Home Politica Sant’Agata – Lavori di somma urgenza al Cimitero, l’interrogazione dell’opposizione

Sant’Agata – Lavori di somma urgenza al Cimitero, l’interrogazione dell’opposizione

496

Cimitero Sant'Agata Militello

“La civiltà dei popoli si riconosce dal culto dei morti” (Ugo Foscolo). Quasi d’obbligo è la citazione di Foscolo quando ci chiedono quali siano le condizioni del Cimitero comunale di Sant’Agata Militello e non solo. Degrado e incuria sono le parole che più descrivono la situazione, ma realmente è un problema di civiltà. Vista l’emergenza  cronica di loculi il gruppo consiliare indipendente “ Un’altra Sant’Agata “, composto dai consiglieri : Salvatore Sanna, Francesca Alascia e Rosa Maria Franchina  ha presentato un’ interrogazione sulla criticità.

Dopo i reiterati viaggi all’ ufficio tecnico e le telefonate per sapere quando iniziassero gli agognati lavori, su sollecitazione dei cittadini,  per la costruzione dei 40 loculi  prefabbricati, data la grave emergenza igienico sanitaria, acclarata dall’ Asp , venutasi a determinare nei locali della cappella e della camera mortuaria  del cimitero comunale , per la presenza di 16 feretri, che non sono stati tumulati proprio per l’ assenza di loculi. Ieri mattina (24 giugno)  abbiamo appreso che sono iniziati gli interventi per la costruzione dei 40 loculi , dopo essere stati posticipati più volte. Nel nostro atto ispettivo chiediamo al Sindaco di sapere, oltre all’inizio degli lavori , ormai ne siamo a conoscenza perché personalmente ci siamo recati al cimitero, poiché era slittata per l’ennesima volta (23 giugno) la presunta data annunciata dall’ufficio, perché abbia autorizzato la realizzazione di soli 40 loculi prefabbricati, a fronte dei 200 che pubblicamente durante un consiglio comunale aveva annunciato di costruire per ovviare la carenza dei loculi, nelle more della realizzazione del project financing.”

“I nostri defunti hanno diritto di avere una degna sepoltura – concludono i consiglieri indipendenti –  esprimiamo comunque soddisfazione  , perché con le nostre segnalazioni all’ufficio competente, nell’esercizio delle nostre funzioni, abbiamo dato una spinta propulsiva e ci auguriamo che i loculi  siano presto ultimati, perché alcuni feretri attendono di essere tumulati dallo scorso gennaio.” Ì sottoscrittori , date le incessanti richieste dei cittadini, ritengono opportuno e chiedono altresì di implementare sia i contenitori per la raccolta dei rifiuti , sia il numero dei dipendenti per garantire maggiore pulizia e sistemazione , per rendere più decoroso il sepolcreto comunale.

Bare Sant'Agata

L’interrogazione

Lavori di somma urgenza per intervento urgente di realizzazione di n. 40 loculi prefabbricati all’interno del civico Cimitero comunale al fine di evitare problemi di natura igienico sanitario, ai sensi dell’art. 163 del Decreto Legislativo 5012016 e s.m.i.

Premesso che l’ordinanza sindacale n. 35 del 02.05.20 22 con oggetto: Provvedimento di carattere contingibile ed urgente ai sensi dell’art. 50 del D. Lgs. 18/08/2000 n. 267 per il contrasto della situazione emergenziale di carattere igienico-sanitario all’interno del Cimitero comunale che testualmente, recita: rilevato che: allo stato attuale permane una carenza di loculi disponili ad accogliere i feretri dei defunti e che a causa della sopra citata carenza molte salme sono temporaneamente ospitate all’interno di cappelle gentilizie private;

Che attualmente sono 16 le bare depositate all’interno dell’obitorio e della cappella del Cimitero, in attesa di sepoltura;

Che già un nota dell’ASP Messina inviata il Sindaco, prot. n. 1ag/22 det29/04/2022, a seguito di sopralluogo presso il Cimitero comunale per verificare gli inconvenienti igienico sanitari lamentati da alcuni cittadini, si riporta che: “Le bare risultano depositate in attesa di sepoltura in due locali: nell’obitorio situato all’ingresso del cimitero che ne contiene otto e nella cappella cimiteriale che ne contiene sette ( alla data odierna 8) … nella cappella si è rilevata presenza di cattivo odore… Al fine di evitare altri inconvenienti igienico sanitari, vista la grave situazione fuori dalle normative vigenti, si invita /a S.S. ad adottare urgentemente ogni strategia a Sua disposizione per garantire la sepoltura ai defunti attualmente depositati nel locali suddetti.”;

