza - SiracuraI 9 soggetti a cui è stata applicata la misura interdittiva sono Maria Concetta Visconti, Alessandra Pisano, Rita Reale, Maurizio Vecchio, Massimo Bruno, Antonino Battello, Paolo Artale, Marisa Bazzano e Annamaria Battiato. Mentre per gli altri indagati, il G.I.P., pur riconoscendo la sussistenza di gravi indizi di colpevolezza, non ha accolto la richiesta per mancanza di esigenze cautelari.

La Procura della Repubblica inoltre ha trasmesso l’ordinanza alla Direzione Generale dell’ASP 8 per i provvedimenti disciplinari di competenza. Il Dott. Francesco Paolo Giordano, Procuratore Capo della Repubblica di Siracusa, ha espresso ““La soddisfazione da parte dell’ufficio per le determinazioni adottate dal G.I.P. presso il tribunale di Siracusa, in ordine ai provvedimenti emanati nel procedimento “Doctor House”.

Centinaia di filmati e ore di lavoro degli investigatori sono state coronate dalla giusta valorizzazione in sede giurisdizionale e viene pertanto avvalorato un impianto accusatorio serio e scrupoloso.

L’indagine, scaturita da informazioni provenienti dallo stesso ambiente di lavoro oggetto di investigazioni, giunge ad un significativo risultato, nelle prossime settimane il materiale di prova acquisito verrà valutato in vista dell’esercizio dell’azione penale nei confronti degli indagati e della conclusione delle indagini.

Viene rimarcata la professionalità con la quale sono state condotte le investigazioni, con la ricerca di riscontri minuziosi e in assoluto riserbo, con metodi sperimentati nelle più delicate indagini in materia di criminalità organizzata. Del resto questo procedimento che interessa la tutela della spesa pubblica involge valori e interessi non meno importanti per il pubblico interesse.””.

Il Comandante Provinciale di Siracusa ha inteso affermare che “l’operazione si inserisce in un segmento operativo nel quale il Corpo afferma la prerogativa di Polizia Economico Finanziarie e si pone a tutela del bilancio pubblico finalizzando i propri interventi non solo all’effettivo incasso dei tributi dovuti ma anche a contrastare un fenomeno, come quello dell’assenteismo, oggi molto sensibile all’opinione pubblica in quanto crea disservizi, un aumento dei costi ed un’immagine negativa della Pubblica Amministrazione.””

Guardia di Finanza
Comando Provinciale Siracusa

Siracusa – Operazione “Doctor House” Assenteismo all’ASP 8 reato di truffa per 33 soggetti 2014-12-18T08:30:10+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Domenica intervento su “Personaggi e simboli nell’arte presepiale”

Gigi Genovese - Presidente AIAP MessinaIl Presidente della Sede di Messina dell’Associazione Italiana Amici del Presepio, Luigi Genovese, terrà un intervento su “Personaggi e simboli nell’arte presepiale” domenica 21 dicembre alle 19.15 nella cappella di S. Maria in Arcivescovado, durante l’evento In Nativitate Domini nella Rassegna “Armonie dello spirito Avvento-Natale 2014” dell’Arcidiocesi di Messina.

Contestualmente, nei chiostri dell’Arcivescovado, sarà possibile visitare la IX Mostra di Arte Presepiale, l’esposizione a ingresso libero, che sarà aperta al pubblico sino all’11 gennaio 2015, tutti i giorni dalle 16.30 alle 20.00. È possibile concordare con gli organizzatori visite fuori orario di gruppi o scolaresche telefonando al numero 3495612109.

Nel percorso espositivo è possibile ammirare nel primo settore i presepi aperti (visibili a 360°), realizzati con diversi stili e materiali (orientale, napoletano, popolare…). Nella seconda parte i diorami, caratterizzati da un’unica veduta e da sofisticati giochi di prospettiva e luce. Nel terzo settore le sculture accompagnano i visitatori alla fine del viaggio sul filo conduttore della natività.

Tra le novità dell’edizione 2014-2015 lo spazio dedicato all’antica tradizione napoletana, con un grande presepe scenografico, e i diorami di Guido Raccagni, uno dei più noti e apprezzati presepisti italiani.

L’evento è realizzato con il contributo della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana, l’allestimento dell’Ente Teatro di Messina e il patrocinio gratuito dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Messina.

