Il nostro gruppo FacebookSiamo anche su TwitterIl canale Youtube di CanaleSiciliaSiamo anche su Google Plus

In anteprima i video e servizi di CanaleSicilia

Adesso in trasmissione

Seguici su Google+

Seguici su Twitter

Meteo Sicilia

Meteo Sicilia

Sedute Parlamento ARS

Diretta Streaming Sedute Parlamento Ars

Sant’Angelo nel Cuore – «Abbiamo valutato con scrupolo e coscienza il PAES»

 Sant'Angelo nel cuore“Giuro di adempiere alle mie funzioni con scrupolo e coscienza nell’interesse del Comune, in armonia con gli interessi della Repubblica e della Regione”.

Questo è il giuramento che l’Amministrazione Caruso ci accusa di aver tradito.

Senza presunzione alcuna, abbiamo onorato e rispettato integralmente il nostro giuramento, valutando con scrupolo e coscienza il PAES (Piano d’Azione per le Energie Sostenibili) proposto dalla maggioranza, giudicandolo non adatto o più precisamente, portatore di danni incalcolabili al nostro paese.

Non concordi con l’esclusione di alcuni interventi per la produzione di energia da fonti rinnovabili, inconcepibili sono le scelte di installare impianti fotovoltaici su edifici in disuso, non agibili, non confacenti o peggio ancora, già in alienazione, “edificio scolastico di Irianni, Santa Venera, Mosè……”; una spesa ingiustificata per il rinnovo degli automezzi comunali pari a € 111.000,00; interventi sull’acquedotto comunale fuori da ogni logica “riduttori di flusso presso le abitazioni” quando in abitazioni del paese non arriva nemmeno l’acqua;

Rifiutando il metodo “bulgaro” adottato e messo in atto su tutte le delibere di Consiglio Comunale, in questo specifico caso, era opportuno da parte dell’Amministrazione, prima di impartire direttive al tecnico, sentire e raccogliere le indicazioni del Consiglio deputato all’approvazione del PAES, ma nonostante ciò, responsabilmente, abbiamo lanciato un salvagente, proponendo alla maggioranza di fare un passo indietro sulle scelte già compiute e ridiscutere il PAES.

Rammentiamo al Sindaco e a i suoi proseliti, allergici alle opposizioni ed al contradditorio, che le Istituzioni hanno ruoli e sedi opportune per incontrarsi e confrontarsi, e che nessuno di loro ha sentito la necessità di indire un incontro con il gruppo di Minoranza e senza curarsi degli errori già commessi, hanno reputato giusto, dall’alto della loro autosufficienza proseguire imperterriti nel loro disegno.

Il fatto che una parte della volontà popolare, ( “poco più del 30%” ) li abbia designati quali Amministratori del nostro Paese, non significa che abbia assegnato loro potere decisionale indiscutibile o di veto assoluto, perché un’altra parte del paese ha assegnato anche alla Minoranza compiti di rappresentanza e tutela.

La mancata approvazione del PAES, la cui responsabilità è dell’Amministrazione Caruso e delle sue lotte intestine, è solo lo specchietto per le allodole, che Sindaco e Consiglieri di Maggioranza, stanno usando per mascherare la loro arroganza e la loro gestione metodica FALLIMENTARIA.

Per quanti non ne fossero a conoscenza, vogliamo ricordare che questo Piano poteva essere adottato sin dal 2010 e non sotto imminente scadenza, che si tratta di un Piano facoltativo e non obbligatorio e che vi è la possibilità di ripresentarlo, naturalmente perfezionato, arricchito ed affinato nelle scelte e negli obiettivi.

Sin quando l’Amministrazione sapeva di esser forte di una maggioranza bulgara, che avrebbe avallato qualsiasi direttiva e qualsiasi scelta calata dall’alto, non si era mai posta il problema dell’eventuale voto della Minoranza. Oggi, alla luce dell’avvenuta scissione tra il Presidente Cortolillo ed il Sindaco Caruso, viene facile gridare allo scandalo ed accusare la Minoranza di inciuci e complotti, per mascherare il loro fallimento.

Il nostro voto di astensione, non significa bocciatura e non precludeva l’approvazione del PAES da parte della maggioranza, ma è dettato dal solo fatto di dissentire dalle scelte di metodo ed obiettivi compiute dall’Amministrazione. Non siamo figli di una Democrazia totalitaria e pertanto abbiamo reclamato, reclamiamo e reclameremo sempre, il diritto ad essere coscienti e partecipi delle grandi scelte che riguardano la nostra comunità.

