Home Politica RADICALI: NO A SOLUZIONE POLITICA, L’ILVA PAGHI DANNI AMBIENTALI E SANITARI

RADICALI: NO A SOLUZIONE POLITICA, L’ILVA PAGHI DANNI AMBIENTALI E SANITARI

1,235

On.-Elisabetta-ZamparuttiIl governo si astenga dall’intervenire contro la decisione dei magistrati di Taranto e l’ILVA paghi i danni socio-sanitari e ambientali che ha provocato”, ha dichiarato Elisabetta Zamparutti, deputata Radicale in Commissione Ambiente. “Non può esserci – ha continuato la deputata Radicale – una soluzione politica per ILVA in nome di una malintesa difesa dell’occupazione legata a un’idea obsoleta e insostenibile di sviluppo economico, né può esserci un’assoluzione giudiziaria di un’azienda che sarà pure il primo polo siderurgico in Europa, ma anche il primo polo cancerogeno a Taranto.” “Gli operai dell’ILVA – ha concluso Elisabetta Zamparutti – siano impiegati nell’opera di bonifica del territorio di Taranto, un’impresa che sarà purtroppo titanica e di lunga durata, ma l’azienda deve contribuire in maniera adeguata a coprirne i costi, perché occorre dire basta alla nota prassi italiota della socializzazione delle perdite e privatizzazione dei profitti.

RADICALI: NO A SOLUZIONE POLITICA, L’ILVA PAGHI DANNI AMBIENTALI E SANITARI ultima modifica: 2012-11-27T14:47:40+01:00 da CanaleSicilia