Home Sport Santa Lucia del Mela – Lo Juventus Club “Gaetano Scirea” ospita il campione del mondo Marco Tardelli

Santa Lucia del Mela – Lo Juventus Club “Gaetano Scirea” ospita il campione del mondo Marco Tardelli

2,871

Marco Tardellidi Lorenzo Scaffidi C. –  Lo Juventus Club “Gaetano Scirea” di Santa Lucia del Mela, venerdì 30 settembre, ospiterà il campione del mondo Marco Tardelli, protagonista della storia del calcio italiano, avendo contribuito con la maglia dell’Italia alla conquista della terza coppa del mondo ai mondiali di calcio dell’82 in Spagna. Tutta la comunità di Santa Lucia del Mela si appresta ad accogliere al meglio il campione Marco Tardelli in una giornata di sport all’insegna dei ricordi e del divertimento. Come sempre ad attendere il campione del mondo ci sarà una grande festa juventina, organizzata e preparata con grande cura dal presidente dello Juventus Club Doc “Gaetano Scirea”, Benedetto Merulla, e da tutti i soci del club.

Il campione del mondo azzurro del 1982, ricordato da tutti per il suo urlo interminabile nella finale contro la Germania, nella giornata di venerdì incontrerà i tifosi bianconeri presso l’aula consiliare del comune tirrenico.

Nel corso dell’incontro, il cui inizio è previsto alle ore 11.00, saranno rievocate le tante vittoria che Tardelli ha ottenuto con la maglia bianconera. Nel corso della visita al comune luciese, il campione avrà l’occasione di presentare anche la sua autobiografia dal titolo “Tutto o niente. La mia storia”.

All’interno del libro, edito dalla Mondadori e scritto a quattro mani con la figlia Sara, Tardelli racconta la sua storia, nata da una passione assoluta e totalizzante come il primo amore, che nessun ostacolo, nessun rifiuto, è mai riuscito a spegnere: il calcio. Il campione del Mondo di Spagna ’82 narra anche la sua vita fatta di corse, sia fuori che dentro il campo. “Ho lottato – afferma Tardelli – per il mio sogno da solo, senza l’aiuto di nessuno. Come regalo ho avuto il talento, tutto il resto me lo sono guadagnato passo dopo passo, centimetro per centimetro”. E’ non mancherà l’occasione per rievocare la genesi di quell’urlo che lo ha inserito di diritto nel grande libro della storia del pallone: “Il mio urlo è durato 7 secondi. Il mio amico Gaetano Scirea mi ha passato la palla in area e l’ho colpita in scivolata. Rete. Italia 2, Germania 0. Il boato di 90 mila persone. E io ho fatto la cosa che amavo di più: ho corso. Ero inondato dai ricordi, dal senso di riscatto, dall’adrenalina. Quei 175 fotogrammi mi hanno regalato un posto nella storia del calcio. E quell’urlo è stato una scossa elettrica che ha cancellato la mia vita. Non c’è stato più un prima e non c’è un dopo”. Tardelli concluderà la sua visita a S. Lucia del Mela pranzando presso la sede dello Juventus Club Doc “Gaetano Scirea”, dove avrà modo di confrontarsi con la folta e numerosa comunità di tifosi juventini.

Santa Lucia del Mela – Lo Juventus Club “Gaetano Scirea” ospita il campione del mondo Marco Tardelli ultima modifica: 2016-09-28T17:13:34+02:00 da CanaleSicilia