Politica

Contratto di servizio 2024-2033: tariffe ferroviarie in aumento

Audizione Trasporti ARS

Il nuovo contratto di servizio 2024-2033 per il trasporto ferroviario tra la Regione Siciliana e Trenitalia Spa ha introdotto una sorprendente variazione nelle tariffe, contrariamente alle aspettative. Contrariamente alle affermazioni del governatore Schifani e dell’assessore ai trasporti Aricò, i costi dei biglietti/abbonamenti sono aumentati del 5% invece di diminuire a partire dal 1° gennaio 2024.

L’incredulità suscitata da questa decisione è supportata dalle dichiarazioni dell’assessore ai trasporti Aricò e dalla nota prot.n.67416 del 13/12/2023, parte integrante della delibera di G.R.n.503 del 21/12/2023, firmata dal dirigente generale dott. S. Lizzio e dal dirigente del 2° Servizio ing. G. Di Miceli. Sorge spontanea la domanda sulla ragione per cui l’aumento del 10%, previsto nel vecchio contratto 2017-2026 fino al 31/12/2033, è stato ridotto al 5% nel nuovo contratto 2024-2033. Inoltre, perché questa operazione di decurtazione richiede un’ulteriore copertura finanziaria stimata di almeno 2,5 milioni per il triennio 2024-2026?

CanaleSicilia

Ciò solleva interrogativi sull’efficacia dell’aumento del 5% delle tariffe se la Regione deve comunque integrare ulteriori 7,5 milioni di euro nel triennio 2024-2026, considerando che il contratto precedente è stato chiuso al 31/12/2023. Inoltre, perché le norme del vecchio contratto rimangono in vigore nel 2024, nonostante la Regione abbia sottoscritto un nuovo contratto dal 2024 al 2033?

Mentre nel 2023 non era previsto alcun aumento contrattuale (2017-2026), come mai la Regione ha acconsentito a un aumento del 10% dei biglietti/abbonamenti a partire dal 1° gennaio 2023? Sulla sterilizzazione di tale aumento, la Regione aveva stanziato 3,6 milioni di euro nella finanziaria 2023. Tuttavia, rimane da chiarire cosa sia successo a questi fondi, dato che l’aumento dei biglietti e degli abbonamenti per il 2023 non è stato annullato.

Per quanto riguarda il nuovo Contratto di Servizio 2024-2033, va notato che il “Programma di Esercizio 2023-2024” relativo ai servizi ferroviari non è stato ancora pubblicato sul sito della Regione Siciliana – Dipartimento Trasporti, nonostante le specifiche previste dallo schema di contratto. La mancanza di trasparenza in questo processo solleva ulteriori interrogativi sulla gestione dei servizi ferroviari in Sicilia.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top