Home Politica Rottura nel centro-destra siciliano accelera fine del bipolarismo

Rottura nel centro-destra siciliano accelera fine del bipolarismo

896

Partito Socialista Italiano«Come socialisti siciliani, non ci siamo mai associati agli zelanti apologeti del finto bipolarismo isolano e della sua fragilissima impalcatura, causa di ripercussioni negative sulla “questione socialista”. La rottura nel centro-destra siciliano tra Miccichè e Musumeci, che lascia a quest’ultimo una coalizione molto sbilanciata a destra, può favorire la fine del bipolarismo tifoso ed un ritorno a quelle identità culturali di cui è stata svuotata la politica in Sicilia, per colpa delle asfittiche logiche bipolari». Lo ha dichiarato Antonio Matasso, componente della direzione nazionale del Psi e coordinatore della segreteria regionale siciliana, che annuncia per la mattina del prossimo 23 settembre, anniversario della nascita del sindacalista socialista Turi Carnevale, «una grande manifestazione insieme alla Fondazione Nuovo Mezzogiorno a Galati Mamertino (ME), per ricordare anche in campagna elettorale uno dei cardini dell’identità socialista e di sinistra in Sicilia: la lotta alla mafia, simboleggiata da Salvatore Carnavale, ucciso da Cosa nostra a Sciara e nato proprio a Galati, sui Nebrodi».

Rottura nel centro-destra siciliano accelera fine del bipolarismo ultima modifica: 2012-08-30T07:23:26+02:00 da CanaleSicilia