Cronaca

73enne arrestato a Mistretta in flagranza per incendio boschivo

Carabinieri Mistretta

Nel pomeriggio del 1° dicembre, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Mistretta (ME) hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di un uomo di 73 anni, noto alle Forze dell’Ordine, accusato di incendio boschivo aggravato.

Durante un pattugliamento volto a prevenire incendi dolosi, considerando le forti raffiche di vento di scirocco degli ultimi giorni, i Carabinieri hanno avvistato fumo e fiamme provenire da un’area rurale coperta da macchia mediterranea nella contrada Piano Rose di Mistretta. L’intervento immediato ha permesso di individuare l’indagato, a bordo della sua autovettura, mentre cercava di allontanarsi dalla scena. Durante la perquisizione del veicolo, i militari hanno rinvenuto e sequestrato un cannello a gas, tre accendini e carta utilizzata come innesco per gli incendi.

CanaleSicilia

L’uso di un cannocchiale multifocale a distanza ha consentito ai Carabinieri di osservare l’uomo mentre appiccava il fuoco, anche a oltre un chilometro di distanza. Grazie a questa strumentazione, i militari hanno notato un secondo focolaio originato da un’automobile, il cui conducente è stato prontamente fermato.

I Vigili del Fuoco sono intervenuti per mettere in sicurezza l’area interessata dalle fiamme. Il 73enne è stato arrestato in flagranza di reato per incendio boschivo aggravato e rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria della Procura della Repubblica di Patti, in attesa dell’udienza di convalida del Giudice.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top