A scanso di equivoci, illazioni, falsità, inciuci, ribaltoni, accuse di tradimento della volontà popolare, rassicuriamo i cittadini che la Minoranza è e resterà Minoranza, composta dai Consiglieri Catia Giuliano, Michele Di Nunzio, Giuseppe Rigenerati, Giuseppe Caruso, Antonino Bonina e Diego Ferraro, leali al mandato assegnato loro dagli elettori.

Sant’Angelo nel Cuore – «Abbiamo valutato con scrupolo e coscienza il PAES» 2015-01-31T18:54:01+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Sinagra – Enza Mola: progetti ed eventi organizzati e curati dalla Pro Loco

Enza Mola - Calendario Sinagra 2015di Maria Cristina Miragliotta - Intervista alla presidente della Pro Loco di Sinagra, Enza Mola per presentare progetti ed eventi organizzati e curati dall’associazione sinagrese.

Tra questi il calendario 2015 nel decennale dell’associazione al quale hanno prestato la firma personaggi di prestigio del mondo culturale e sociale, che nel corso degli anni hanno collaborato con la Pro Loco sinagrese.

Dedicato al borgo, alle sue bellezze e ai temi di estrema attualità quali il risparmio energetico e la difesa dell’ambiente, in piena sintonia dunque con il messaggio Expo 2015, il calendario del decennale presenta anche una carrellata di foto, alcune d’epoca altre recenti davvero suggestive.

Tanti i progetti attuati e in itinere che la presidente Mola ci ha illustrato come la stesura di una mappa del territorio sinagrese con il censimento dei beni materiali ed immateriali del Comune nebroideo, il Museo della civiltà contadina e l’avvio di una scuola di ricamo e alta sartoria per il ripristino degli antichi mestieri, e manifestazioni oramai consolidate come, per citarne solo alcune, il balcone fiorito, orti a Sinagra, “A festa di patati” sono opera della tenacia, della passione e dell’amore per il proprio territorio di Enza Mola e di tutti gli altri attivisti che giornalmente si adoperano per non far scomparire usi, costumi e tradizioni locali.

Servizio di Cristina Miragliotta del 31 gennaio 2015

Il prossimo evento è dedicato a Carnevale; sarà infatti allestita, nella sala Consiliare di Sinagra, una mostra di foto e abiti carnevaleschi “Carnevale negli anni” organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

All’inaugurazione, domenica 8 febbraio alle ore 17,00 sarà presente il Maestro Nino Pracanica di Milazzo. La mostra resterà aperta al pubblico fino a martedì 17 febbraio.

Sinagra – Enza Mola: progetti ed eventi organizzati e curati dalla Pro Loco 2015-01-31T18:25:47+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Messina – Camaro: arrestato spacciatore di erba e metadone

Costantino AntoninoNei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Messina Camaro, a conclusione di un’ attività di osservazione, pedinamento e controllo hanno arrestato un 39enne di Villafranca Tirrena, COSTANTINO Antonino, già noto alle forze dell’ordine, responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli uomini dell’Arma hanno proceduto al controllo dell’uomo mentre era fermo, in attesa, a Messina nel quartiere di Camaro. La perquisizione personale ha permesso di rinvenire nascoste nel giubbotto, 4 confezioni di metadone sulle quali era stata rimossa l’etichetta che avrebbe dovuto indicare il possessore così come previsto per legge.

In pratica nel caso in cui l’acquirente fosse stato fermato dai Carabinieri, non sarebbe stato possibile risalire allo spacciatore. Dalla successiva attività investigativa è emerso che l’arrestato aveva ritirato il giorno prima la dose settimanale prevista al Sert ma il giorno successivo ne aveva ‘bruciata’ più della metà.

La perquisizione effettuata presso l’abitazione ha consentito inoltre di recuperare del materiale quale dei ‘macina erba’, un bilancino di precisione e tre pasticche di anfetamina.

Nell’udienza di ieri con rito direttissimo il Giudice ha convalidato l’arresto.

Messina – Camaro: arrestato spacciatore di erba e metadone 2015-01-31T14:15:45+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Rapina – Poliziotti «fuori servizio» arrestano uno dei responsabili

Culosi NicolaxMessina – Rapina alle Poste di Largo San Giacomo. Poliziotti liberi al servizio arrestano in flagranza uno dei due malviventi.