Domenica 21 dicembre alle 19.15 nella cappella di S. Maria in Arcivescovado – Messina

Domenica intervento su “Personaggi e simboli nell’arte presepiale” 2014-12-18T08:10:28+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Sport – Panepinto: da oggi la Sicilia ha una legge regionale sulle professioni motore

On. Giovanni Panepinto“Grazie a questa legge la Sicilia sarà una delle prime regioni d’Italia a regolamentare le professioni motorie”. Lo dice Giovanni Panepinto, parlamentare regionale del PD e promotore del disegno di legge sulle “professioni motorie” approvato oggi dall’Assemblea regionale siciliana con 43 voti a favore, nessun contrario e nessun astenuto.

“Abbiamo voluto mettere fine al ‘far west’ che troppo spesso caratterizza questo settore – dice Panepinto – da ora in poi in palestre, centri sportivi ed in tutti i luoghi nei quali si praticano discipline sportive, sarà necessaria la presenza di un laureato in scienze motorie. Questo a garanzia degli utenti e degli stessi professionisti del settore, che spesso nonostante gli studi e il conseguimento della laurea si vedevano ‘sorpassare’ da improvvisati ‘pseudo esperti’. In questo modo – conclude Panepinto – intendiamo regolamentare un settore, creare nuove opportunità di lavoro per i giovani siciliani”.

Il disegno di legge prevede che i controlli in questo settore siano affidati ai comuni; gli impianti interessati avranno ancora un margine di tempo per adeguarsi alle nuove disposizioni.

Sport – Panepinto: da oggi la Sicilia ha una legge regionale sulle professioni motore 2014-12-17T23:53:13+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Fondi Pac, M5S: “Crocetta vada a Roma per difenderli, una semplice lettera non basta”

Rosario CrocettaPronti gli emendamenti alla Camera

“Una lettera a Renzi non basta, Crocetta vada a Roma a battere i pugni e porti a casa risultati concreti”.  Il Movimento 5 Stelle all’Ars torna sulla questione fondi Pac ‘scippati’ alla Sicilia dal governo Renzi.

“E questo ha – detto la deputata Claudia La Rocca – grazie al comportamento a Roma di Ncd, Pd e Udc che hanno votato contro gli emendamenti che li avrebbero salvati. Questi fondi sarebbero stati importantissimi per interventi sulle scuole, strade e servizi turistici”

Un concetto ribadito anche dalla deputata Angela Foti, che ha auspicato le dimissioni di Crocetta “Se non riuscirà a salvare queste somme”.

Sui fondi Pac a rischio il Movimento 5 stelle aveva lanciato l’allarme a novembre e presentato tre emendamenti al Senato per cercare di non farli ‘scippare’ alla Sicilia”.

Comunque per i deputati M5S non è detta l’ultima parola.

“Presenteremo gli emendamenti alla legge di stabilità anche alla Camera”, dice Azzurra Cancelleri, deputata a Montecitorio. “Speriamo che in quell’occasione ci sia la massima sintonia tra tutti i deputati eletti in Sicilia”.

Fondi Pac, M5S: “Crocetta vada a Roma per difenderli, una semplice lettera non basta” 2014-12-17T23:50:50+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

San Giorgio di Gioiosa Marea – Nominato nuovo direttivo della Pro Loco

Calogero Gambino - Presidente Pro Loco San GiorgioGiorno 7 Dicembre 2014 è stato nominato il nuovo direttivo della Pro Loco San Giorgio di Gioiosa Marea. Se confermati sono la presidenza a Calogero Gambino (nella foto a sinistra) e il ruolo di tesoriere a Melo Pagana, nuovi risultano tuttavia essere gli assegnatari degli altri incarichi, che elenchiamo qui di seguito:

  • Vicepresidente: Silvestro Crifò;
  • Segretario: Pietro Panetta;
  • Consigliere: Silvestro Molica;
  • Revisori: Franco Calabria, Salvatore Piraino, Carmelo Russo;
  • Revisori Supplenti: Giovanni Calabrese, Giuseppe Mollica.

Oltre al direttivo, eletto dai soci, la Pro Loco dispone anche di alcuni collaboratori esterni, quali la scrivente Maria Ilenia Crifò Ceraolo, responsabile delle comunicazioni stampa e del profilo Twitter @ProlocoSGiorgio, e Vincenzo Rigoli, Webmaster del sito internet www.prolocosangiorgio.me.it. La gestione della pagina sociale su Facebook è invece curata direttamente dal Presidente della Pro Loco San Giorgio.

