Home Manifestazioni Salame di Sant’Angelo: da venerdì 3 a domenica 5 agosto la “19° Fiera regionale”

Salame di Sant’Angelo: da venerdì 3 a domenica 5 agosto la “19° Fiera regionale”

1,636

Salame di Sant’Angelo “19° Fiera regionale” fra stand, gusto e tradizione

Sant'Angelo di Brolo

Più di 50 stand con prodotti tipici agroalimentari siciliani attorno al protagonista assoluto, l’inimitabile Salame di Sant’Angelo: sono questi gli ingredienti della “19° Fiera regionale del Salame e dei prodotti tipici agroalimentari siciliani”, organizzata dal Comune di Sant’Angelo di Brolo (Me) e dall’Ufficio Suap, con il contributo della Regione Siciliana – Assessorato Attività Produttive, che si terrà da venerdì 3 a domenica 5 agosto nella splendida cornice del comune di San’Angelo di Brolo (ME), nel cuore dei Nebrodi.

Accanto al principale protagonista della Fiera, il Salame di Sant’Angelo, prodotto IGP conosciuto e apprezzato ormai a livello internazionale, ci sarà il “bocconetto”, dolce tipico realizzato con un impasto di polpa di zucchina lunga candita, fatta macerare in botti di rovere e ricoperta di glassa di zucchero.

La Fiera si aprirà venerdì 3 agosto alle 17 con una sfilata di Carretti siciliani per le vie della città. Il programma proseguirà fino alla mezzanotte fra stand espositivi, specialità agroalimentari e interventi di ospiti e autorità. Durante i giorni della Fiera (gli stand saranno aperti dalle 18 a mezzanotte) ci sarà spazio per musica, dibattiti, percorsi degustativi e spettacoli di artisti locali.

Sant'Angelo di BroloIn totale sono stati allestiti oltre 50 stand di produttori provenienti da tutte le province siciliane, che esporranno alcune delle prelibatezze alimentari dell’isola: dalle “cuddureddi” di Delia al Pistacchio di Bronte, dalla provola di Basicò al caciocavallo ragusano, dalla birra artigianale di Sciacca al pecorino d.o.p. ragusano, dal miele di Sicilia al pregiato caffè tostato a legna dei Nebrodi, fino alle conserve e al migliore olio siciliano.

“La Sicilia – ha detto il sindaco di Sant’Angelo di Brolo Basilio Caruso – deve imparare a valorizzare i suoi prodotti migliori, e il salame di Sant’Angelo è certamente uno di questi.

La Fiera sarà un’ottima occasione per gustare una specialità apprezzata ormai a livello internazionale, e sono certo che i turisti che verranno qui, magari attratti dai tanti stand ricchi di bontà agroalimentari, resteranno sorpresi dalla nostra città che è un perfetto punto di equilibrio fra tradizione, mare e montagna: è immersa nella splendida vallata dei Monti Nebrodi ma allo stesso tempo è situata a pochi muniti dal meraviglioso mare della costa Tirrenica.

Difficile trovare altrove tante ‘specialità siciliane’, tutte a portata di mano”. “Saranno tre giorni importanti – ha detto il vicesindaco e assessore allo Sviluppo economico di Sant’Angelo di Brolo, Tindaro Germanelli – rappresentano un momento di valorizzazione dei nostri prodotti e del nostro territorio, soprattutto dal punto di vista turistico. La produzione del ‘Salame di Sant’Angelo’, tutelato dal marchio IGP, rappresenta un punto di forza della comunità sia dal punto di vista culturale che economico: per la nostra amministrazione è giusto e doveroso investire in questa direzione”.

Per raggiungere Sant’Angelo di Brolo, l’uscita più vicina è “Brolo” lungo l’autostrada A20 Palermo-Messina.

