Home Politica Piraino – Nuova Piraino “Il Comune controlla i tributi ma… a carico dei cittadini !”

Piraino – Nuova Piraino “Il Comune controlla i tributi ma… a carico dei cittadini !”

820

Piraino e io pagoIl gruppo di minoranza “Nuova Piraino”, ha spesso denunciato le cose non fatte dall’amministrazione in carica a Piraino.

Un’amministrazione immobile, che non programma, non lavora, non produce e non ha idee. Clamorosa l’inerzia anche per le cose più importanti (il piano regolatore già portato all’approvazione secondo le normative vigenti dalla passata amministrazione è fermo da
maggio 2012 per la realizzazione della Valutazione Ambientale). Per non parlare dei numerosi finanziamenti ricevuti in eredità che restano nei cassetti (per citarne solo alcuni : restauro della Chiesa di San Cataldo, riqualificazione delle aree intorno alla torre saracena, realizzazione di un marciapiede a Zappardino, segnaletica di informazione turistica ed altri ancora).

Peggio succede quando l’Amministrazione di Piraino fa qualcosa come ad esempio per il problema della spazzatura, che resta un argomento ancora da affrontare. Un ultimo esempio? L’affidamento ad una società esterna per il supporto alla riscossione dei tributi Comunali. Con un bando pubblico, è stata selezionata la società prevedendo che la stessa avrebbe dovuto aprire a proprie spese uno sportello per i rapporti con i contribuenti. Invece, dopo l’affidamento del servizio, il Comune, in maniera a dir poco discutibile, ha messo a disposizione i locali (con i relativi servizi) del Palacultura “Don Pino Puglisi” senza che di ciò sia stata data alcuna evidenza pubblica e in più contravvenendo ad un preciso punto del bando di gara.

Si tratta di un episodio molto grave, che manifesta, nel migliore dei casi, approssimazione nella gestione amministrativa da parte di questa compagine. Una amministrazione fiacca, assente, inconcludente e quel poco che fa, lo fa in barba a qualsiasi regola. Per questa vicenda, il gruppo di minoranza, ha presentato una interrogazione al Sindaco, nella speranza che venga fatta piena luce sull’accaduto. Di seguito il testo dell’interrogazione.

 


 

Al Signor Sindaco
Al Signor Presidente del Consiglio Comunale
Al Signor Segretario Comunale
Al Responsabile dell’Area Economico-Finanziaria del COMUNE DI PIRAINO

 

 

OGGETTO: INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA SULL’AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI SUPPORTO ALLA RISCOSSIONE, VOLONTARIA E COATTIVA, ALL’ATTIVITA’ DI ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE DELLE ENTRATE COMUNALI, NONCHE’ SUPPORTO ALLE ATTIVITA’ DI COMPARTECIPAZIONE COMUNALE ALL’ACCERTAMENTO ERARIALE E DI RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE TRIBUTARIE ED EXTRATRIBUTARIE.

I sottoscritti consiglieri comunali:
Vista la delibera di Giunta Municipale n.216 del 02/10/2012 con la quale si è dato mandato al Responsabile del settore Economico-Finanziario affinché individuasse, con procedura ad evidenza pubblica, una Società Concessionaria che potesse garantire i servizi in oggetto a fronte del pagamento di una percentuale sugli incassi;

Visto il bando ed il relativo disciplinare di gara con il quale è stato aggiudicato detto servizio alla società INFOTIRRENA S.R.L.;

Visto l’art. 4 del disciplinare di gara per l’affidamento del servizio in oggetto che prevede che “gli uffici, gli allestimenti e le dotazioni del luogo di lavoro dello sportello che la società aggiudicataria, deve mettere a disposizione sono a carico del concessionario senza aggravio di spese a carico dei cittadini”;

Considerato che gli uffici della Società INFOTIRRENA S.R.L. si trovano nei locali del PALACULTURA “Don Pino Puglisi” di proprietà Comunale;

PREMESSO CHE

Qualora i locali fossero stati affidati direttamente al concessionario senza una regolare evidenza pubblica e/o senza il pagamento del relativo corrispettivo:

a) Si configurerebbe un comportamento lesivo della libera concorrenza tra le aziende, oltre ad un conseguente danno per gli interessi del Comune, in quanto altre società, se fossero state messe a conoscenza che gli uffici sarebbero stati resi disponibili dall’Ente, contrariamente a quanto il bando affermava, avrebbero potuto ritenere vantaggioso partecipare alla gara;

b) La locazione senza evidenza pubblica si configurerebbe come una individuazione dell’affittuario fatta in maniera non legittima e, tra l’altro, tendente a portare minori introiti alle casse comunali;

c) Il consumo dell’energia elettrica e degli altri servizi (spazzatura, acqua etc.) a carico del Comune e fruita dal concessionario, rappresenterebbe un danno per l’Ente;

tutto ciò premesso e considerato

CHIEDONO AL SINDACO

1. Come mai gli uffici della INFOTIRRENA S.R.L. si trovano in locali comunali?

2. La Società aggiudicataria paga l’affitto per questi locali al Comune? Se lo paga, come è stato individuato tale importo.? Esiste un contratto di locazione? E’ stato fatto un bando pubblico?

3. La concessionaria ha un proprio contratto per l’energia elettrica e per le altre utenze?

4. Il servizio per la riscossione ordinaria svolto dalla l’INFOTIRRENA S.R.L., è una duplicazione di quello già svolto dai dipendenti comunali?

 

Piraino, 19 settembre 2013

I Consiglieri del gruppo “Nuova Piraino”

Ing. Maurizio Ruggeri
Spanò Bascio Giuseppe
Campisi Giuseppe
Dott.ssa Domenica Repici

Piraino – Nuova Piraino “Il Comune controlla i tributi ma… a carico dei cittadini !” ultima modifica: 2013-09-19T16:00:30+02:00 da CanaleSicilia