Home Cronaca Tragedia nel Siracusano – Raciti: in Sicilia serve nuova politica di tutela del territorio, assurdo nel 2014 “morire di maltempo”

Tragedia nel Siracusano – Raciti: in Sicilia serve nuova politica di tutela del territorio, assurdo nel 2014 “morire di maltempo”

888

Torrente in piena - (Immagine dimostrativa)Due donne e una bambina di 7 anni hanno perso la vita nelle prime ore di questa mattina dopo che l’utilitaria sulla quale si trovavano è stata travolta dalle acque di un torrente in piena per via delle abbondanti piogge. La tragedia è avvenuta in Contrada Romanello, nel territorio di Noto.

“E’ assurdo che nel 2014 in Sicilia si possa ancora ‘morire di maltempo’: nella nostra isola serve una nuova politica ambientale e di tutela del territorio. Chi governa, a tutti i livelli, deve imparare a lasciare da parte le polemiche e occuparsi dei problemi concreti”. Lo dice Fausto Raciti, candidato alla segreteria regionale del Partito Democratico in Sicilia, a proposito della tragedia avvenuta nel Siracusano, a Noto, dove tre persone hanno perso la vita travolte dalla piena di un torrente.

“Ai familiari delle vittime va il mio cordoglio. Naturalmente – aggiunge – bisogna aspettare il lavoro delle forze inquirenti che dovranno chiarire la dinamica esatta dell’accaduto”.

“Quel che è certo – prosegue Raciti – è che bisogna mettere le amministrazioni, a partire da quelle locali, nelle condizioni di ‘prevenire’ e agire prontamente: servono interventi costanti, non si possono affrontare certi temi solo quando avvengono tragedie. In Sicilia bisogna ottimizzare l’uso di mezzi e uomini a disposizione e coordinarli fra loro, e il Partito Democratico deve impegnarsi per avviare una nuova politica ambientale nell’isola: questo tema non può più essere trascurato”.

 

Tragedia nel Siracusano – Raciti: in Sicilia serve nuova politica di tutela del territorio, assurdo nel 2014 “morire di maltempo” ultima modifica: 2014-02-02T14:03:10+01:00 da CanaleSicilia