Politica

Innovazione e Sostenibilità: obiettivi del protocollo tra Regione e Fs

Renato Schifani

È stato ratificato un protocollo tra la Regione e la società “Sistemi urbani” di Fs, con l’obiettivo di promuovere la rigenerazione urbana e l’intermodalità in Sicilia. Questo accordo mira alla riconversione e rivitalizzazione delle zone e delle strutture ferroviarie, proprietà di Ferrovie dello Stato, che sono state dismesse o sono in programma di esserlo. Un ulteriore scopo è il potenziamento dell’interazione tra diversi modi di trasporto nel territorio regionale.

Il protocollo è nato dalla proposta del presidente della Regione, Renato Schifani, ed è stato accolto positivamente dalla giunta. Verrà formalizzato a breve tra la Regione Siciliana e “Sistemi urbani” srl, una società leader nel settore del Polo urbano affiliata a Ferrovie dello Stato.

CanaleSicilia

L’accordo mira a stabilire e portare avanti obiettivi condivisi con Fs per promuovere progetti di rigenerazione urbana. Questi includono l’istituzione di servizi e strutture sia pubbliche che private, come parcheggi, spazi verdi e iniziative legate all’efficienza energetica e alla sostenibilità. Si punta anche alla creazione di hub intermodali di scambio, progettati per essere efficienti, all’avanguardia e rispondenti alle esigenze di mobilità. Vi è, inoltre, l’intento di migliorare i servizi legati alla logistica, in particolare quelli relativi al trasporto dell’ultimo miglio.

Il presidente della Regione ha sottolineato che il ruolo della Regione sarà di coordinare e supervisionare le azioni, garantendo l’ottimizzazione dei tempi e delle procedure legate alla riconversione delle aree. L’ente regionale si occuperà anche di esplorare le possibilità di ottenere finanziamenti pubblici per sostenere economicamente i progetti. D’altro canto, “Sistemi urbani” di Fs avrà il compito di identificare le aree da rigenerare e di delineare gli interventi appropriati. Conformemente al protocollo, le parti coinvolte si impegneranno a istituire una commissione tecnica per monitorare l’andamento delle attività, aperta anche ai rappresentanti di altre istituzioni e comuni coinvolti.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top