Sono circa le 18.00 di ieri quando due rapinatori entrano nella filiale n.18 delle Poste in Largo San Giacomo. Berretto scuro in testa e bavero della maglia tirato sul mento il primo, cappuccio della felpa a coprirgli il capo il secondo, i due hanno, in una manciata di secondi, seminato il panico tra i presenti minacciando i dipendenti postali con una pistola e un taglierino.

Presenti al momento della rapina nel vicino bar due poliziotti della Squara Mobile liberi dal servizio. Stavano prendendo un caffè quando hanno intuito cosa stava accadendo e si sono precipitati all’interno delle Poste. Uno dei due ha cercato di far desistere il rapinatore armato di pistola puntandogli contro l’arma d’ordinanza ma ha scelto di non sparare nonostante l’altro continuasse a minacciarlo, canna della Beretta ad altezza torace. Troppe le persone presenti in linea d’aria. Ha preferito prendere di sorpresa il rapinatore assestandogli un pugno in pieno volto riuscendo così a disorientarlo e soprattutto a disarmarlo al termine di una tremenda colluttazione.

L’altro agente si è invece scagliato contro il malvivente armato di taglierino che non ha esitato a colpirlo sulla guancia pur di riuscire a guadagnare l’uscita e a dileguarsi. Con una profonda ferita al volto, il poliziotto ha comunque aiutato il collega a bloccare l’altro rapinatore in attesa che arrivassero Volanti e Squadra Mobile. Trasportato presso il Policlinico Universitario, è stato operato al volto con una prognosi di 20 giorni salvo complicazioni.

Il delinquente bloccato ed arrestato è Culosi Nicola, catanese, 49 anni, pregiudicato. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, Sostituto Procuratore dottoressa Annalisa Arena, è stato trasferito in carcere. Dovrà rispondere di tentata rapina aggravata in concorso, porto e detenzione di arma clandestina, ricettazione, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Sequestrate le armi con cui i malviventi hanno tentato il colpo, una pistola Beretta calibro 7,65 con matricola abrasa e il taglierino. Sequestrato anche lo scooter utilizzato per raggiungere l’ufficio postale, rubato lo scorso settembre a Bordonaro.

Sono in corso le ricerche del secondo rapinatore.

Rapina – Poliziotti «fuori servizio» arrestano uno dei responsabili 2015-01-31T13:53:48+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Sant’Angelo di Brolo – Cortolillo: «Questa sarà la volta buona perchè questa gente venga spazzata via»

Ospite in studio Franco Cortolillo
Presidente del consiglio di Sant’Angelo di Brolo

Servizio di Cristina Miragliotta del 31 gennaio 2015

Sant’Angelo di Brolo – Cortolillo: «Questa sarà la volta buona perchè questa gente venga spazzata via» 2015-01-31T13:41:27+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Dal 2 febbraio niente giornali – Esposto dei sindaci all’Autorità Garante per «abuso di posizione dominante»

Basilio Ridolfo Sindaco di FicarraLunedì 2 febbraio p.v., essendosi confermata la volontà dell’azienda di distribuzione dei prodotti editoriali “Toscano sas” di interrompere, a far data dal 1/2/2015, il servizio per circa 23 comuni della Provincia di Messina, è stata indetta dai sindacati di categoria delle rivendite una giornata di manifestazione organizzata nel modo seguente:

ore 04,30 – inizio manifestazione, presso la sede della ditta Toscano (rivendite e sindacati di categoria) ;
ore 08,00 – manifestazione presso la sede della Gazzetta del Sud  (rivendite e sindacati di categoria);
ore 10,00 – manifestazione conclusiva presso la Prefettura di Messina di rivendite e sindacati con la partecipazione dei rappresentanti dei Comuni interessati.

Esposto dei sindaci all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per “abuso di posizione dominante”

I sindaci dei Comuni interessati sono al fianco delle edicole e dei loro rappresentanti sindacali per contrastare la decisione unilaterale dell’Azienda di distribuzione che colpisce in modo inaccettabile il diritto all’informazione delle proprie comunità.

Oltre a sostenere questa iniziativa di protesta, i Sindaci hanno deciso di formalizzare un esposto presso l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per “abuso di posizione dominante” da parte dell’Azienda di distribuzione che, agendo in regime di monopolio, deve farsi carico anche delle realtà territoriali  più deboli sotto il profilo della propria convenienza economica.