Considerato che con determina del Responsabile dell’Area VII n. 50 del 03/03/2022 (Reg. Segr. n. 268) è stato affidato in via di urgenza incarico professionale a professionista esterno per la “progettazione esecutiva, inerente la realizzazione di n. 40 loculi prefabbricati all’interno del civico Cimitero comunale” . Acclarata la necessità dell’intervento e la motivazione fornita dall’Ufficio competente in quanto “…attualmente non vi sono a disposizione loculi da utilizzare con la conseguenza dell’insorgere di notevoli problemi di natura igienico sanitari” Dato che il progetto in argomento e stato introitato dall’Ente in data 02/05/2022, giusta nota assunta al prot. n. 16228;

Rilevato che ITUEL n. 267/2000 e ss.mm.ii. assegna al Sindaco la facoltà, ampliata al ricorrere a situazioni di carenza di sepoltura o difficoltà crematorie anche in virtù della Circolare del Ministero della Salute n. 000081811/ 01/2021DGPREMDSP per fronteggiare gli effetti connessi alla epidemia da Covidl9 riguardanti il settore funebre e cimiteriale, anche per motivi igienico sanitari, di adottare provvedimenti di natura dato ormai la calura della stagione estiva, le alte temperature registrate potrebbero provocare ulteriori profili idi pregiudizio igienico sanitario delle salme a deposito presso il Cimitero.

Ritenuto che a tutela della salute pubblica, occorre accelerare le procedure amministrative al fine di decongestionare nel più breve tempo possibile la struttura cimiteriale cittadino. Appare opportuno procedere con la massima sollecitudine alla realizzazione dei nuovi loculi di cui al progetto acquisito dall’Ente, disponendo al Rup dell’intervento di procedere all’approvazione tecnica del/o sfesso, alla predisposizione di ogni atto per I’ approvazione amministrativa, all’individuazione dell’iter procedurale più snello per la realizzazione dell’opera, tenuto conto della situazione emergenziale, avvalendosi di ogni procedura, anche semplificata, attualmente prevista dalla vigente normativa in materia di appalti di lavori.

Tenuto Conto che dalla relazione dell’ASP Messina del 29/04/2022 emerge che gli ordinari tempi di realizzazione delle opere non sono compatibili con i necessari ed improcrastinabili interventi urgenti per la rimozione delle sopra richiamate problematiche di natura igienicosanitaria; . la realizzazione dell’intervento progettuale ha il pregio di rispondere all’attuale carenza di sepolture e superare le criticità di carattere igienico sanitarie rilevate dall’ A S P ; . il livello medio di mortalità comunicato dagli uffici comunali competenti determina la prevedibile saturazione in tempi brevi anche dei nuovi loculi.

Ritenuto che, ad oggi, a distanza di mesi , i 40 loculi non sono stati ancora realizzati , risulterebbe da un sopralluogo dei consiglieri solo perimetrata l’area in cui verranno allocati i loculi, che permane l’emergenza igienica sanitaria , con l’aggravante che le alte temperature potrebbero fare precipitare la situazione già delicata , che i consiglieri comunali Alascia e Sanna si sono recati presso l’ufficio tecnico sollecitando, anche più volte , anche telefonicamente , l’inizio dei lavori per dare una degna sepoltura ai feretri.

Tanto premesso, considerato e ritenuto, si interroga l’Amministrazione comunale per sapere quando inizieranno i lavori per la costruzione dei loculi prefabbricati , (ai suddetti consiglieri era stata indicata la data del 23 giugno) , perché il Sindaco come pubblicamente dichiarato durante un consiglio comunale ha ripiegato sulla realizzazione di 40 loculi e non ne ha fatti realizzare 200, come auspicato dai consiglieri Alascia, Sanna e Franchina , in un documento depositato agli atti dello stesso consiglio, affinchè , nelle more della realizzazione del project financing , si sarebbe potuta ovviare temporaneamente la criticità della carenza cronica dei loculi del sepolcreto comunale. Si chiede risposta scritta.

I consiglieri comunali di “Un’altra Sant’Agata”
Francesca Alascia, Salvatore Sanna, Rosa Maria Franchina

Sant’Agata – Lavori di somma urgenza al Cimitero, l’interrogazione dell’opposizione ultima modifica: 2022-06-25T16:19:23+02:00 da CanaleSicilia