Attualità

Il poeta Rosario La Greca celebra il Natale con una poesia

Presepe Natale

Il periodo natalizio, amato da molti, è giunto con il suo spirito unico. Il Santo Natale, atteso con trepidazione, inizia ufficialmente con la prima domenica di Avvento. Tuttavia, l’atmosfera festiva abbraccia le case con diverse settimane d’anticipo, riempiendo gli animi di gioia.

Le dimore si adornano di allegria e magia, con famiglie e bambini immersi nella preparazione delle decorazioni natalizie. Addobbare l’albero di Natale, creare il presepe e illuminare il giardino sono riti irrinunciabili. Il Natale senza il presepe e l’albero di Natale sarebbe inconcepibile.

CanaleSicilia

In tutta Italia, i mercatini natalizi sono divenuti una tradizione consolidata. L’albero di Natale, sia nel salotto di casa che in piazza, è il simbolo per eccellenza delle festività. La consuetudine vuole che l’albero sia addobbato l’8 dicembre, in occasione dell’Immacolata Concezione, e rimosso il 6 gennaio, con l’Epifania.

Il presepe moderno, invece, trova le sue radici nella storia grazie a San Francesco d’Assisi. Nel 1223, a Greccio, fu allestito il primo presepe vivente. Successivamente, le chiese ospitarono i primi presepi con statuette in legno, raffiguranti la Sacra Famiglia, il bue, l’asinello e i Magi.

In questo contesto di festività, il poeta Rosario La Greca di Brolo, Messina, ha condiviso con il mondo una poesia speciale. Nel suo video, intitolato “È Natale”, la poetica composizione è declamata da Fiorella Barnabei di Roseto degli Abruzzi, Teramo, accompagnata dalla musica del Maestro Giuseppe Faranda. In questo spirito natalizio, l’augurio di un sereno Santo Natale e un Felice Anno Nuovo è rivolto a tutti.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top