Home Sport Tiger Brolo – “Gettare il cuore oltre l’ostacolo”

Tiger Brolo – “Gettare il cuore oltre l’ostacolo”

784

Tiger Brolo - VittoriaE’ una figura metaforica che spesso si usa in ambito sportivo,oggi tale metafora non fu più azzeccata a rappresentare lo sforzo nobile ed agonistico e premiante la squadra che più ci ha creduto ,
lottando e sbuffando,a rincorrere un risultato bugiardo prima per poi pareggiare i conti ed esultare alla fine sul filo di lana contro un avversario tosto e duro a morire.

2-1 il risultato finale che ribadisce, se ce ne fosse bisogno ,la forza del collettivo e la maturità raggiunta dagli uomini di Bellinvia chiamati oggi alla prova del nove contro una delle formazioni più forti di questo campionato.

In settimana è stato fondamentale il lavoro dei nostri fisioterapisti in primis la Dott. Maria Giovanna Armenia che ha rimesso in piedi,o se volete in condizioni di giocare gente come Lupo, D’Arrigo e Buda in forse fino a poche ore dall’inizio della partita ,un piccolo miracolo di efficienza e competenza che ci fa capire quanto sia importante il lavoro dietro le quinte per rendere la “macchina -Tiger” funzionale ed efficiente giorno dopo giorno.

La cronaca della partita nel primo tempo è ricca di capovolgimenti di gioco ma con poche vere occasioni da rete. Mister Bellinvia nel 4-3-3 iniziale sposta Calabrese dal suo ruolo classico di centroavanti ad esterno destro di attacco,lasciando la sua originale posizione al piccolo e sgusciante Elamraoui. Il compito di quest’ultimo è quello di portare fuori posizione i centrali della difesa ospite per favorirne gli inserimenti a tagliare di Calabrese appunto e di Buda. Il giochino non riesce nonostante la buona prova di Elamraoui il più pericoloso della Tiger nel primo tempo e forse il migliore dei ventidue in campo.

Al 40esimo il Vittoria passa inaspettatamente in vantaggio,un errore in disimpegno di Buda spiana la strada al rapido contropiede di Frittitta che si invola verso la porta difesa dal giovane D’Alessandro e lo supera con un destro rasoterra in uscita.

Nella ripresa Bellinvia sposta Zingales da terzino sinistro ad attaccante esterno di sinistra con Elamraoui trequartista e Buda centroavanti e la mossa risulta positiva infatti gli inserimenti del folletto ex orlandina producono una traversa colpita su un suo tiro-cross(50°) e diversi calcio d’angolo ,in uno di questi al 55esimo la parabola di D’Arrigo è perfetta per la testa di Pettinato che realizza il pari festeggiando così nel migliore dei modi il suo compleanno.

Ora la Tiger è protesa in avanti nel suo massimo sforzo per vincere questa partita e ci prova ora con Buda stoppato dal portiere in angolo,ora con Zingales rimpallato da un difensore a botta sicura ,ora con Elamraoui che crea scompiglio in area avversaria ma il suo suggerimento non trova la collaborazione di nessun compagno.

Il Vittoria in questo periodo si limita a difendersi ma al 65esimo potrebbe riportarsi in vantaggio col suo uomo più rappresentativo Fabio D’Agosta che eludendo il fuorigioco giallonero si presenta a tu per tu contro Il portiere D’Alessandro ,il tiro è forte ed angolato,ma la risposta del ragazzo è da autentico campione e con un tuffo felino intuisce la parabola e salva il risultato. Al novantesimo il sorpasso e quindi l’apoteosi,un bel pallone lavorato dall’onnipresente D’Arrigo mette in condizione Calabrese di penetrare dalla destra in area e con un secco diagonale battere il portiere ospite per il 2-1 finale,poi la corsa sotto la tribuna dei suoi tifosi a festeggiare con loro ed un urlo liberatorio per sfogare tutta la tensione e la gioia del momento….

Per concludere oggi non abbiamo sicuramente ammirato la Tiger più bella ma forse la Tiger che più sa soffrire per poi cogliere alla fine un risultato che solo alle squadre di rango riesce.

Voi ci portate sul petto, noi vi portiamo nei nostri cuori forza tigrotti, forza Tiger

 

Buonocore Giuseppe
(addetto stampa ASD Tiger)

Tiger Brolo – “Gettare il cuore oltre l’ostacolo” ultima modifica: 2013-10-20T06:27:54+02:00 da CanaleSicilia