Home Politica Sant’Agata – Situazione di emergenza per il lungomare

Sant’Agata – Situazione di emergenza per il lungomare

1,656

Disastro Lungomare Sant'Agatadi Maria Cristina Miragliotta – Con una lunga nota indirizzata ai massimi vertici istituzionali regionali e provinciali, il sindaco di Sant’Agata Militello, Carmelo Sottile, riporta all’attenzione delle autorità competenti la situazione di emergenza ed il rischio di imminente disastro lungo la Strada Provinciale n.162 nel territorio di Sant’Agata.

“La Strada in questione – scrive Sottile – risulta essere stata realizzata nel 1955 con fondi regionali dalla allora Provincia Regionale di Messina, dotata di ampio marciapiede sia a nord che a sud, di illuminazione pubblica e attraversata da sottoservizi a rete (da ultimo anche dalla rete di approvvigionamento del Gas Metano).

A causa delle avverse condizioni meteo marine e dello stato di profonda erosione costiera, dopo violente mareggiate negli inverni degli anni 2014 e 2015, un ampio tratto di tale strada, quello compreso tra la Caserma dei Carabinieri (che ospita la locale Compagnia) e la Villa Comunale Annibale Bianco (sino all’altezza della Via Roma), ha subito ingentissimi danni, per un vero e proprio cedimento della sede stradale, nonché ovviamente del marciapiede lato Nord e del muro di sostegno della sede stradale.

Allo stato la strada in questione risulta interdetta al traffico veicolare sino al tratto prospiciente la Caserma dei Carabinieri. La condizione attuale della infrastruttura è tale da fare temere seriamente e gravemente, soprattutto nell’imminenza della prossima stagione invernale. E’ opinione dei tecnici in forza tanto al Comune che alla Città Metropolitana di Messina, come peraltro risulta da un ultimo sopralluogo congiunto eseguito in data 03/08/2016, che ulteriori mareggiate, anche di modesto impatto, possano non solo peggiorare le condizioni della sede stradale residua nel tratto interessato dal crollo, ma comportare serissimi ed immediati pericoli alle seguenti strutture:

  • alla Caserma dei Carabinieri di proprietà del Ministero della Difesa che ospita la locale Compagnia;
  • ad un immobile di proprietà Comunale, gestito da privato in regime di locazione commerciale (Ristorante Pizzeria Asteria), sito all’interno della Villa Comunale Annibale Bianco;
  • all’edificio di proprietà comunale c.d. ex OMNI, in corso di ristrutturazione e di cui a breve verranno ultimati i lavori, già destinato con apposita delibera di GM ad ospitare la sede del Commissariato di Pubblica Sicurezza e la Sottosezione della Polizia Stradale, allo stato alloggiati in immobile privato in regime di locazione, che ne pregiudica le esigenze operative e logistiche da decenni;
  • al ponte stradale sul torrente Posta, situato nelle immediate vicinanze dell’edificio c.d. ex OMNI di cui sopra, situato proprio all’interno della strada provinciale 162, nel tratto non ancora interdetto al traffico veicolare;
  • la rete di approvvigionamento del Gas Metano (con relative centraline), presente lungo l’arteria in questione nel tratto ancora aperto al traffico in direzione ME-PA dall’inizio della proprietà provinciale (nei pressi della Stazione FS) sino al ponte stradale sul Torrente Posta;
  • ovviamente a tutto il tratto della SP 162 compreso tra il punto di inizio lato ME in corrispondenza con la Stazione FS ed il tratto già chiuso al traffico.”

Carmelo SottileMa, nonostante il Comune di Sant’Agata di Militello, abbia, nel corso degli ultimi due anni, segnalato, stimolato, dato avvio ad ogni possibile interlocuzione e dialogo con i vari enti preposti – continua il sindaco Sottile – “allo stato non si ha notizia in ordine alla inclusione delle necessarie opere di rifacimento di tale infrastruttura fra i progetti immediatamente realizzabili.”

Tante le problematiche ad ostacolare la risoluzione della drammatica situazione del litorale santagatese finanche, scrive Sottile “cosa per la verità inquietante se letta in un quadro di allarmante e strumentale contrapposizione politica, in relazione alla PROPRIETA’ DELLA STRADA”.

E mentre si assiste inermi ad un rimpallo di dubbi e responsabilità si rischia di assistere, con l’arrivo delle prossime mareggiate, ad un vero e proprio disastro.

“La presente dunque al fine di denunciare la grave situazione venutasi a creare con serio e concreto pericolo per cose e persone in caso di forti mareggiate che inevitabilmente si verificheranno e che si potranno abbattere sull’abitato Santagatese, senza che gli enti competenti ripetutamente sollecitati abbiano trovato una soluzione a breve termine”.

“In assenza di concrete misure a salvaguardia dell’interesse e della incolumità pubblica dei cittadini Santagatesi, conclude Sottile – il sottoscritto, nella propria qualità, non potrà che valutare ogni forma di intervento emergenziale consentito dalla legge anche adottando provvedimenti in danno delle autorità competenti, sulle quali ricadono le responsabilità primarie per le attività di manutenzione straordinaria e di difesa e mitigazione dal rischio idrogeologico”.

[ – Leggi il documento integrale -]

Sant’Agata – Situazione di emergenza per il lungomare ultima modifica: 2016-10-12T20:03:16+02:00 da CanaleSicilia