Cronaca

Simulazione rapina, arrestato autotrasportatore palermitano

Carabinieri Termini Imerese

I Carabinieri della Compagnia di Termini Imerese hanno effettuato l’arresto di un autotrasportatore palermitano di 34 anni, accusato di appropriazione indebita e simulazione di reato. L’uomo aveva precedentemente denunciato di essere stato rapinato da due individui armati mentre effettuava delle consegne nella contrada Molara di Termini Imerese, utilizzando un autocarro della sua ditta. I presunti aggressori, a bordo di uno scooter e con il volto coperto, lo avevano costretto a fermarsi e lo avevano rapinato dell’incasso giornaliero prima di fuggire.

Tuttavia, le indagini condotte dai militari hanno portato a una svolta nell’indagine. Dopo aver analizzato le registrazioni delle telecamere di sorveglianza nella zona, i carabinieri hanno riscontrato numerose incongruenze nelle dichiarazioni dell’autotrasportatore. Inoltre, una perquisizione condotta sul suo autocarro ha rivelato la presenza di una somma superiore a 700 euro, corrispondente all’incasso sottratto.

CanaleSicilia

La ricostruzione degli eventi ha svelato che il conducente dell’autocarro era in realtà l’autore dell’appropriazione indebita dell’incasso giornaliero della sua stessa azienda. Il Giudice del Dibattimento del Tribunale di Termini Imerese ha convalidato l’arresto, mentre l’uomo dovrà rispondere delle accuse a lui contestate davanti alle autorità competenti.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top