Cronaca

Tragedia a Palermo: tredicenne si toglie la vita, sospetti di bullismo

Suicidio Palermo Scuola Orlando

Un giovane tredicenne di Palermo, studente presso la scuola media Vittorio Emanuele Orlando di viale Strasburgo, ha commesso un gesto tragico togliendosi la vita nella propria abitazione a Villagrazia di Carini. I genitori, assenti al momento del dramma, lo hanno trovato senza vita. Emergono sospetti di bullismo come possibile causa di questo tragico evento.

Al suo arrivo, il personale medico del 118 ha purtroppo constatato il decesso del giovane. Le indagini sono state avviate dai Carabinieri di Villagrazia di Carini, e la scuola ha deciso di sospendere temporaneamente le lezioni in segno di rispetto e lutto.

CanaleSicilia

Carabinieri Palermo

Il sospetto di bullismo è emerso da segnalazioni nelle chat tra studenti e genitori, che suggeriscono che il ragazzo potrebbe essere stato oggetto di derisione da parte dei suoi coetanei, anche a causa delle sue presunte preferenze sessuali.

La Procura per i Minorenni e la Procura Ordinaria di Palermo hanno aperto due fascicoli d’indagine, focalizzandosi sulla possibile istigazione al suicidio. Inoltre, sono stati sequestrati il cellulare e il computer del giovane al fine di esaminare le conversazioni e individuare eventuali responsabilità nel bullismo subito.

L’assessore regionale all’Istruzione e alla formazione professionale, Mimmo Turano, ha reagito con profonda preoccupazione, esprimendo la sua vicinanza alla famiglia colpita e a tutta la comunità scolastica coinvolta.

In un breve comunicato, Turano ha dichiarato: “Ho appreso con sgomento la notizia della tragedia che ha colpito l’istituto Vittorio Emanuele Orlando di Palermo, un episodio che interroga profondamente l’intera comunità educante. Esprimo la mia sincera vicinanza alla famiglia del ragazzo scomparso, a tutto il personale scolastico, agli insegnanti e agli studenti. L’Ufficio scolastico regionale ha già attivato gli strumenti necessari per essere accanto alla scuola in questo momento difficile. Confido che le inchieste della magistratura possano fare piena luce su quanto accaduto.”

Questa tragedia ha scosso la comunità locale e richiede una seria riflessione sulla prevenzione del bullismo e sul sostegno agli adolescenti vulnerabili. Le indagini sono in corso per gettare luce su questo dramma che ha colpito la giovane vittima e la sua famiglia.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top