Cronaca

61enne disperato definisce la sua vita “rovinata” e tenta il suicidio

Carabinieri - Generica

A San Michele di Ganzaria, un dramma si è avvicinato pericolosamente alla tragedia quando un uomo di 61 anni ha cercato di mettere fine alla sua vita. Questo evento ha avuto luogo qualche giorno fa e ha messo in luce le sfide che l’uomo stava affrontando nella sua vita.

L’uomo aveva trascorso molti anni in un centro terapeutico nel nord Italia, ma a causa di difficoltà economiche aveva deciso di tornare al suo paese d’origine. Qui, ha lottato con una serie di problemi quotidiani, definendo la sua vita come “rovinata” a causa dell’abuso di alcol e dei debiti accumulati nel tempo. La disperazione lo ha spinto a inviare un messaggio d’addio tramite Whatsapp a un amico che aveva conosciuto durante il suo trattamento presso il centro terapeutico.

CanaleSicilia

Fortunatamente, l’amico si è subito preoccupato e ha avvertito la psicoterapeuta che lo aveva seguito in passato. Quest’ultima, venuta a conoscenza della residenza del 61enne a San Michele di Ganzaria, ha contattato immediatamente il Comando Carabinieri della zona.

In risposta alla chiamata di emergenza, due giovani Carabinieri sono giunti rapidamente presso la casa dell’uomo. Hanno suonato il clacson del loro veicolo militare sperando di attirare l’attenzione dell’uomo e di impedire qualsiasi gesto tragico. Quando sono arrivati, hanno scoperto che l’uomo aveva già preparato tutto il necessario per mettere fine alla sua vita, compreso un biglietto di addio indirizzato ai Carabinieri di San Michele di Ganzaria.

Con pazienza e comprensione, i militari sono riusciti a instaurare un dialogo con il 61enne, che era visibilmente disperato. Dopo aver ascoltato le sue ragioni, sono riusciti a tranquillizzarlo e a convincerlo a desistere dal suo intento. In quel momento, l’uomo si è sciolto in un pianto liberatorio, riconoscendo il valore della vita.

Poco dopo, un’ambulanza del 118 è arrivata per trasportare l’uomo in ospedale, dove è stato sottoposto a un esame medico completo. Attualmente, si trova in condizioni di salute migliori.

Questa vicenda sottolinea l’importanza di ascoltare e sostenere gli altri, specialmente nei momenti di difficoltà. È un approccio che i Carabinieri dimostrano di adottare non solo per questioni di sicurezza pubblica, ma anche nella tutela della vita. In questo contesto, è importante ricordare il numero verde 800 99 14 14, un servizio di “supporto e contatto per anziani soli”, disponibile per chiunque abbia bisogno di assistenza e compagnia.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top