Ficarra, lì 31/1/2015

Il Sindaco di Ficarra
Basilio Ridolfo

Dal 2 febbraio niente giornali – Esposto dei sindaci all’Autorità Garante per «abuso di posizione dominante» 2015-01-31T13:35:40+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Sergio Mattarella eletto al Colle, benvenuto Presidente

Con 665 voti su 995 votanti il primo Presidente della Repubblica siciliano

Sergio Mattarella

 Sergio Mattarella - Presidente della Repubblica

 

Mattarella Presidente. Gucciardi: vero maestro di democrazia, con rigore e carisma istituzionale

“È un’emozione forte, quasi travolgente quella di assistere all’elezione del proprio maestro alla più alta carica dello Stato. Sergio Mattarella, per tanti di noi cresciuti accanto a lui, ha rappresentato e continuerà a rappresentare quel modo quasi inarrivabile di concepire la politica, senza clamori, piena di contenuti e di problematicità dialettica, spesso silenziosa e sobria, sempre intimamente ispirata ai valori del cattolicesimo democraticatico, ma anche laicamente caratterizzata da coerente certezza democratica e fedeltà alle istituzioni pubbliche”. Lo dice Baldo Gucciardi, presidente del gruppo parlamentare del Partito Democratico all’Assemblea Regionale Siciliana, a proposito dell’elezione di Sergio Mattarella alla carica di Presidente della Repubblica.

“Molti della mia generazione – prosegue Gucciardi – giovanissimi studenti universitari che frequentavano negli anni ‘80 la segreteria Mattarella in via Libertà, a Palermo, hanno vissuto con dolore e disorientamento la scomparsa del Presidente Piersanti che tanto entusiasmo aveva alimentato in quegli anni, anche tra noi giovanissimi. Dopo sua morte, pian piano, abbiamo colmato quel vuoto lacerante con la sobria e spesso silenziosa determinazione di Sergio Mattarella, con la sua presenza rassicurante che pian piano ha fatto rinascere in tantissimi di noi nuova speranza. Ed oggi vedere il proprio riferimento di sempre, colui che per anni ci ha guidato con le sue parole, la sua saggezza, la sua sobrietà, il suo rigore morale, la sua presenza sempre rassicurante, assurgere al vertice della Repubblica, mi fa esprimere con spontaneità e dal profondo del cuore un ‘grazie infinito’ per i momenti che ci sta facendo vivere, ma anche per gli insegnamenti preziosi ricevuti in lunghissimi anni di militanza, con le parole sempre misurate e con il suo straordinario ed inimitabile esempio. Per tutto questo – conclude Gucciardi – rivolgo un rispettoso saluto al nuovo Capo dello Stato ed un ringraziamento commosso al maestro, esempio vero ed insostituibile di educazione democratica”.

 


 

Soddisfazione per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica è stata espressa dall’On. Maria Greco, unica parlamentare nazionale del Pd della provincia di Enna.

“Il nuovo presidente – ha detto l’On. Maria Greco – è un uomo della nostra terra, con un altissimo senso dello Stato e delle sue istituzioni, di grande rigore morale, è un nostro conterraneo che saprà con estrema competenza e imparzialità rappresentare i valori dell’unità della nazione, saprà essere un difensore della costituzione nel segno della riservatezza che lo contraddistingue, oggi – continua l’On. Maria Greco –  in un momento in cui imperversa una profonda crisi morale e di fiducia nella politica il presidente Mattarella rappresenta un limpido esempio e una guida sicura.”  

L’On. Maria Greco ha seguito da vicino l’evolversi della situazione politica ed è stata presente a Roma a tutti gli incontri promossi dal partito propedeutici per la nuova elezione del Presidente della Repubblica.

“Il presidente Mattarella – prosegue l’On. Greco – ha vissuto personalmente il periodo delle stragi in Sicilia, con eventi luttuosi che ne hanno segnato l’esistenza familiare, il suo costante impegno contro le mafie e tutte le forme di illegalità è noto a tutti, inoltre – continua l’On. Maria Greco – è un forte sostenitore del ruolo importante che riveste la cultura come strumento di riscatto sociale e lotta contro le ingiustizie, oggi la nostra terra e l’Italia hanno bisogno di autorevoli rappresentanti che possano testimoniare con loro esperienza politica e lo stile di vita quotidiano i sentimenti di sobrietà, rigore morale e attaccamento ai principi e valori costituzionali.”

