Home Manifestazioni Teatro Mandanici – Per i Tiromancino sold out e applausi a scena aperta

Teatro Mandanici – Per i Tiromancino sold out e applausi a scena aperta

2,183

Tiromancino a Barcellonadi Gabriele Villa – In un clima di festa e di grande suggestione i Tiromancino hanno inaugurato con un sold out la stagione di spettacoli al Teatro Placido Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto.
L’essenza del concerto è stata sicuramente l’anima di Federico Zampaglione, front man della band. Artista poliedrico, attento osservatore della realtà che lo circonda, mai scontato e sempre alla ricerca di innovazioni musicali, ha saputo regalare emozioni con una poetica semplice, una accurata ricercatezza dei suoni ed una leggerezza che raggiunge un pubblico estremamente variegato così come quello accorso per assistere al suo concerto.
Ventitré brani, una sessione acustica, un assaggio di blues ed arrangiamenti creati per il live invernale hanno accompagnato gli spettatori per oltre due ore di concerto dove brani vecchi e nuovi si fondono in un lungo racconto di parole e note.

 

L’intervista di Gabriele Villa

 

Il viaggio è iniziato con i due ultimi successi, “Piccoli miracoli” e “Tra di noi” per poi rendere omaggio al maestro Franco Califano, amico e co-autore di “Un tempo piccolo” che ha incantato il pubblico presente a teatro.  Grande spazio al nuovo album “Il respiro del mondo” con l’anticipazione del nuovo singolo “L’ultimo treno della notte” in uscita in rotazione radiofonica il 4 novembre. A seguire i grandi successi di una carriera strepitosa con “I giorni migliori”, “L’Autostrada” (che fa sciogliere il pubblico e lo getta prepotentemente all’interno del live), “Angoli di cielo” e “Per me è importante”. E’ un susseguirsi di eleganti emozioni che trovano l’apice nella sessione acustica aperta con la rivisitazione in chiave blues di “Imparare nel vento”.

Federico ha voluto proporre alcuni brani spogli dai vari suoni per mostrarli nudi così come quando nascono prima di essere arrangiati. Un momento di grande emozione con “L’alba di domani”, “La descrizione di un attimo” per chiudere con un omaggio all’indimenticato Lucio Dalla con “Felicità”.

Nella terza parte del concerto ancora spazio per il nuovo album, per poi chiudere con brani storici come “Amore impossibile” che viene legata ad un’insolita rilettura di “Nessuna certezza”, “Immagini che lasciano il segno” dedicata alla figlia Linda, e il saluto sulla bellissima “Due Destini” presente nella colonna sonora del film “Le fate ignoranti” di Ferzan.

Al termine del concerto Federico Zampaglione ed i Tiromancino si sono concessi al pubblico per autografi e selfie prima di lasciare il teatro e consentire alla gente di tornare alla realtà dopo un viaggio in riva al mare fatto di magia e di suoni.

Scelta vincente quella della direzione artistica di aprire la stagione con i Tiromancino. Il cartellone variegato e per tutti i gusti offre spettacoli di alta qualità che lasciano il segno nella prima stagione gestita direttamente dal Comune di Barcellona.

Adesso l’appuntamento è per il 5 novembre con Vittorio Sgarbi che racconterà a modo suo “Caravaggio”. E, sicuramente, l’ecclettico critico darà spettacolo spaziando anche su tematiche di attualità così come è solito fare e così come piace al pubblico che lo segue amandolo ed odiandolo per il suo stile unico e, comunque, coinvolgente.

Foto di Ignazio Brigandì

Teatro Mandanici – Per i Tiromancino sold out e applausi a scena aperta ultima modifica: 2016-10-23T14:20:03+02:00 da CanaleSicilia