Attualità

Al Papardo, Franco Nori riceve dottorato Honoris Causa in Fisica

Nori Spatari

L’Auditorium “V. Ricevuto” del Polo Papardo ha recentemente ospitato la cerimonia di conferimento del Dottorato di Ricerca Honoris Causa in Fisica al dottor Franco Nori, rinomato scienziato di fama internazionale. Nori, attualmente “Chief Scientist” del “Laboratorio di fisica quantistica teorica” presso il centro di ricerca RIKEN in Giappone, è anche “Team Leader” del “Quantum Information Theory Research Team” presso il RIKEN Quantum Computing Center.

Durante la cerimonia, Nori ha tenuto una Lectio Doctoralis sul tema “Introduction to superconducting quantum circuits for basic science and for quantum computing”, evidenziando il valore delle sue ricerche nel campo della fisica quantistica. La Laudatio è stata pronunciata dal professor Salvatore Savasta, Ordinario di Fisica della Materia. Presenti all’evento erano la Rettrice, professoressa Giovanna Spatari, il Direttore del Dipartimento MIFT, professor Domenico Majolino, la Coordinatrice del Dottorato di Ricerca in Fisica, professoressa Vincenza Crupi, e il Direttore generale dell’Ateneo, avvocato Francesco Bonanno.

CanaleSicilia

Il gruppo di ricerca del dottor Nori ha condotto studi pionieristici nell’interfaccia tra nanoscienza, sistemi quantistici aperti dissipativi, elaborazione dell’informazione quantistica, circuiti quantistici superconduttori, fotonica, ottica quantistica, fisica atomica, nanomeccanica, fisica computazionale e fisica della materia condensata. Nori è stato insignito di numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio per la Ricerca in Fisica 2014 dalla Fondazione Matsuo in Giappone.

L’assegnazione del Dottorato Honoris Causa nasce dalla volontà di riconoscere il significativo contributo di Nori al progresso scientifico nel campo della fisica quantistica, uno degli ambiti del Corso di Dottorato di Ricerca in Fisica dell’Ateneo peloritano. Nori ha sottolineato l’importanza della collaborazione con giovani studiosi dell’Ateneo peloritano, affermando: “Dopo quasi 10 anni di collaborazione virtuosa con alcuni giovani studiosi di questo Ateneo, sento ormai di far parte di questa bellissima comunità accademica. È per me un onore enorme ricevere questo titolo che rappresenta un premio al mio lavoro, ma anche un pieno riconoscimento delle ricerche svolte con il mio gruppo di ricerca.”

Nori ha inoltre evidenziato il successo di diversi studenti del Dottorato di Ricerca in Fisica dell’Università di Messina che hanno lavorato con lui in Giappone e che hanno trovato occupazione sia in Italia che all’estero. I risultati ottenuti dal suo gruppo di ricerca nel campo dei circuiti quantistici sono stati applicati da aziende in Cina ed Europa, contribuendo significativamente allo sviluppo dell’elettronica quantistica.

© Riproduzione riservata.

Stampa Articolo

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top