L’On. Greco dopo aver saputo delle prime dichiarazioni del nuovo presidente raggiunto dalla presidente della Camera, ha rilasciato la seguente dichiarazione “Dalle prime parole espresse dal presidente – ha detto  l’On. Greco – trapela lo stile di vita di Mattarella, pensare alle difficoltà dei cittadini e alle loro speranze sono parole che esprimono un impegno sociale sempre vivo e un sostegno a quelle riforme tante attese dai cittadini, riforme utili e doverose  per un’Italia più giusta e solidale”

 


 

Forza Italia. Vincenzo Figuccia : Presidente della Repubblica aspettative alte ma ci vediamo fra un anno per un primo bilancio.

“Dopo la Presidenza del Senato la città di Palermo prende, anche, la Presidenza della Repubblica. Nulla da dire – sottolinea Vincenzo Figuccia, Coordinatore Provinciale di Palermo FI – sulla storia e sulla persona di Sergio Mattarella, oggi, Presidente delle Repubblica. Tuttavia voglio auspicare che sia all’altezza delle forti aspettative dei tanti siciliani che, in questi giorni, hanno guardato con speranza a questa elezione. Ci auguriamo – conclude il Coordinatore azzurro – che questo accada ma resta il fatto, innegabile, che il patto è stato violato. Per questa volta non siamo dominati dai piemontesi ma diciamo al Presidente della Repubblica che la Sicilia lo aspetta, fra un anno, per un primo bilancio “.

Sergio Mattarella eletto al Colle, benvenuto Presidente 2015-01-31T13:26:41+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Palermo – Arriva la towel art… cos’e’?

Towel Art a PalermoCi scrivono i proprietari di due B&B di Palermo, Danilo e Carmen, allegando una fotogallery delle loro creazioni. Tecnica a dir poco “originale” di comporre sculture in modo insolito.

Dopo le navi da crociera, i Resort di Sharm ed alcuni Hotel di lusso il Towel Art o Towel Folding arriva in due B&B a Palermo entrambi siti nel bel salotto del capoluogo Siciliano.

L’arte di piegare gli asciugamani da bagno trae origine dagli Origami l’arte di piegare la carta inoltre sembra sia nata in Egitto ai tempi di Cleopatra che trascorrendo tanto tempo nella sala da bagno dedicandosi alla cura del suo corpo e della sua bellezza desiderava essere circondata da un ambiente curato ed elegante.

Le due strutture sono gli unici B&B a Palermo, forse anche del Sud Italia e tra i pochissimi al mondo ad offire quest’originale servizio che leggendo le recensioni lasciate dai viaggiatori hanno molto colpito gli ospiti.

Danilo, proprietario dello Stupor Mundi B&B dice: ”il nostro lavoro non è solo accoglienza ed ospitalità, ma è anche una continua ricerca di stile e voglia di stupire i nostri ospiti ed amici. Diversi animali e non solo vi accoglieranno come degli ottimi padroni di casa.

Towel Art a PalermoCoccodrilli, tartarughe Caretta Caretta, scimmiette, scorpioni, mammuth nani etc etc ne hanno combinato e ne combinano ogni giorno di tutti colori divertendosi come matti…!”

Carmen, proprietaria del Libertà B&B, invece racconta che in questi anni ha pensato bene di dare il via alla creazione di diversi esempi di Towel Art all’interno del B&B spinta dai racconti di un’amica di ritorno dall’Egitto. “Chiaramente non sono l’inventrice di quest’arte, spesso queste opere si trovano nelle navi da crociera o negli Hotel Egiziani, ma sicuramente mi diverto lavorando e sono felice di sorprendere le persone di passaggio da casa mia..!

Palermo – Arriva la towel art… cos’e’? 2015-01-31T10:49:46+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Messina – L’Ordine degli ingegneri scrive al sindaco Accorinti

Ingegneria (Immagine esemplificativa)L’Ordine degli ingegneri della provincia di Messina, in merito al piano di riequilibrio comunale, in una lettera inviata al sindaco, Renato Accorinti, ha evidenziato: “la richiesta di applicare la normativa prevista dal piano di riequilibrio affinché si possano definire, in maniera compiuta, i rapporti debitori che il Comune ha con i professionisti che vantano crediti riconoscibili.

Si rappresenta la grande opportunità che tale applicazione offre tanto nell’interesse dei creditori che possono così concretizzare in tempi certi le proprie lunghe aspettative, quanto in quello dell’Amministrazione che ha così l’opportunità di definire qualsiasi contenzioso esistente. E’ del tutto evidente che tale attuazione comporta una rapida immissione di liquidità che si pone a tutto vantaggio dell’asfittico tessuto economico della città. Rimanendo a disposizione per eventuali incontri, si rimane in fiduciosa attesa dell’accoglimento della presente”.

