Cronaca

Baby gang di spacciatori smantellata a Gela: arresti e sequestro di droga

Guardia di Finanza Gela

La Guardia di Finanza del Gruppo di Gela ha portato a termine un’operazione che ha portato allo smantellamento di una baby gang dedita al traffico di sostanze stupefacenti. L’azione, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela e dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minori di Caltanissetta, ha visto l’esecuzione di un provvedimento restrittivo della libertà personale nei confronti di cinque persone, di cui due sono state poste agli arresti in carcere e tre agli arresti domiciliari. È importante sottolineare che per tutti gli indagati vige la presunzione di innocenza e che le indagini riguardano l’ipotesi di reato di traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti.

Le indagini, condotte dalle Fiamme Gialle del Gruppo di Gela nel periodo compreso tra febbraio e aprile 2022, hanno permesso di raccogliere gravi elementi indiziari riguardanti l’esistenza di una “piazza di spaccio” nel centro storico di Gela. Questa piazza era gestita da giovani provenienti dalla stessa città, tra cui due minorenni (uno dei quali nel frattempo è diventato maggiorenne), che si occupavano principalmente dello smercio di hashish e marijuana.

CanaleSicilia

Dalle prove investigative acquisite, è emerso che gli indagati avevano un’organizzazione ben strutturata e radicata nelle principali vie della movida gelese, che garantiva l’operatività della “piazza di spaccio” 24 ore su 24. L’utilizzo di videoriprese, intercettazioni telefoniche, pedinamenti e appostamenti ha consentito di constatare che le strategie criminali erano incentrate su un sistema di vendita ben organizzato, capace di generare un giro d’affari di circa 12.000 euro al mese e di soddisfare la domanda giornaliera di decine di acquirenti, provenienti anche da altre città della provincia.

Il significativo volume d’affari era oggetto di vanto sui principali social network, dove gli indagati postavano immagini con ingenti quantità di denaro contante e abbigliamento di marca, mostrando uno stile di vita lussuoso derivante dal traffico di sostanze stupefacenti.

Non si escludono ulteriori sviluppi nelle indagini, che potrebbero anche rivelarsi favorevoli agli indagati, in base ai risultati degli interrogatori di garanzia che si terranno nei prossimi giorni.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top