Cronaca

Controlli nei cantieri edili 24 denunciati e 360mila euro di sanzioni

Cantiere Edile

Nel corso del 2023, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Messina ha condotto una serie di controlli nei cantieri edili della provincia, in collaborazione con l’Ispettorato Territoriale del Lavoro e il Dirigente Architetto Enrico Zaccone. Questa iniziativa rientra nel quadro della prevenzione e repressione dei reati legati alla sicurezza sul lavoro, al lavoro nero e allo sfruttamento lavorativo.

I controlli, svolti in diversi comuni messinesi, hanno coinvolto 31 imprese edili e verificato 80 posizioni lavorative. Sono emerse irregolarità in 15 ditte, che hanno portato alla sospensione temporanea delle attività per gravi violazioni in materia di sicurezza del lavoro e per la presenza di lavoratori non regolarmente assunti.

CanaleSicilia

Le principali irregolarità riguardavano la mancata adozione di misure per la sicurezza in lavori in quota, come la mancanza di protezioni verso il vuoto e l’assenza di dispositivi di protezione individuale. Inoltre, sono state riscontrate omissioni nella messa in sicurezza dei cantieri e nella formazione dei dipendenti.

Complessivamente, sono state deferite all’Autorità Giudiziaria 24 persone, e sono state irrogate sanzioni e ammende per un totale di oltre 360.000 euro.

Va notato che, nonostante l’attenzione ai cantieri pubblici, il numero di lavoratori “in nero” è risultato basso, solo 3 su 80 posizioni verificate.

I Carabinieri di Messina e l’Ispettorato del Lavoro proseguiranno la campagna di controlli nel settore edile anche nel 2024, mantenendo alta la vigilanza per garantire la sicurezza dei lavoratori e contrastare le violazioni che minacciano i loro diritti e la loro incolumità.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top