Politica

Garantiti i collegamenti marittimi con le isole minori con la SNS

Alessandro Aricò

Il governo Schifani ha recentemente approvato una soluzione per garantire i collegamenti marittimi con le isole minori della Sicilia nei prossimi anni. Durante una seduta straordinaria di giunta, l’assessore alle Infrastrutture, Alessandro Aricò, ha ottenuto il via libera per questa proposta, già concordata con il Ministero dei Trasporti. La procedura per i nuovi contratti era rimasta deserta più volte, ma ora la compagnia di navigazione Sns, composta al 50% da Liberty Lines e al 50% da Caronte e Tourist, prenderà in carico questi collegamenti, che erano precedentemente gestiti dalla Regione.

Il Dipartimento Regionale dei Trasporti avrà l’opportunità di estendere la concessione dei servizi di trasporto passeggeri e merci, attualmente in vigore fino al 2028, nell’ambito della convenzione nazionale.

CanaleSicilia

Renato Schifani

Il presidente della Regione, Renato Schifani, ha sottolineato la necessità di trovare questa soluzione per evitare emergenze sanitarie e sociali dovute alle critiche condizioni di trasporto. Inoltre, ha dichiarato la disponibilità a ascoltare le esigenze delle comunità locali per prevenire il loro isolamento durante la stagione invernale.

L’applicazione del cosiddetto “quinto d’obbligo” sull’intera commessa nazionale, del valore di 660 milioni di euro, permetterà alla Regione Siciliana di coprire il costo integrativo dei nuovi servizi, relativi alle quattro aree: Eolie, Egadi, Pantelleria e Ustica, stimato in 14 milioni di euro annui. La compagnia di navigazione Sns, già concessionaria del contratto ministeriale, si è dimostrata disponibile a questa soluzione. Questo percorso alternativo, valido per dodici mesi e rinnovabile, non precluderà la possibilità per la Regione di indire nuove procedure di gara.

L’assessore Aricò ha evidenziato che, dopo vari tentativi andati deserti, questa soluzione rappresenta una svolta positiva per garantire i collegamenti con le isole siciliane. Inoltre, ha assicurato che il nuovo servizio, che inizierà nelle prossime ore, non comporterà costi aggiuntivi per la Regione, ma contribuirà al miglioramento dei servizi esistenti.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top