Home Politica Sicilia. Crocetta “Revoca accreditamento Ial, atto dovuto. Dicano che fine hanno fatto soldi dei lavoratori”

Sicilia. Crocetta “Revoca accreditamento Ial, atto dovuto. Dicano che fine hanno fatto soldi dei lavoratori”

859

Rosario Crocetta“E’ un atto di giustizia avere tolto l’accreditamento allo Ial, dopo 9 mesi di estenuanti manifestazioni, scioperi, mancate risposte alle richieste e mancate giustificazioni.
C’e’ un tema che non è eludibile, quello relativo alla mancata certificazione di 25 milioni di euro destinati al pagamento dei lavoratori. Dove sono finiti i soldi dei lavoratori? Lo Ial lo deve dire! Deve dire con chiarezza cosa ne ha fatto di quei soldi.
Non basta, in questo caso, invocare il diritto dei lavoratori e la tutela del posto di lavoro, non incantano più nessuno.
I lavoratori non avranno problemi, lavoreranno col Ciapi di Priolo e con la riforma della formazione che porteremo avanti con la collaborazione dell’Ars, ci sarà una soluzione per tutti i lavoratori.
Un tema questo, che non è piaciuto a tanti, poiché pensano che il sistema in Sicilia debba continuare ad essere come in passato, che ha portato al dissesto del sistema formativo siciliano e non ha pagato i lavoratori. Pochi si arricchiscono e la qualità del sistema di formazione ci fa scendere tra gli ultimi in Europa.
Vogliamo una formazione che rappresenti il meglio, vogliamo che con serietà si rispettino i diritti dei lavoratori. Non si può continuare a dire ‘che fine faranno’. Loro, i lavoratori, non avranno problemi. E’ da mesi si grida al lupo al lupo, ma nessuno è stato licenziato. Il gioco è chiaro e credo che anche dialogando con le organizzazioni dei lavoratori, si potrà creare quella riforma della formazione non più rinviabile e necessaria per il futuro della Sicilia”.

Sicilia. Crocetta “Revoca accreditamento Ial, atto dovuto. Dicano che fine hanno fatto soldi dei lavoratori” ultima modifica: 2013-09-03T17:04:01+02:00 da CanaleSicilia