Home Manifestazioni “Sapori della terra e del territorio” – Conclusa a Ficarra la tre giorni del gusto

“Sapori della terra e del territorio” – Conclusa a Ficarra la tre giorni del gusto

820

Si è concluso domenica 22 maggio il week end dedicato al gusto, alle tradizioni ed al territorio organizzato dal Comune di Ficarra con il contributo dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea.

Ficarra 3 Giorni

Il piccolo borgo torna adesso alla normalità – seppur pensando già alle prossime, imminenti, manifestazioni – dopo aver ospitato due conferenze sull’Olio d’oliva EVO – di cui la varietà minuta costituisce eccellenza tipica locale – e sulle pasti i mennula, dolce tradizionale esclusivo del suo territorio che ha acquisito la De.Co., Denominazione Comunale di Origine, da ormai un decennio.

I ricchi e partecipati appuntamenti tecnico-scientifici hanno visto la presenza di illustri relatori e di un nutrito pubblico, che ha seguito con interesse gli interventi: ad avvicendarsi ai microfoni, nei due giorni di conferenze, Giacomo Duco, professore emerito e massimo esperto di olio d’oliva; Serena Armeli Moccia, nutrizionista; Piero Catena, dottore agronomo e animatore dell’Ass. Sulle tracce del Gattopardo che ha contribuito con diverse iniziative alla riuscita della manifestazione, ed Enzo Ioppolo, referente locale di Slow Food. Gli ospiti hanno relazionato, venerdì 20, nel contesto unico del Museo didattico dell’Olio d’oliva di Ficarra. Sabato 21, per l’appuntamento dedicato alle paste i mennula, presso il Palazzo Baronale Milio-Ficarra, è stato invece il turno di Ivana Bonaccorsi, docente dell’Università di Messina; Lillo Freni, Maestro pasticciere e membro dell’Associazione provinciale cuochi Messina; Franco Tumeo, giornalista pubblicista e autore; Francesco Marchese, vicesindaco del Comune che, nell’occasione, ha partecipato al tavolo in veste di avvocato, relazionando sulla De.Co. e sui marchi. Entrambi i tavoli sono stati moderati da Salvatore Barbera, medico chirurgo Responsabile del reparto di Chirurgia vascolare dell’Ospedale di Patti, che ha rappresentato il CCN Cento Archi di Ficarra, presente nella tre giorni anche in piazza con la maggior parte degli stand degustativi.

Entrambe le giornate si sono concluse con degustazioni a tema e show cooking a cura del Caffè del Corso e della Pasticceria Astone, guidati dal dott. Piero Catena e dal dott. Lillo Freni.

Una gioiosa folla di pubblico ha accompagnato, poi, l’apertura degli stand degustativi avvenuta nel pomeriggio di sabato 21; la serata è stata impreziosita dall’esibizione del comico cabarettista Massimo Spata, artista a tutto tondo che ha sapientemente regalato alla vasta platea tanti momenti di ilarità spensierata, intervallati da spunti di riflessione.

La giornata di domenica 22, infine, è stata dedicata al territorio ed ai suoi prodotti con musica, balli, esibizioni canore e soprattutto tanto buon cibo genuino, che ha deliziato i tanti presenti, da mattina fino a tarda sera.

Grande la soddisfazione dell’assessore all’agricoltura del Comune di Ficarra, Sebastiano Ravì, che ha ottenuto un contributo regionale per la realizzazione della manifestazione e che ha evidenziato come manifestazioni del genere, seppur richiedano uno sforzo enorme da parte di tutti i partecipanti, siano necessarie per integrare e mettere a sistema “l’offerta Ficarra”. “Un’offerta – ha specificato l’assessore – costituita da cultura, come contenitore globale che nell’occasione ha saputo dare mostra complessiva di sé, aprendo tutti gli spazi che rendono Ficarra un borgo grandemente apprezzato; da imprenditoria, che all’interno del contenitore culturale si sviluppa e continua a fiorire in un contesto dove diventa facile coniugare la tradizione agricola alla richiesta di modernità dei tempi attuali; da buon cibo, quale espressione immediata e sintesi di decenni di azioni mirate, in grado di diversificarsi nell’offerta, ampliarsi e mantenere fede alla promessa di tradizione e qualità, che ha fatto diventare gli esercenti locali un punto di riferimento dell’intero comprensorio.”