Messina – L’Ordine degli ingegneri scrive al sindaco Accorinti 2015-01-31T10:21:06+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Messina – Expo 2015 i sindaci si incontrano a Monforte San Giorgio

Expo2015Nella Sala Consiliare del Comune di Monforte San Giorgio, mercoledì 28, si è svolto l’incontro, organizzato dall’assessore alla Cultura, Tonino Perna, dall’esperto del turismo, Filippo Grasso, e dall’ufficio Marketing Territoriale e Pianificazione Strategica del Comune, con la presenza di sindaci ed assessori dei Comuni dell’Area Metropolitana che hanno aderito all’avviso pubblico della Regione Siciliana per il Cluster Bio-Mediterraneo.

All’incontro ha partecipato anche il Commissario della Provincia Regionale, Filippo Romano, insieme allo staff di Direzione Sviluppo Economico. I sindaci presenti hanno concordato le modalità di cofinanziamento per la predisposizione del padiglione dell’Expo e fornito valido ed adeguato materiale multimediale.

Il Commissario della Provincia Romano, in accordo con il Comune, ha annunciato che si farà carico di emanare un bando per l’organizzazione e l’allestimento dello spazio assegnato alla Città Metropolitana dalla Regione Siciliana. Il prossimo incontro si terrà presso il Comune di Furci Siculo in data da concordare.

Messina – Expo 2015 i sindaci si incontrano a Monforte San Giorgio 2015-01-31T10:14:08+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Messina – Continuità territoriale, Accorinti e l’ass. Pino scrivono a Lupi

Traghetti MessinaIl sindaco, Renato Accorinti, e l’assessore alle Risorse del mare, Sebastiano Pino, hanno trasmesso una nota al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi; all’assessore regionale alle Infrastrutture e trasporti, Giovanni Pizzo; ed agli amministratori delegati, delle Ferrovie dello Stato Italiane, Michele Elia, della Rete Ferroviaria Italiana, Maurizio Gentile, e di Trenitalia, Vincenzo Soprano, per manifestare “l’enorme preoccupazione che le recenti notizie sul progetto di riduzione degli attuali livelli del servizio di traghettamento ferroviario nello Stretto di Messina, gestito dalla Società R.F.I. spa, hanno destato nella nostra Comunità.

Il progetto di rimodulazione del servizio di traghettamento dei treni passeggeri – sottolineano il sindaco Accorinti e l’assessore Pino –  costituisce un ulteriore taglio del servizio ferroviario a danno dell’Isola e determinerebbe pesanti ricadute occupazionali in una realtà drammaticamente interessata da continue emergenze sociali. L’ipotesi prospettata, oltre a creare enormi disagi ai passeggeri, mortifica il principio della continuità territoriale e del diritto alla mobilità delle persone, costituzionalmente garantito. Si ritiene  pertanto necessario un approfondimento congiunto delle problematiche e delle ricadute negative sul lavoro e sui diritti dei Cittadini che il progetto, così come prospettato, inevitabilmente produrrebbe”.

Messina – Continuità territoriale, Accorinti e l’ass. Pino scrivono a Lupi 2015-01-31T10:04:00+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Sant’Angelo – Iniziati i lavori per il laboratorio diffuso di arti applicate

LaboratorioSan'AngeloSono iniziati i lavori per la ristrutturazione dell’edificio ubicato accanto al Municipio di Sant’Angelo, un tempo adibito in parte a Biblioteca.

L’intervento è stato finanziato con il progetto “In the wooh”, all’interno del quale, non appena diverrà fruibile, sarà ospitato un laboratorio diffuso di arti applicate.

Oltre alla ristrutturazione interna, è prevista la pavimentazione del cortile antistante l’ingresso del palazzo municipale, fino all’innesto con la via Giovanni Paolo II.

Compiaciuto il Sindaco. “Con questi lavori, che si aggiungono alla sistemazione della via Giovanni Paolo II, alla facciata del Palazzo della Cultura, insieme alla ristrutturazione del Municipio ce inizierà a giorni e l’illuminazione pubblica che è in corso di rifacimento –ha detto il primo cittadino – si sta creando un angolo di elevato pregio che possiamo definire una bomboniera”.  

Sant’Angelo – Iniziati i lavori per il laboratorio diffuso di arti applicate 2015-01-31T09:54:15+00:00 CanaleSicilia

» Condividi

Pagina 1 di 545123456 ... Ultima »