Cronaca

Patti, 31enne ai domiciliari per maltrattamenti e stalking

Polizia Patti

I poliziotti del Commissariato di Patti hanno eseguito la misura cautelare degli Arresti Domiciliari, emessa dal Tribunale di Patti, nei confronti di un trentunenne. Durante gli anni di convivenza, l’uomo avrebbe maltrattato ripetutamente la sua compagna, commettendo atti di stalking e causandole lesioni fisiche.

L’indagine condotta dai poliziotti del Commissariato di Patti ha permesso di ricostruire vari episodi accaduti durante la convivenza dei due protagonisti. Emergono comportamenti aggressivi e offensivi da parte dell’uomo, dovuti a una forte gelosia, che ha minacciato e picchiato la vittima in più occasioni, persino in presenza del figlio minore, costringendola a subire limitazioni della sua libertà personale.

CanaleSicilia

La vittima, esasperata dalle regole assurde imposte dall’ossessione del trentunenne, come l’ordine di non affacciarsi al balcone per non essere vista da altri uomini o donne, ha deciso di interrompere la relazione. Questa scelta ha intensificato l’atteggiamento ossessivo dell’uomo, che ha continuato a pedinarla, inviandole insulti e minacce attraverso messaggi e telefonate.

In una circostanza, l’uomo ha tentato di sfondare la porta dell’abitazione dell’ex compagna durante la notte, senza riuscirci, ma successivamente ha sfogato la sua rabbia danneggiando l’auto di un’altra persona.

Dopo l’attività investigativa condotta dal Commissariato di Patti, su direttive della Procura locale guidata dal Procuratore Angelo Vittorio Cavallo, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Patti, Ugo Domenico Molina, ha accolto la ricostruzione dei fatti e ha disposto gli Arresti Domiciliari per l’uomo, con divieto di avvicinamento e comunicazione con la vittima.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top