Cronaca

Pala Acer, sequestro di 600mila euro per bancarotta fraudolenta

Guardia Di Finanza

Sequestro preventivo di 600.000 euro: indagati per bancarotta fraudolenta nel caso del Pala Acer di Priolo Gargallo.

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siracusa hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo per circa 600.000 euro su disposizione del G.I.P. del Tribunale di Siracusa. Il provvedimento riguarda sette soggetti indagati per il reato di bancarotta fraudolenta legata alla gestione del Pala Acer di Priolo Gargallo.

CanaleSicilia

Le indagini, condotte dalla Procura della Repubblica di Siracusa e dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Augusta, hanno rivelato diversi atti di distrazione che hanno portato al fallimento della società Basket La Cittadella SRL, che gestiva l’impianto sportivo. Il Pala Acer, costruito negli anni ’80, è stato il palcoscenico dei successi della squadra di basket femminile Trogylos, vincitrice di due campionati di Serie A1 e un Eurolega.

Le indagini della Guardia di Finanza hanno dimostrato che uno dei soci, in realtà amministratore di fatto della società fallita, la gestiva esclusivamente per fini personali. Ad esempio, è emerso che la società non ha incassato oltre 400.000 euro di canoni di locazione dovuti dall’Associazione Sportiva Trogylos per l’uso del Pala Acer. Inoltre, non venivano riscosse le somme dovute per l’affitto della foresteria dell’impianto, gestita da un’altra associazione. In entrambi i casi, si è scoperto che i soggetti giuridici coinvolti erano sempre amministrati di fatto dal suddetto socio, con l’approvazione dei rappresentanti legali succedutisi nel tempo.

Le indagini sui conti bancari della società hanno anche rilevato numerosi prelievi in contanti o tramite assegni circolari non giustificati per oltre 100.000 euro, che hanno ulteriormente aggravato la già precaria situazione dell’ente.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top