Attualità

Lavori ponte Torrente Mela, tavolo tecnico in Prefettura

Ponte Torrente Mela

Un tavolo tecnico si è svolto in Prefettura per discutere dei lavori di consolidamento e ricostruzione dell’impalcato del ponte sul Torrente Mela, il cui inizio ha portato a limitazioni al traffico veicolare. Il Prefetto di Messina, Cosima Di Stani, su richiesta dei Sindaci di Barcellona Pozzo di Gotto e Milazzo, ha coordinato l’incontro che ha visto la partecipazione di rappresentanti delle Forze dell’Ordine, la Città Metropolitana, il Genio Civile, l’ASP, l’ANAS, la Protezione Civile Regionale, il Consorzio Autostrade Siciliane, il Sindaco del Comune di Merì e i Vigili del Fuoco.

Durante l’incontro, il Prefetto ha ribadito la necessità dei lavori e ha chiesto all’Ing. Capo del Genio Civile di conoscere tempi e modalità di realizzazione del by pass viario immediatamente a valle del ponte, che consentirà di oltrepassare il Ponte di cui trattasi con le dovute limitazioni ed attenzioni. I tempi di lavorazione del by pass sono previsti durare circa trenta giorni, una volta acquisiti tutti i pareri appositamente richiesti ed espletate le formalità tecniche-amministrative di rito.

CanaleSicilia

Si è posta particolare attenzione alla necessità di far sì che sui percorsi alternativi siano evitati rallentamenti/interruzioni dovuti a parcheggi selvaggi e che siano adottate tutte le misure necessarie per rendere scorrevole il traffico e facilitare il passaggio di eventuali mezzi di soccorso, considerata la presenza di ospedali e di vie di fuga.

Il Presidente del Consorzio Autostrade Siciliane ha attenzionato un aumento del flusso veicolare sulla rete autostradale nel tratto Milazzo Barcellona e viceversa, essendo questa un’ulteriore alternativa utile a decongestionare il traffico che, sicuramente, avrà un significativo incremento in vista dell’imminente stagione estiva.

Infine, si è concordato di effettuare appositi sopralluoghi congiunti con l’ANAS per verificare le criticità dagli stessi rappresentate e, conseguentemente, adottare tutte quelle misure necessarie a mitigare i disagi alla popolazione. Una volta aperto il by pass, la Città Metropolitana in collaborazione con gli Amministratori locali pianificherà controlli per monitorare h24 il flusso veicolare e garantire la sicurezza e l’incolumità degli utenti che vi transiteranno.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top