Politica

Concorso Forestale: chiesta la nomina della commissione esaminatrice

Concorsi

Il concorso per agenti del corpo forestale della Regione siciliana è stato oggetto di crescenti polemiche e controversie. Il Partito Democratico (PD) della Sicilia ha sollevato gravi preoccupazioni riguardo all’integrità del processo e ha chiesto l’annullamento immediato del concorso, richiedendo la nomina di una nuova commissione esaminatrice, composta da membri al di sopra di qualsiasi sospetto.

Secondo le informazioni giunte dagli organi di stampa, il candidato che ha ottenuto il punteggio più alto nel concorso è il figlio dell’ex dirigente generale del corpo forestale fino a febbraio 2023. Si afferma che quest’ultimo abbia selezionato i membri della commissione giudicante del concorso, che ha visto la partecipazione di oltre 20.000 candidati.

CanaleSicilia

Il segretario del PD Sicilia, Anthony Barbagallo, ha dichiarato: “L’esito di questo concorso è uno schiaffo a chi studia e si prepara con impegno. È ancora più grave gettare un’ombra così profonda sulla scelta di chi dovrà gestire un settore cruciale in Sicilia come quello della prevenzione e degli interventi sugli incendi.”

Michele Catanzaro, capogruppo del PD all’Ars, ha aggiunto: “Il gruppo Pd all’Ars presenterà un’interrogazione parlamentare su questa vicenda e chiederà che il governo venga con urgenza a riferire in Aula.”

Barbagallo e Catanzaro hanno sottolineato l’importanza di rinnovare gli organici del corpo forestale per rispondere alle aspettative dei giovani siciliani che si sono presentati al concorso. Tuttavia, hanno anche sottolineato la necessità che la Regione adotti procedure trasparenti per la selezione della commissione esaminatrice.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top