Attualità

Incontro sulla violenza di genere all’ospedale “Barone Romeo” di Patti

Violenza Genere Patti

di Maria Cristina Miragliotta – In occasione delle iniziative dedicate alla giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, l’ASP di Messina, stamattina, 27 novembre 2023, presso l’aula del presidio ospedaliero di Patti, ha realizzato un incontro coinvolgendo la comunità professionale in veste di relatori e di partecipanti, per presentare l’impegno dell’Azienda, attraverso il sistema dei suoi servizi territoriali e ospedalieri sul tema nella prevenzione e contrasto al fenomeno.

Nina Santisi

CanaleSicilia

Tra i relatori, la dott.ssa Nina Santisi, Presidente del Tavolo tecnico Aziendale contro la violenza di genere, ha illustrato l’impegno dell’azienda in tema di “violenza di genere”. Il tavolo tecnico nasce con precisi compiti di coordinamento della politica aziendale per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere ed opera con 4 gruppi di lavoro dedicati al monitoraggio delle procedure, alla formazione e comunicazione, all’educazione alla salute e alla ricerca e sviluppo.

La dott.ssa Enza Centi, in servizio presso il Pronto Soccorso del PO di Patti ha illustrato come attraverso procedure dedicate quale l’istituzione del “Codice Rosa”, l’ASP è impegnata nella presa in carico del problema affiancando servizi specialistici rivolti al sostegno psicologico, all’elaborazione del trauma e alla presa in carico della violenza assistita, con l’obiettivo di aiutare le vittime di episodi di violenza coinvolgendo nella rete assistenziale tutte le figure professionali indispensabili e le altre istituzioni come le Forze dell’Ordine, i servizi sociali degli enti locali, i Centri di Ascolto, le Case Rifugio e le associazioni di settore.

Enza Centi

Un impegno dell’Azienda Sanitaria Provinciale sulla tematica in questione che si rivela costante e capillare sul territorio anche attraverso i Consultori Familiari che sono i servizi sentinella ai quali le donne si rivolgono per una prima accoglienza e ascolto e che hanno un ruolo elettivo nei programmi scolastici di educazione all’affettività.

Inoltre, nell’ambito della manifestazione la dott.ssa Lili Maria Klein, responsabile della UOC di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Patti, ha presentato l’iniziativa “Bollino Rosa”.
Il Bollino Rosa è un riconoscimento attribuito agli ospedali italiani, che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili per cui vengono realizzati percorsi e servizi in ottica di genere. Un esempio di applicazione della medicina di genere in ambito ospedaliero.

Lili Maria Klein

Attualmente sono 367 gli ospedali in tutta Italia che si sono visti riconoscere il bollino rosa e tra questi anche il PO di Patti, che grazie ai servizi offerti e al possesso di determinati requisiti, relativi all’offerta di servizi in ottica di genere, ha ottenuto da Fondazione Onda 2 bollini rosa.

Tra i servizi offerti dall’Ospedale di Patti, ci spiega la dott.ssa Klein – in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne – il reparto di Ostetricia e Ginecologia ha organizzato un “Open Week”, una settimana di servizi clinici e informativi gratuiti, dedicati alla sensibilizzazione della popolazione femminile su particolari tematiche in relazione a specifiche patologie o problematiche di salute.

CanaleSicilia

Una giornata, quella tenutasi oggi presso il Presidio Ospedaliero di Patti, di formazione ed informazione indirizzata agli operatori del settore, che richiama il senso di un impegno quotidiano per ribadire come per l’ASP di Messina ogni giorno è 25 Novembre.

Hanno partecipato e sono intervenuti all’evento, tra gli altri, le dott.sse A. Salvo, C. Restuccia, T. Camuti, A. Fiorentino, G. Dipaola, F. Alessi, D. Grasso e il dott. Oteri.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top