Attualità

Analisi dei dati settore energetico: la Sicilia al decimo posto

Energie Rinnovabili

Nonostante le condizioni climatiche favorevoli, la Sicilia si trova solo al decimo posto tra le regioni italiane per il numero di imprese e di dipendenti attivi nel settore dell’energia rinnovabile. Secondo i dati dell’Osservatorio Economico di Unioncamere Sicilia aggiornati al terzo trimestre di quest’anno, la regione conta 1.409 aziende con 2.083 dipendenti.

La classifica è guidata dalla Lombardia, con 5.273 imprese e 16.087 addetti, seguita dal Lazio con 2.059 aziende e 36.366 lavoratori, il Veneto con 2.094 imprese e 4.062 dipendenti, il Piemonte con 2.011 unità produttive e 2.666 persone impiegate. La Sicilia è preceduta anche da Trentino Alto Adige, Toscana, Emilia Romagna, Puglia e Campania.

CanaleSicilia

Analizzando il settore dell’energia rinnovabile in Sicilia, troviamo 727 aziende con 825 dipendenti nel campo della produzione, distribuzione e vendita di energia. Nel settore della costruzione, installazione e gestione di impianti, ci sono 648 imprese con 1.237 addetti, mentre il settore tecnico comprende 34 società con 21 dipendenti.

Pino Pace, presidente di Unioncamere Sicilia, commenta questi dati sottolineando il ritardo evidente della Sicilia rispetto ad altre regioni nella creazione di filiere produttive nel settore delle energie rinnovabili. Tuttavia, sottolinea anche il grande potenziale di sviluppo nella regione, specialmente nell’economia circolare, se vi fosse una politica di incentivi e una collaborazione efficace tra il settore pubblico e privato.

Santa Vaccaro, segretario generale di Unioncamere Sicilia, ha annunciato che il convegno sulle Comunità energetiche rinnovabili organizzato da Unioncamere Sicilia si unirà al convegno organizzato da ‘La Sicilia’ domani a Catania. Questo evento si concentrerà sulla creazione di nuove filiere produttive nel campo delle energie rinnovabili e presenterà il sistema sviluppato dal Cnr di Firenze e Palermo per la produzione di idrogeno verde utilizzando gli scarti agricoli, un prodotto a zero emissioni e competitivo sul prezzo.

L’appuntamento è fissato per domani, 15 novembre, alle ore 9:30 presso i Laboratori nazionali del Sud dell’Istituto di fisica nucleare di Catania, in via Santa Sofia, 64. Durante l’evento, Mario Pagliaro del Cnr di Palermo presenterà le tesi principali, e saranno presenti anche il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, e il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top