Attualità

Aumentano i pedaggi autostradali del 2,3%, Grasso chiede spiegazioni

CAS Consorzio Autostrade Siciliane

L’incremento dei pedaggi sull’autostrada Palermo-Messina e sulla Messina-Catania è ormai una realtà. Ogni utente dovrà sborsare il 2,3% in più per attraversare queste arterie stradali siciliane, una decisione che è stata presa in seguito all’adeguamento alle norme nazionali vigenti.

Le autostrade siciliane, gestite dal Cas, stanno suscitando dibattiti e preoccupazioni. Il deputato regionale Bernadette Grasso ha espresso il suo dissenso riguardo a questa decisione, sottolineando l’urgente necessità di interventi di manutenzione e ammodernamento su queste vie di comunicazione, che attualmente sono tra le più vecchie e pericolose d’Italia.

CanaleSicilia

Bernardette Grasso

Grasso ha annunciato che il Presidente del Cas sarà convocato per una speciale audizione in commissione ambiente e territorio all’Ars, dove verranno richieste spiegazioni e l’impegno a rivalutare l’incremento dei pedaggi. In particolare, saranno esaminati i criteri che hanno portato a questa decisione, i progetti e i tempi per migliorare le condizioni delle autostrade siciliane e le garanzie per i cittadini e i pendolari che le utilizzano quotidianamente.

Il deputato ha dichiarato con fermezza: “Non accetteremo la logica del ‘pagare di più per avere di meno’. La Sicilia merita un trattamento migliore.”

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top