Cronaca

Vito Bugliarello, eroe: annegato per salvare due ragazzi in mare

Vito Bugliarello Siracusa

Una storia commovente di coraggio e sacrificio si è verificata sabato pomeriggio sulla spiaggia della Marchesa, vicino ad Avola, nel Siracusano. Vito Bugliarello, un perito informatico di 35 anni, insieme al suo amico, stava passeggiando sulla scogliera quando ha notato due adolescenti in difficoltà in acqua. Senza esitazione, Vito ha preso due asciugamani, li ha annodati e ha cercato di gettarli ai ragazzi per trascinarli verso la riva.

Il mare era agitato e la corrente forte, ma Vito non si è arreso e si è tuffato in acqua fino alla vita per tentare di salvare i giovani. Uno dei ragazzi è riuscito ad afferrare l’asciugamano e a farsi trascinare verso la riva, salvando la vita grazie al coraggio di Vito. Ma, purtroppo, il giovane eroe è stato trascinato via dalla forza del mare e si è perso tra le onde.

CanaleSicilia

Le ricerche sono iniziate subito dopo l’incidente e hanno continuato per quasi 24 ore. Purtroppo, nel primo pomeriggio di domenica, i sommozzatori hanno trovato il corpo senza vita di Vito tra gli scogli, a poca distanza dalla riva. La notizia della sua morte ha scosso la comunità locale e i social media sono stati invasi da messaggi di cordoglio e di riconoscimento del suo coraggio.

Vito era un uomo amato e stimato dai suoi amici, dai suoi colleghi e dalla sua comunità. La sua morte ha lasciato un vuoto incolmabile in molti cuori, ma la sua eroina azione rimarrà per sempre un esempio di altruismo e di sacrificio per tutti noi.

La sua storia ha suscitato molte reazioni, tra cui quelle delle autorità locali, che hanno espresso la loro solidarietà alla famiglia e agli amici di Vito. Il sindaco di Avola, Luca Cannata, ha dichiarato: “La nostra città è in lutto per la scomparsa di un giovane eroe che ha perso la vita nel tentativo di salvare due ragazzi. Esprimo il mio profondo cordoglio alla famiglia di Vito e alla sua comunità. Il suo coraggio e il suo spirito di sacrificio resteranno per sempre nei nostri cuori”.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top