Altrettanto grande la soddisfazione del Sindaco Basilio Ridolfo che, al microfono per il saluto istituzionale ai tantissimi ospiti nella sera di sabato, ha gioito dal palco per la riuscita della manifestazione, che ha sancito il ritorno alla attesa normalità non solo della comunità amministrata, ma anche di quanti a Ficarra hanno fissato un punto fermo per trascorrervi periodi di soggiorno o anche solo una giornata, godendo di un’offerta ricca ed ampia, fatta di qualità ed empatia con i locali.

“Manifestazioni di portata simile – ha concluso l’assessore Ravì – sono inimmaginabili senza l’impegno disinteressato di quanti, numerosissimi, vi hanno collaborato e che meritano di essere citati, nella consapevolezza di non poterlo fare per tutti: l’Istituto Comprensivo Brolo, che ha realizzato un video con antichi proverbi legati alla tradizione agricola e che, alla presenza dell’assessore Giada Princiotto, è stato messo in onda per l’intera giornata in uno spazio ove l’assessore ha annunciato l’avvio della ludoteca comunale, di prossima inaugurazione; il Centro Commerciale Naturale Cento Archi di Ficarra, che con il suo presidente, Francesca Rottino, si spende da anni nella realizzazione di manifestazioni promozionali in favore dei commercianti e che ha messo a disposizione ogni risorsa possibile per la riuscita di “Sapori della Terra e del Territorio”; l’associazione Sulle tracce del Gattopardo, realtà poliedrica che, in generale, della cultura dell’olio EVO di Ficarra ha fatto un marchio di fabbrica, godendo dell’esperienza e della professionalità del presidente Piero Catena e veicolandola in tutta Italia; la Pro Loco di Ficarra, istituzione con oltre un cinquantennio di esperienza, guidata da Giuseppe Gammeri, che ha curato l’accoglienza e fornito assistenza ai visitatori durante le tre giornate; gli Uffici comunali, a partire da quello amministrativo che ha fornito ininterrottamente il personale, prezioso e competenze, dell’Ufficio Turistico comunale coordinato dal prof. Mauro Cappotto; quello Tecnico, che ha curato gli aspetti formali della manifestazione e la pulizia di spazi e strade, con l’immancabile apporto dell’Assessore Nino Ricciardo; la Polizia Municipale, presidio costante unitamente alla Protezione Civile dell’Unione dei Comuni Terra dei Lancia, il tutto sotto la generale supervisione della locale Stazione dei Carabinieri di Ficarra; l’Asavit e l’associazione Equinebrodi che hanno curato al fattoria didattica; Mapi Calvano, che ha coordinato l’intrattenimento della giornata di domenica; i commercianti di Ficarra, che hanno reso viva la manifestazione inebriando visitatori, turisti e residenti, ed Eurofiere, che ha curato l’allestimento della manifestazione. Senza dimenticare i consiglieri comunali che, con lo spirito di servizio che gli è proprio, si sono impegnati, unitamente a tanti altri cittadini, per la riuscita della manifestazione. A tutti loro, e ai numerosissimi concittadini che hanno partecipato a vario titolo, va il nostro sentito ringraziamento.”

Sapori della Terra e del Territorio punta, quindi, a diventare una manifestazione strutturata ed integrata nella ricca offerta di eventi del Comune che mirano a promuovere la più ampia e complessa “offerta Ficarra” anche attraverso il culto del buono, genuino e sano.

“Sapori della terra e del territorio” – Conclusa a Ficarra la tre giorni del gusto ultima modifica: 2022-05-23T22:14:17+02:00 da CanaleSicilia