Cronaca

44enne ucciso a colpi di pistola a Catania, arrestato l’omicida

Carabinieri - Generica

Una terribile tragedia ha sconvolto la tranquilla comunità di San Gregorio di Catania. Rosario Vitale, cuoco pregiudicato di 50 anni, è stato arrestato per l’omicidio del suo fratello Davide, 44 anni, nullafacente, pregiudicato e tossicodipendente. Secondo quanto emerso dalle prime ricostruzioni, l’incidente mortale è avvenuto intorno alle 3 di notte, all’esterno dell’abitazione di Rosario in via Masaccio.

Si ritiene che la vittima abbia minacciato il fratello con un coltello, dando origine a una violenta lite. Durante lo scontro, che ha avuto come spettatore il nipote ventenne, Rosario ha sparato tre o quattro colpi d’arma da fuoco, due dei quali hanno colpito mortalmente Davide alla testa e al torace.

CanaleSicilia

Immediatamente dopo il tragico evento, Rosario si è presentato spontaneamente ai carabinieri di San Gregorio. Durante gli esami eseguiti dalla Sezione investigazioni scientifiche del Comando provinciale di Catania, è stato scoperto che l’arma utilizzata per il delitto è una Beretta calibro 9×21 con matricola punzonata, illegalmente detenuta. Sia la pistola che il coltello sono stati sequestrati per ulteriori indagini tecniche del Ris di Messina.

Si ipotizza che dietro l’omicidio ci sia un movente economico legato alla proprietà di una palazzina, poiché sembra che Rosario non gradisse la presenza dell’ex convivente del fratello nello stesso edificio.

Le indagini proseguono per fare piena luce su questo doloroso evento e determinare le responsabilità dell’accaduto.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top