Home Politica Piraino – Gettoni in cambio di attività sociali, un progetto sperimentale che possa contribuire ad alleviare il disagio economico delle famiglie

Piraino – Gettoni in cambio di attività sociali, un progetto sperimentale che possa contribuire ad alleviare il disagio economico delle famiglie

691

PirainoObiettivo dei consiglieri di maggioranza del comune di Piraino è quello di realizzare un progetto sperimentale che possa contribuire ad alleviare il disagio economico delle famiglie residenti nel nostro comune con l’acquisto dei voucher di servizio erogati dall’inps da poter utilizzare per svariati servizi comunali.

L’idea è condivisa dal sindaco “concretizzarla sarà un punto d’onore che va oltre la normale attività amministrativa “– dice Gina Maniaci.

La rinuncia al gettone di presenza – affermano i Consiglieri sottoscrittori dell’iniziativa – determina una duplice finalità che riguarda un minor costo della politica Pirainese e un voler mettere al centro dell’attività amministrativa il sostegno alle famiglie.

A Piraino non si è nuovi a questa sorta di “recupero sociale dei soldi destinati alla politica” in quanto già il sindaco ha rinunciato alla sua indennità.

Una scelta motivata dal fatto che per lei, come ora per il suo gruppo “ una politica di risparmio ed eliminazione degli sprechi vuole significare che la politica è un servizio fatto con sacrifici e non un lavoro a cui, per quanto possibile, si dedica il proprio tempo per il bene comune”.

I dettagli dell’iniziativa e le modalità di accesso saranno illustrate nelle prossime settimane.

Protagonisti di quest’azione perfettamente in linea con “la politica del fare” – e che oggi aggiunge un altro tassello qualificante ed incontestabile sono Ceraolo Spurio Marco, Truglio Carmelo , Spanò Tindaro detto Tino, Scaffidi Tonino (Capogruppo di Maggioranza), Condipodaro Marchetta Cono (Vice Presidente del Consiglio Comunale) e Marino Aldo (Presidente del Consiglio Comunale).

Nella nota già protocolla ed inviata agli organi massimi ed istituzionali dell’ente avente per oggetto “Rinuncia ai compensi percepiti nell’esercizio della funzione di Consigliere Comunale”, si sintetizza la volontà degli amministratori.

Gettone erogato, ed oggetto di rinuncia oltre che per le sedute consiliari anche per il lavoro svolto nelle Commissioni.

Una rinuncia retroattiva, cioè a partire – per tutti – dall’istituzione di questo consiglio comunale, e che per Marino e Ceraolo la rinuncia dei gettoni di presenza è da intendersi già a partire dall’anno 2011, corrispondenti al mandato elettorale della passata legislatura.

Piraino – Gettoni in cambio di attività sociali, un progetto sperimentale che possa contribuire ad alleviare il disagio economico delle famiglie ultima modifica: 2013-11-05T18:34:41+01:00 da CanaleSicilia