 

IL PROGRAMMA

Sant'Angelo di Brolo

La Fiera, organizzata dal Comune di Sant’Angelo di Brolo e dall’Ufficio Suap, con il contributo della Regione Siciliana – Assessorato Attività Produttive, sarà inaugurata venerdì 3 agosto alle 17,00 con una sfilata di Carretti siciliani e cavalli per le vie della città; alle 18,00 ci sarà la cerimonia di inaugurazione, con il saluto delle autorità; quindi alle 18,30 l’apertura dei 50 stand di produttori provenienti da tutte le province siciliane, che esporranno alcune delle prelibatezze alimentari di casa nostra: dalle “cuddureddi” di Delia al Pistacchio di Bronte, dalla provola di Basicò al caciocavallo ragusano, dalla birra artigianale di Sciacca al pecorino d.o.p. ragusano, dal miele di Sicilia al pregiato caffè tostato a legna dei Nebrodi, fino alle conserve e al migliore olio siciliano. Ci sarà inoltre spazio per la una particolare tecnica di lavorazione di ortaggi ripieni preparati della “cucina Araldica di Sicilia”, e inoltre sarà presente una delegazione di panificatori di Sicilia.

Sempre venerdì 3, alle 21,00 ci sarà spazio per l’intrattenimento, con uno spettacolo di musica folkloristica.

Alla Fiera saranno presenti anche artigiani siciliani che nei loro stand esporranno alcune lavorazioni tipiche realizzate in pietra lavorata o in ferro battuto. Insieme con il Salame, l’altro protagonista della Fiera è il “bocconetto” dolce tipico di Sant’Angelo di Brolo inserito nell’elenco nazionale dei “prodotti tradizionali”. Il dolcetto, di origini arabe, è realizzato con un impasto di polpa di zucchina lunga candita, fatta macerare nelle botti di rovere e ricoperta di glassa di zucchero.

Sabato 4 agosto gli stand saranno aperti al pubblico dalle 18,00; alle 21 nell’atrio del Palazzo della Cultura inizierà un percorso di degustazioni delle “delizie della zucca”, con il tipico “bocconetto” di Sant’Angelo e altre pietanze a base di zucca (iniziativa promossa in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale “Val di Sant’Angelo”). Alle 21,30 ci sarà spazio per uno spettacolo musicale con il gruppo “Nuova Formula”

Domenica 5 agosto gli stand apriranno alle 18,00. Alla stessa ora nel teatro Achille Saitta inizierà un convegno sul tema “strategie ed azioni per la valorizzazione delle produzioni tipiche agroalimentari artigianali siciliane: dal pane di Sicilia… al Salame di Sant’Angelo”. Al convegno, che sarà introdotto dall’assessore allo Sviluppo Economico del comune di Sant’Angelo di Brolo Tindaro Germanelli, parteciperanno il sindaco Basilio Caruso, il presidente del consigli comunale Francesco Paolo Cortolillo, il segretario regionale della CNA Mario Filippello, il presidente regionale della Camera di Commercio di Messina Antonino Messina, il presidente Gal Nebrodi Plus Francesco Calanna, il presidente nazionale della CNA Alimentari Antonello Salis, il vicepresidente della commissione Cultura Formazione e Lavoro dell’Ars Filippo Panarello.

Interverrà inoltre l’assessore regionale alle Attività Produttive Marco Venturi. Alle 21,00 nell’atrio del Palazzo della Cultura prenderà il via il “percorso degustazioni del Salame di Sant’Angelo I.G.P.”, organizzato in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale “Val di Sant’Angelo”. Alle 21,30 scatterà l’ora dell’intrattenimento con uno spettacolo musicale con la cover band “Samizdat” (musiche dei Nomadi); alle 23,30 si terrà la cerimonia di chiusura.

 

Salame di Sant’Angelo: da venerdì 3 a domenica 5 agosto la “19° Fiera regionale” ultima modifica: 2012-08-01T21:52:26+02:00 da CanaleSicilia