Politica

Fondi Regionali: sostenere le Ipab siciliane con 3,6 milioni di euro

Renato Schifani

La Regione Siciliana ha destinato circa 3,6 milioni di euro per coprire gli stipendi e i contributi previdenziali dei dipendenti delle Ipab (Istituti pubblici di assistenza e beneficenza) dell’isola per l’anno 2023. Di questa somma, quasi 2,9 milioni di euro sono stati destinati alle integrazioni stipendiali e agli oneri previdenziali del personale delle Ipab, mentre circa 721 mila euro sono stati riservati per la regolarizzazione contributiva dei dipendenti degli Istituti definitivamente inattivi.

L’assessore alla Famiglia e alle politiche sociali, Nuccia Albano, ha sottolineato l’importanza di questo finanziamento, dichiarando che esso sarà fondamentale per consentire agli enti di regolarizzare la situazione stipendiale e contributiva dei loro dipendenti. In linea con le disposizioni di legge, il 20% del totale verrà utilizzato per coprire i contributi previdenziali dei dipendenti a carico degli Istituti definitivamente inattivi. Questa iniziativa riflette l’impegno del governo Schifani nel sostenere i lavoratori che spesso si trovano in difficoltà a causa di ritardi nei pagamenti stipendiali.

CanaleSicilia

La destinazione di questi fondi contribuirà a garantire una maggiore stabilità finanziaria per gli enti e consentirà loro di mantenere un adeguato sostegno ai dipendenti. Questa iniziativa si inserisce in un contesto più ampio di politiche volte a migliorare il benessere dei lavoratori nell’ambito delle Ipab in Sicilia.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top