Cronaca

Sequestro milionario a Palermo: mafia sotto inchiesta

Guardia di Finanza Generico

La Guardia di Finanza di Palermo ha eseguito un sequestro preventivo di beni del valore di oltre 6 milioni di euro nei confronti di 8 individui presumibilmente affiliati alla famiglia mafiosa del Villaggio Santa Rosalia. Questo intervento è stato autorizzato dal G.I.P. del Tribunale di Palermo su richiesta della Procura della Repubblica.

L’operazione, denominata “VILLAGGIO DI FAMIGLIA”, ha portato all’arresto di 33 soggetti lo scorso 27 giugno e ha rivelato una serie di attività criminali legate al controllo economico del territorio da parte della famiglia mafiosa, in particolare nel quartiere Villaggio Santa Rosalia.

CanaleSicilia

Le indagini hanno evidenziato l’infiltrazione della mafia nell’economia legale attraverso diverse attività:
– Controllo delle postazioni per la vendita ambulante del pane.
– Monopolio nella fornitura di fiori presso aree cimiteriali.
– Concessione di autorizzazioni commerciali.
– Coinvolgimento in affari immobiliari.
– Acquisizione di aziende nel settore edile e del movimento terra.

Inoltre, è emerso che la famiglia del Villaggio Santa Rosalia avrebbe organizzato un traffico di cocaina dalla Calabria per rifornire le piazze di spaccio a Palermo e nel trapanese.

L’attività investigativa ha dimostrato un’evidente discrepanza tra il patrimonio accumulato dagli indagati e la loro capacità economica, con un decennio di assenza di dichiarazioni di redditi leciti o altre fonti di finanziamento. Il Tribunale di Palermo ha quindi ordinato il sequestro di 13 immobili, 7 attività commerciali e 6 veicoli, con l’obiettivo di confiscarli “per sproporzione.”

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top