Home Attualità Sara Caliò responsabile dell’Unità Operativa Semplice di Terapia del Dolore presso l’Ospedale di Patti

Sara Caliò responsabile dell’Unità Operativa Semplice di Terapia del Dolore presso l’Ospedale di Patti

736

Sara Caliò

La dottoressa Sara Caliò, 43 anni, Anestesista Rianimatore, è la nuova responsabile dell’Unità Operativa Semplice di Terapia del Dolore presso l’Ospedale Barone Romeo di Patti.

Si tratta di una struttura, nata sulla scorta della legge n.38/2010, afferente all’UOC di Anestesia e Rianimazione diretta dalla dottoressa Maria De Florio, a cui sempre più gente si rivolge per la cura del dolore.

Il servizio è pubblico e si accede con la prenotazione al numero verde esibendo l’impegnativa del medico curante per Visita di Terapia del Dolore.
Vengono trattate tutte le patologie dolorose, sia benigne che di origine neoplastica con particolare riferimento a:

  • dolore muscolo-scheletrico (artrosi, artriti, patologie della colonna, lombalgie acute e croniche, radicolopatie croniche algiche, patologie delle piccole e grandi articolazioni, fibromialgia)
  • dolore neuropatico (nevralgia post-erpetica e nevralgia trigeminale, neuropatia diabetica, lesioni dei tronchi e dei plessi nervosi)
  • dolore da vasculopatia
  • dolore traumatico e post-traumatico
  • dolore oncologico
  • spasticità

I pazienti vengono seguiti fino al raggiungimento di un buon controllo del dolore. La terapia si avvale dell’uso dei più moderni farmaci fino ad attuare procedure mini invasive come la radiofrequenza pulsata gangliare e periferica, la radiofrequenza delle faccette articolari. Vengono, inoltre, eseguite infiltrazioni intra e peri articolari sotto guida ecografica come per esempio nella patologia artrosica dell’anca.

Inoltre, presso l’ambulatorio afferisce il Picc Team composto da medici e infermieri specializzati nel posizionamento e nella gestione degli accessi vascolari tipo Picc e midline.

“Molto spesso il dolore non è solo un sintomo della malattia, ma rappresenta la malattia stessa – commenta la dottoressa Caliò – il nostro compito è quello di liberare il paziente dal dolore e, al tempo stesso, individuare il percorso terapeutico più adatto per aiutare quei pazienti che soffrono di dolori acuti, cronici e persistenti che molto spesso sono invalidanti e alterano la loro qualità di vita. La struttura dell’ospedale di Patti vuole rappresentare un autentico riferimento per tutta quelle persone che altrimenti sarebbero costrette ad affrontare lunghi viaggi per recarsi in altri centri specializzati lontani centinaia di chilometri. Oggi gli strumenti a nostra disposizione sono molteplici e quando i farmaci falliscono possiamo ottenere risultati migliori facendo ricorso a procedure mininvasive come la radiofrequenza pulsata e continua, che è possibile effettuare presso il nostro centro di Terapia del dolore. Così come è possibile eseguire, presso la nostra struttura, le infiltrazioni di cellule mesenchimali prelevate dal tessuto adiposo, si parla quindi di medicina rigenerativa che sfrutta il naturale processo di guarigione dei tessuti. La persona che soffre è al centro del nostro lavoro: fornire aiuto ai pazienti terminali – conclude la dottoressa Caliò – è un’azione che riesce a dare un sollievo importante anche alle famiglie”.

Sara Caliò responsabile dell’Unità Operativa Semplice di Terapia del Dolore presso l’Ospedale di Patti ultima modifica: 2021-07-15T13:42:25+02:00 da CanaleSicilia