Politica

Destagionalizzazione turistica: accordo tra Mimit e Sicilia

Riunione Turismo

La collaborazione tra il governo Meloni e quello regionale siciliano si rafforza nell’ambito della destagionalizzazione del turismo, secondo quanto dichiarato dall’assessore regionale al Turismo Elvira Amata. L’obiettivo di prolungare la stagione turistica oltre i mesi tradizionali è una strategia chiave proposta dal presidente della Regione Sicilia, Renato Schifani. In questo contesto, Amata ha sottolineato come il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, condivida pienamente questa visione, con particolare attenzione a un progetto pilota che coinvolge le aree delle Aci e dell’Etna.

Elvira Amata, intervenuta questa mattina presso la sede del Ministero delle Imprese e del Made in Italy (Mimit) a Roma, ha partecipato a un incontro presieduto dal ministro Urso. La riunione ha visto la presenza dei sindaci dei Comuni del Patto delle Aci e della zona dell’Etna, con il fine di discutere la possibilità di creare un Polo di sviluppo turistico-culturale destagionalizzato. Amata ha evidenziato come la varietà dell’offerta turistica di queste aree possa fungere da modello pilota per future applicazioni in altri territori della Sicilia.

CanaleSicilia

L’assessore ha poi osservato che il turismo in Sicilia sta vivendo una fase di grande rilancio, grazie agli investimenti in promozione, infrastrutture e cultura. “Il turismo in Sicilia sta vivendo una stagione di grande rilancio e gli investimenti in termini di promozione, anche attraverso la straordinaria leva cinematografica, di sviluppo infrastrutturale e culturale servono proprio a dare ulteriore linfa a un settore sempre più trainante della nostra economia,” ha dichiarato Amata. Questo impegno mira a potenziare ulteriormente un settore che riveste un ruolo fondamentale nell’economia regionale.

Il progetto del polo turistico Aci-Etna, grazie alla collaborazione tra governo regionale e nazionale, è visto come un passo significativo verso una gestione turistica più sostenibile e continua nel tempo, offrendo nuove opportunità economiche e culturali per la regione.

© Riproduzione riservata.

Stampa Articolo

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top