Politica

Interrogazioni M5S per gli operatori RSA senza stipendi in Sicilia

Infermieri Sanitari RSA

Operatori RSA siciliane senza stipendi da mesi, scattano due interrogazioni M5S all’Ars e alla Camera.

Gli operatori delle Residenze Sanitarie Assistite (RSA) siciliane si trovano senza stipendi da mesi. I pagamenti dei contributi Inps sono in ritardo e in molti casi c’è il rischio che vengano registrati come cattivi pagatori. Nonostante le trattenute in busta paga, gli operatori delle strutture affermano che i pagamenti alle finanziarie per coloro che hanno stipulato la cessione del quinto dello stipendio non sono stati effettuati regolarmente.

CanaleSicilia

La situazione è diventata oggetto di discussione sia all’Ars che alla Camera, con due interrogazioni presentate dal Movimento 5 Stelle. Le interrogazioni sono rivolte all’assessore alla Salute e ai ministri della Salute e del Lavoro, e sono firmate dai parlamentari Antonio De Luca (Ars) e Davide Aiello (Camera).

Antonio De Luca, capogruppo del M5S all’Ars, esprime preoccupazione per la situazione e afferma che gli interventi precedenti dell’assessore Volo non hanno avuto alcun effetto. Nel mese di gennaio, l’assessore aveva chiesto maggior controllo e vigilanza da parte delle Asp sugli enti convenzionati durante un incontro con i sindacati. Con l’interrogazione, De Luca chiede quali interventi siano stati messi in atto e quali iniziative normative verranno adottate per porre fine alle irregolarità segnalate dagli operatori.

Anche l’interrogazione di Davide Aiello va nella stessa direzione, chiedendo ai ministri coinvolti quali iniziative, anche di carattere normativo, verranno adottate per garantire il rispetto dei diritti dei lavoratori impiegati nelle RSA della Regione Siciliana.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top