Cronaca

Operaio edile morto a Torrenova: la Procura di Patti apre un’indagine

Tribunale Patti

La Procura di Patti ha avviato un’inchiesta per fare luce sulla morte misteriosa di Giovanni Cambria Terranova, un operaio edile di 57 anni originario di Falcone. Il tragico evento si è verificato lo scorso lunedì a Torrenova, dove l’uomo stava lavorando alla ristrutturazione di un edificio per conto di un datore di lavoro proveniente da Milazzo.

L’ipotesi al centro dell’inchiesta è che la morte dell’operaio non sia stata causata da un improvviso malore, come inizialmente suggerito alla famiglia della vittima, ma piuttosto da un infortunio sul luogo di lavoro. Si sospetta che ci possano essere circostanze oscure dietro questo tragico incidente avvenuto nel cantiere edile di Torrenova.

CanaleSicilia

Le indagini sono state avviate dai Carabinieri della Stazione di Sant’Agata di Militello, che stanno cercando di ricostruire con precisione quanto accaduto. Inizialmente, il datore di lavoro ha fornito una versione in cui l’operaio sarebbe morto improvvisamente. Tuttavia, i familiari del 57enne non sono stati informati tempestivamente, rendendo incerta l’ora esatta della morte.

La moglie e i figli dell’operaio, preoccupati per la sua assenza, hanno cercato di contattarlo senza successo, e solo in seguito il compagno di lavoro ha comunicato loro che l’uomo era stato colto da un malore.

Poco dopo, il compagno di lavoro ha nuovamente contattato la famiglia, informandoli che il 57enne sarebbe stato trasportato a Patti dove i medici hanno confermato la morte dell’operaio.

Le circostanze oscure che circondano questa tragedia pongono interrogativi significativi, e l’inchiesta della Procura di Patti cerca di gettare luce su quanto realmente accaduto a Torrenova.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top