Il rinnovo del direttivo costituisce un’importante svolta nell’attività della Pro Loco, al fine di dare un maggiore impulso agli obiettivi futuri, poiché alcuni dei nuovi eletti hanno dato un decisivo contributo allo svolgimento, nell’ambito dell’iniziativa comunale “Adotta un’area”, dei lavori di riqualificazione dell’area circostante il Palazzetto dello Sport di San Giorgio.

Silvestro Crifo - VicepresidenteMelo Pagana - TesoriereMariaIlenia Crifo Ceraolo - Comunicazione Stampa Twitter

Ovviamente, ciò senza trascurare l’aiuto fondamentale anche di altri soci, che si sono prodigati in questa occasione e non soltanto.

Revisori Pro Loco San GiorgioPietro Panetta - SegretarioSilvestro Molica - ConsigliereVincenzo Rigoli - Webmaster

Il Presidente Calogero Gambino esprime soddisfazione per il nuovo corso della Pro Loco, che opererà nel segno della continuità e dell’impegno, e ringrazia il direttivo uscente per l’ottimo lavoro svolto in questi anni.

San Giorgio di Gioiosa Marea – Nominato nuovo direttivo della Pro Loco 2014-12-17T23:19:02+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Gioiosa Marea – Concluso il progetto “Sei tu che….fai la differenza” vincitrice la sezione di San Francesco

Progetto di Educazione Ambientale
“Sei tu che….fai la differenza”

 

Educazione AmbientaleImpegno, partecipazione ed entusiasmo hanno caratterizzato il progetto di Educazione Ambientale “Sei tu che …fai la differenza” avviato le scorse settimane, in via sperimentale, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Gioiosa Marea, coinvolgendo le sezioni della scuola secondaria di primo grado.

Con il progetto, l’Amministrazione Comunale, si è prefissata l’obiettivo di sensibilizzare le giovani generazioni, al fine di contribuire a formare la coscienza civica; ragazzi pertanto attenti alle problematiche ambientali e rispettosi dell’ambiente. Si è ritenuto fondamentale intraprendere il discorso educativo al fine di rendere i ragazzi consapevoli che la raccolta differenziata rappresenti l’unica possibilità per ridurre significativamente i rifiuti e l’inquinamento, per salvaguardare l’ambiente e limitare l’uso delle materie prime naturali.

L’iniziativa, promossa dall’ Assessorato alla Pubblica Istruzione e dall’Assessorato all’Ecologia del Comune di Gioiosa Marea ha avuto inizio con un incontro formativo all’Auditorium comunale finalizzato a far acquisire i principi-base di Educazione Ambientale, il rispetto per l’ambiente, il riutilizzo dei materiali, i danni al territorio provocati dall’abbandono dei rifiuti e l’importanza della raccolta differenziata.

Nello specifico, i ragazzi, coinvolti in una “competizione” per sezione della durata di tre settimane, hanno conferito nel giorno stabilito e il personale incaricato, dopo il controllo, ha provveduto alla pesatura e alla registrazione del quantitativo di materiale raccolto (carta e plastica).

Grandi i “numeri” della raccolta in tre giorni di raccolta differenziata sono stati conferiti kg 2.330 di carta e kg.440 di plastica, per complessivi kg 2.770 di materiale riciclato. Se si considera che la media giornaliera di raccolta differenziata della carta è di circa 300 kg su tutto il territorio comunale, si può comprendere il grande impegno dei ragazzi profuso nella competizione. Impegno e partecipazione che ha coinvolto anche le famiglie, gli amici e le attività commerciali, che contattate dai ragazzi, hanno contribuito alla raccolta, selezionando carta e plastica, per poi essere ritirate dai ragazzi.

Al termine della competizione è risultata vincitrice la sezione del plesso di San Francesco che si aggiudicata il premio, ovvero una visita guidata presso un’azienda che si occupa di raccolta, selezione e riciclo di rifiuti, che verrà effettuata dopo le vacanze natalizie.

