Cronaca

Eredità: incendio in casa a Gioiosa Marea, arrestato 63enne

Carabinieri Gioiosa Marea

Un 63enne è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Gioiosa Marea per il reato di incendio doloso. L’arresto è scaturito in seguito all’incendio divampato all’ingresso di una residenza e all’interno della stessa.

La pattuglia dei Carabinieri è intervenuta in risposta a una chiamata al 112 NUE, riuscendo a sorprendere l’indagato sul luogo dell’incendio. Quest’ultimo, con le mani ancora sporche di fuliggine, ha ammesso la propria colpevolezza.

CanaleSicilia

L’immobile interessato dalle fiamme era abitato da due congiunti dell’arrestato, che al momento dell’incendio non erano presenti in casa. L’origine del gesto criminale sembra risiedere in una disputa familiare legata all’eredità di proprietà immobiliari.

L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato e sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua residenza.

In seguito, è stato nuovamente arrestato per evasione, poiché si è allontanato dal suo domicilio senza autorizzazione. Il Giudice Eugenio Aliquò ha convalidato entrambi gli arresti e ha disposto la custodia cautelare in carcere per l’indagato in relazione al reato di incendio.

L’arrestato è ora detenuto presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top