Cronaca

Vaccino Astrazeneca: morta insegnante per trombosi, gip dispone perizia

Vaccinazione

L’insegnante Cinzia Pennino è morta a causa di una trombosi provocata dalla dose del vaccino Astrazeneca somministrata dal medico Vincenzo Fazio. Il medico è stato imputato di omicidio colposo e l’udienza preliminare, rinviata al 4 maggio, determinerà l’assegnazione dell’incarico per il perito.

Secondo l’accusa, la Pennino, obesa, avrebbe dovuto ricevere un vaccino a vettore mRNA come Pifezer e Moderna. Sette giorni prima dell’inoculazione, la vittima si era già recata per farsi vaccinare ma il medico di turno le aveva consigliato di aspettare a causa delle sue condizioni fisiche. Tuttavia, Fazio non ha seguito questo consiglio e ha somministrato il vaccino Astrazeneca, causando la morte dell’insegnante.

CanaleSicilia

La sorella della Pennino si è costituita parte civile nel processo rappresentata dagli avvocati Luigi Miceli e Alessandro Palmigiano. La perizia del gip Annalisa Tesoriere sarà fondamentale per fare chiarezza su questo caso che ha destato molte preoccupazioni sull’uso del vaccino Astrazeneca.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top