Politica

Schifani alla tavola rotonda del Festival delle Regioni e delle Province

Festival Regioni

Il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, ha espresso la sua posizione sulla questione dell’autonomia differenziata durante la tavola rotonda del Festival delle Regioni e delle Province autonome a Torino. Schifani ha affermato di non essere preoccupato dalla prospettiva dell’autonomia differenziata, ma di osservarla con attenzione, soprattutto in relazione alla situazione finanziaria dell’isola.

Schifani ha sottolineato l’importanza di continuare a insistere sulla previsione di insularità, un principio sancito dalla Costituzione italiana, che riconosce il peso della posizione geografica isolata della Sicilia e impone allo Stato di fornire adeguate compensazioni economiche. Il presidente ha criticato l’ultima finanziaria, che ha assegnato solo 10 milioni di euro per questa causa, considerandola una cifra insufficiente.

CanaleSicilia

Il governatore siciliano ha dichiarato che la sua condivisione iniziale per il testo Calderoli è stata motivata dalla convinzione che il processo di individuazione dei livelli di autonomia deve garantire uniformità di prestazioni in tutto il Paese. Ha anche annunciato l’intenzione di sollevare nuovamente la questione durante la prossima finanziaria, sottolineando che i principi costituzionali devono essere rispettati.

Nel suo intervento, Schifani ha anche sollevato dubbi riguardo alla capacità dell’Italia di rispettare i tempi di programmazione e certificazione della spesa nel contesto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), data la complessità del sistema amministrativo e burocratico italiano. Ha evidenziato la necessità di parametri diversi per i vari Paesi, tenendo conto delle inefficienze burocratiche italiane e dell’importanza di un intervento della classe politica per migliorare la situazione.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top