Home Attualit√† Sicilia – ‚ÄĚSe un bambino non arriva a scuola, la scuola si accerta se √® con i familiari‚ÄĚ

Sicilia – ‚ÄĚSe un bambino non arriva a scuola, la scuola si accerta se √® con i familiari‚ÄĚ

799

On. Giuseppe MilazzoBambini ‚Äėdimenticati‚Äô in auto – Proposta di legge di Milazzo (PdL):‚ÄĚSe un bimbo non arriva a scuola, la scuola si accerta se √® con i familiari‚ÄĚ. Questa la soluzione proposta in un DDL dell‚ÄôOn. Giuseppe Milazzo, Parlamentare regionale del PdL all‚ÄôArs.

‚ÄúE‚Äô talmente semplice questa soluzione ‚Äď spiega il Parlamentare – da non poter accettare che non si applichi anche in Italia e nella nostra Sicilia.

In Germania se un bimbo non arriva a scuola e i genitori non lo comunicano, la stessa scuola telefona per accertarsi che il bimbo in questione sia comunque con i familiari, lo stesso avviene in Francia ed in Olanda, ed in tanti altri paesi europei‚ÄĚ.

‚ÄúL‚Äôesempio ‚Äď continua – √® gi√† stato immediatamente seguito in alcuni comuni italiani: un gesto concreto per la tranquillit√† dei genitori che hanno i figli che frequentano l‚Äôasilo dove gi√† da questo settembre, ogni volta che un bambino mancher√† da scuola senza giustificato motivo, l‚Äôasilo chiamer√† i genitori per accertarsi dell‚Äôassenza‚ÄĚ.

‚ÄúPer evitare che drammatici episodi di ‚Äėdimenticanza‚Äô come quelli riportati, troppo spesso, dai giornali non accadano pi√Ļ ‚Äď conclude Milazzo – non occorrono grandi risorse economiche, occorre impegnare i comuni che gestiscono gli asili nido e le scuole materne ed attraverso loro i centri privati ad attuare questa semplice e poco onerosa attivit√†.

La copertura finanziaria per questo mio disegno di legge non pu√≤ che trovarsi all‚Äôinterno del fondo unico per i comuni adeguatamente modificato e per l‚Äôimporto necessario allo start up‚ÄĚ.

 


 

A tal proposito noi di CanaleSicilia ricordiamo la tragedia di Luca “dimenticato” in auto

Bimbo lasciato in autoUn bambino di due anni, Luca Albanese, √® stato trovato senza vita a bordo di un’auto posteggiata in Strada Borgoforte, alla periferia est di Piacenza. Gli uomini del 118 hanno tentato invano di rianimarlo. Sul posto i carabinieri. Pare che il padre Andrea sia andato al lavoro e abbia dimenticato il piccolo in auto. Il bimbo √® morto per asfissia, ucciso dai 50 o 60 gradi di temperatura che l’interno della vettura aveva raggiunto. I militari stanno interrogando il padre 39enne della vittima. L’uomo avrebbe dimenticato il piccolo in auto alle 8, quando ha posteggiato la sua Citroen all’esterno della ditta di catering Copra, dove lavora. “Ero convinto di averlo portato all’asilo”, si √® difeso l’uomo che abitualmente conduceva il bimbo alla materna. Sarebbe stato proprio lui, e non un passante come si era detto inizialmente, a trovare il corpo esanime del bimbo in auto poco prima delle 17, al termine del suo turno di lavoro.

L’allarme lanciato dai nonni – A lanciare l’allarme sono stati i nonni che erano andati alla scuola materna per prendere il bambino, ma hanno scoperto dalle maestre che oggi Luca non era andato. Allora hanno telefonato al pap√† che si trovava ancora in ufficio: appena l’uomo ha saputo che il bambino non era all’asilo, √® stato assalito da un tremendo presentimento. E’ corso in strada, ha spalancato la portiera della sua Citroen, e ha trovato il bambino morto nel suo seggiolino. Ha cercato di bagnare con dell’acqua il corpicino, ma inutilmente.

Malore per i genitori del piccolo РDopo la scoperta, il padre del bimbo che era figlio unico è stato colto da malore. Lo stesso è accaduto alla madre che ha raggiunto il marito poco dopo sul luogo della tragedia.

Articolo di TGCOM 24
 

Sicilia – ‚ÄĚSe un bambino non arriva a scuola, la scuola si accerta se √® con i familiari‚ÄĚ ultima modifica: 2013-09-20T14:55:09+02:00 da CanaleSicilia