L’Amministrazione comunale esprime piena soddisfazione per la buona riuscita del progetto, ringrazia tutti i ragazzi per l’impegno profuso, il Dirigente Scolastico Dott. Leon Zingales per la grande sensibilità e la disponibilità ad accogliere l’ iniziativa, il personale scolastico e si prefigge, di riformulare il progetto e di proseguire la raccolta differenziata con i bambini anche nel nuovo anno fino al termine delle attività didattiche.

La sinergia tra l’Istituzione scolastica e il Comune su temi così importanti quali l’educazione ambientale può contribuire in maniera incisiva alla formazione della coscienza civica delle nuove generazioni e a rendere pertanto migliore l’ambiente che ci circonda.

Assessore alla Pubblica Istruzione
Dott.ssa Carmelita Lisciandro

Gioiosa Marea – Concluso il progetto “Sei tu che….fai la differenza” vincitrice la sezione di San Francesco 2014-12-17T10:15:21+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Brolo – Nino Ricciardello e i “Sindaci di minoranza”

Nino RicciardelloMi permetto, sommessamente, di far presente a me stesso che il 24,21% di votanti che ha scelto l’attuale Sindaco (corrispondente ad appena il 19,5% del corpo elettorale) è significativamente inferiore a quel 75,79% (corrispondente dall’80,5% del corpo elettorale) che ne avrebbe preferito un’altro e/o che comunque si è guardato bene dal votarlo.

L’attuale legge elettorale Siciliana consente, come nel caso di Brolo, l’elezione di Sindaci di “minoranza”, anche di forte minoranza. Strano ma vero e non di meno, legittimo. Punto. La legittimazione popolare, tuttavia, è un’altra cosa. Conterà di più o conterà di meno, secondo i punti di vista, ma resta un’altra cosa.

Schernire in veste di istituzione i “movimenti” o meglio, soltanto quei movimenti – non tutti in verità – portatori di democratica e legittima critica all’azione amministrativa, a mio modestissimo e sommesso parere, oltre ad apparire chiaro sintomo di debolezza è oltremodo increscioso sotto il profilo dell’atteggiamento democratico ed istituzionale.

Se poi nel sostenere che “i movimenti sono Associazioni politiche” si aggiunge e conferma anche che sono “soltanto” riferibili a “quelle liste che hanno perso le elezioni” (e pertanto rappresentativi della grandissima parte di quel 75,79% di votanti e del corrispondente dall’80,5% del corpo elettorale che NON avrebbe voluto l’attuale amministrazione) allora va da sé che lo scherno e le censure assomigliano al volo di un boomerang e non fanno altro che attestare, per bocca degli stessi amministratori, che ad oggi la maggioranza “nel palazzo” è ancora più minoranza nel paese…….

Absit iniuria verbis

Nino Ricciardello

(Pubblicazione autorizzata dall’autore)

Brolo – Nino Ricciardello e i “Sindaci di minoranza” 2014-12-17T10:13:47+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Gioiosa Marea – L’amministrazione esprime piena solidarietà e vicinanza al Presidente Rosario Crocetta e al Presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci

Eduardo Spinella - Sindaco di Gioiosa MareaEsprimo a nome dell’Amministrazione e della Comunità che rappresento piena solidarietà e vicinanza al Presidente Rosario  Crocetta e al Presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci per le vili minacce subite.

Ogni atto intimidatorio indirizzato a  chi lotta per la legalità e l’affermazione dei diritti su cui si basa la nostra democrazia è da condannare unanimemente.

 

Eduardo Spinella
Sindaco di Gioiosa Marea

Gioiosa Marea – L’amministrazione esprime piena solidarietà e vicinanza al Presidente Rosario Crocetta e al Presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci 2014-12-17T09:46:36+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

NO al mutuo regionale – Primo successo politico di Progetto Sicilia

Consegna diffida Progetto SiciliaPrimo successo politico di Progetto Sicilia

Dopo la diffida del nostro Partito, il Parlamento non vota il Disegno di legge di iniziativa governativa che avrebbe dovuto autorizzare il Governo a sottoscrivere il mutuo da due miliardi di euro con la CDP.

Vittoria da Piazza della Vittoria.

 

Il segretario
Giuseppe Pizzino

Servizio di Cristina Miragliotta del 17 dicembre 2014

NO al mutuo regionale – Primo successo politico di Progetto Sicilia 2014-12-17T09:01:03+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Pagina 1 di 517123456 ... Ultima »