Attualità

Carenza di personale a Policlinico, reparti a rischio chiusura

Policlinico Messina

Il Policlinico universitario Gaetano Martino di Messina è in grave difficoltà, con numerosi reparti che rischiano la chiusura a causa della carenza di personale sanitario e socio-sanitario. In particolare, gli infermieri e gli Operatori Socio Sanitari (Oss) sono fortemente colpiti da questa situazione critica.

La Cisl Fp, sindacato che rappresenta i lavoratori dell’azienda, ha lanciato l’allarme, sottolineando che i propri associati stanno vivendo condizioni di lavoro estremamente difficili. La segretaria generale Giovanna Bicchieri e Salvatore Feliciotto, responsabile del dipartimento Policlinico Universitario del sindacato, hanno denunciato la situazione, evidenziando il rischio di un crollo psicofisico tra il personale.

CanaleSicilia

Le lamentele riguardano principalmente i carichi di lavoro e i turni di reperibilità che superano ampiamente quanto previsto dai contratti. Gli operatori si trovano spesso a dover coprire assenze e carenze in reparti diversi da quelli di loro appartenenza, creando un disagio aggiuntivo.

La Cisl Fp ha sollevato alcune domande importanti riguardo ai fondi destinati all’assunzione di personale e alla mancata revisione del piano triennale di fabbisogno aziendale. Si chiede dove siano finiti i fondi assegnati per coprire i posti vacanti e perché non siano stati aggiornati in base al numero di professionisti in servizio.

Inoltre, la mancata revisione del piano del fabbisogno triennale aziendale, che risulta fermo al 2021, solleva interrogativi sulla gestione delle risorse umane all’interno dell’azienda.

La situazione è talmente critica che la Cisl Fp ha invitato l’assessore regionale alla salute a intervenire urgentemente per affrontare questi problemi e garantire la tutela della salute dei cittadini e dei dipendenti.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top