Attualità

La comunità di San Giorgio si mobilita contro l’antenna Iliad

Antenna San Giorgio

La controversia riguardante l’installazione di un’antenna Iliad nel territorio di San Giorgio di Gioiosa Marea ha recentemente catturato l’attenzione di numerose istituzioni e cittadini.

Tutto ha avuto inizio con una petizione, seguita da diverse diffide da parte dei residenti, che hanno espresso serie preoccupazioni riguardo all’esposizione ai campi elettromagnetici causata dall’antenna proposta. L’amministrazione comunale ha risposto convocando una seduta aperta del consiglio comunale per discutere la questione. Inoltre, è stato assegnato l’incarico a un legale per analizzare la situazione in dettaglio.

CanaleSicilia

San Giorgio

Va notato che questa non è la prima volta che l’installazione di un’antenna è oggetto di controversia nel comune di San Giorgio di Gioiosa Marea. In passato, due ricorsi amministrativi sono stati presentati al Tribunale Amministrativo Regionale (Tar) e al Consiglio di Giustizia Amministrativa (Cga). Questi ricorsi sono emersi dopo l’adozione da parte del comune, nel dicembre 2021, di un regolamento che disciplina l’installazione degli impianti di telefonia mobile.

Ciò che rende questa situazione unica è che, a differenza del 2022, sono stati i cittadini e, in particolare, i residenti di contrada Cicero, a prendere l’iniziativa. Il 19 settembre, hanno inviato una diffida all’amministrazione comunale, mettendo in evidenza le loro legittime preoccupazioni riguardo all’esposizione ai campi elettromagnetici. Successivamente, il 7 ottobre, hanno presentato una richiesta formale per discutere l’installazione dell’antenna durante una seduta aperta del consiglio comunale, che, con ogni probabilità, si terrà nei primi giorni di novembre.

In aggiunta a queste azioni, il 12 ottobre è stata presentata un’ulteriore istanza che affronta questioni relative al cantiere dell’antenna. Tutto ciò è parte integrante della valutazione preliminare per l’installazione di una stazione radio base dedicata ai servizi di telefonia mobile e tecnologie connesse nei pressi della contrada Cicero, all’interno della frazione di San Giorgio di Gioiosa Marea.

L’attenzione su questa controversia rimane alta, poiché le preoccupazioni dei residenti e la risposta delle autorità locali continuano a evolversi. La vicenda rappresenta un esempio significativo di come le questioni legate all’installazione di infrastrutture di telecomunicazione possono suscitare dibattiti e reazioni in comunità locali.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top