Politica

PNRR, potenziamento della Rete Ospedaliera in Sicilia

Medico

La fase di potenziamento della rete ospedaliera siciliana, finanziata attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), sta entrando in una nuova dimensione. Dopo il periodo di commissariamento causato dall’emergenza sanitaria da Covid-19, l’amministrazione ordinaria riprende il controllo, con alcune significative modifiche nell’assegnazione delle competenze.

Con una delibera recentemente approvata dalla giunta regionale, la gestione diretta degli interventi passa ora alle aziende del Servizio Sanitario Regionale (SSR). Queste aziende acquisiscono la responsabilità tecnica e finanziaria delle operazioni di potenziamento, nonché la supervisione dei cantieri. Nel frattempo, il coordinamento delle attività e la rimodulazione della spesa sono affidati al Dipartimento per la Pianificazione Strategica dell’assessorato regionale.

CanaleSicilia

Il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, ha dichiarato: “L’approccio con un unico soggetto attuatore è stato fondamentale per gestire una fase straordinaria che richiedeva interventi immediati. Ora è essenziale coinvolgere le aziende sanitarie territoriali e garantire una gestione efficace dei fondi entro il termine del 30 giugno 2026.”

Secondo i dati forniti dall’assessorato, dei 237 milioni di euro previsti per il potenziamento ospedaliero in Sicilia, principalmente concentrato su reparti di terapia intensiva, sub-intensiva ed emergenza-urgenza, sono stati spesi finora 118 milioni. Di questi, 24 milioni sono stati destinati all’acquisto di attrezzature e 16 ambulanze. Inoltre, su 71 interventi pianificati, i cantieri di 57 opere sono già in corso.

Il Dipartimento per la Pianificazione Strategica avrà il compito di monitorare l’attuazione del piano nel suo complesso, garantendo che i fondi nazionali e regionali siano adeguati per il completamento delle operazioni. L’assessore regionale alla Salute, Giovanna Volo, e il dirigente generale, Salvatore Iacolino, hanno dichiarato: “Il dipartimento è stato incaricato di adattare la spesa alle necessità assistenziali rilevate negli ospedali e negli enti del SSR. Lavoreremo con impegno per raggiungere gli obiettivi previsti nei tempi stabiliti.”

Inoltre, all’interno del Dipartimento per la Pianificazione Strategica, verrà istituita una “Struttura Tecnica di Supporto alle Attività di Potenziamento della Rete Ospedaliera.” Questa struttura avrà la responsabilità di coordinare le attività, monitorare l’andamento finanziario, fornire resoconti adeguati, comunicare con il Ministero della Salute, aggiornare le piattaforme e gestire questioni legali.

© Riproduzione riservata.

Leggi la Prima Pagina

Articoli correlati

Tasto back to top