Politica

28 interventi infrastrutturali per il futuro idrico della Sicilia

Acqua

La Regione Siciliana ha annunciato la conclusione del Piano Idrico Regionale, un importante traguardo che comporterà una serie di interventi infrastrutturali nel settore idrico per un totale di oltre 846 milioni di euro. Questo progetto è stato elaborato con scrupolo dall’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, presieduto da Luca Sammartino, in conformità con il decreto interministeriale 350/2022. Il piano è ora stato trasmesso al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per essere valutato e incluso nel Piano Nazionale.

Complessivamente, il Piano Idrico prevede 28 interventi che riguarderanno l’intera Sicilia e saranno concentrati su questioni infrastrutturali e di sicurezza idrica. Gli enti responsabili dell’attuazione di tali interventi includono il Consorzio di Bonifica Sicilia Occidentale, il Consorzio di Bonifica Sicilia Orientale, il Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, e Siciliacque spa.

CanaleSicilia

Luca Sammartino

L’Assessore Luca Sammartino ha dichiarato: “Abbiamo raggiunto un traguardo importante grazie al lavoro sinergico dei diversi soggetti coinvolti, coordinati dal Dipartimento Agricoltura su delega del Presidente della Regione Renato Schifani. Abbiamo elaborato un programma di interventi strategici per il nostro territorio e ora attendiamo fiduciosi la valutazione e il finanziamento da parte del Ministero”.

Il Consorzio di Bonifica Sicilia Occidentale ha proposto 8 interventi per un totale di 247.693.770 euro, tra cui l’interconnessione di sistemi irrigui, l’ammodernamento di impianti irrigui consortili e l’interconnessione di diverse dighe.

Il Consorzio di Bonifica Sicilia Orientale ha presentato 5 interventi con una spesa stimata di 193.211.788 euro, focalizzati sulla ristrutturazione e l’ottimizzazione della rete irrigua.

Acqua

Il Dipartimento dell’Acqua e dei Rifiuti ha elaborato 12 interventi per un totale di 294.223.805 euro, concentrandosi sull’adeguamento delle dighe esistenti e sulla manutenzione delle infrastrutture idriche.

Infine, Siciliacque spa ha proposto 3 interventi per 110.984.719 euro, riguardanti il potabilizzatore di Gela, l’automazione delle infrastrutture idropotabili regionali e la manutenzione del sistema di approvvigionamento primario della Sicilia centromeridionale.

Questi progetti contribuiranno significativamente al miglioramento dell’infrastruttura idrica della Sicilia, garantendo una maggiore sicurezza e disponibilità idrica per la regione.

CanaleSicilia

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top