Cronaca

Arrestato 35enne a Patti per estorsione e minacce di morte

Polizia Patti

Patti, uomo arrestato per estorsione: minacciava di incendiare auto e attività commerciale.

Un uomo di trentacinque anni è stato arrestato a Patti, in provincia di Messina, con l’accusa di estorsione e minacce di morte. Secondo quanto emerso dalle indagini condotte dal Commissariato di Patti, l’uomo avrebbe minacciato ripetutamente la vittima e i suoi familiari per ottenere la somma di 2.000 euro. In caso contrario, avrebbe sparato alla vittima e incendiato la sua auto e il suo stabilimento balneare.

CanaleSicilia

La situazione era diventata insostenibile per la vittima, che aveva denunciato il tutto alla polizia. I fatti risalgono al mese di gennaio, quando l’autore dei fatti si era rivolto ad un vecchio amico per avere ospitalità. Da qui, le richieste si sono susseguite in maniera sempre più pressante ed insistente, fino ad arrivare alla richiesta di denaro. La vittima, arrivata al punto di non uscire quasi più di casa per paura delle possibili ritorsioni, aveva subito minacce dirette anche ai suoi familiari.

L’ordinanza di misura cautelare è stata emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti, ed eseguita dai poliziotti del Commissariato di Polizia. L’indiziato è stato posto agli arresti domiciliari, con l’applicazione del braccialetto elettronico. Si precisa, tuttavia, che il procedimento è ancora nella fase delle indagini preliminari e che sarà svolto ogni ulteriore accertamento necessario, in ossequio al principio di non colpevolezza e nell’interesse dell’indagato.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top