Home AttualitĂ  Patti – Torna d’attualitĂ  il progetto “Paese albergo”

Patti – Torna d’attualitĂ  il progetto “Paese albergo”

2,508

Armando Lopes - Presidente Consorzio Tindari Nebrodidi Gabriele Villa – Torna d’attualitĂ  il progetto “Paese albergo” che, circa nove anni fa, era stato avviato dal Consorzio intercomunale pubblici servizi “Tindari – Nebrodi”, presieduto dal dott. Armando Lopes, nell’ambito del Pir “Reti per lo sviluppo locale” e poi non andato a finanziamento.

Adesso, grazie alle possibilità previste dal Piano Junker ed all’opportunità di accedere ai fondi europei, l’Ente di Via XX Settembre tenta di rilanciare l’iniziativa anche se in una forma diversa.

“La Comunità Europea – ha spiegato Lopes – ha messo a disposizione dei finanziamenti per interventi sul territorio tra cui rientra la possibilità di realizzare il vecchio progetto portato avanti alcuni anni fa del Paese albergo. L’iniziativa spetta direttamente ai privati, ma come Consorzio ci poniamo come centro di coordinamento delle istanze per far ripartire il sogno a cui avevamo lavorato alcuni anni fa e che per mancanza del finanziamento non è andato in porto”.

Per i privati interessati c’è la possibilità di ottenere circa il 50% a fondo perduto e la restante parte con un mutuo a tasso agevolato presso la Banca Europea degli Investimenti. L’idea del Consorzio “Tindari – Nebrodi” è quello di porsi come interlocutore per raccogliere le istanze e diventare punto di riferimento dei privati interessati a ristrutturare le proprie abitazioni. Unico vincolo per accedere al finanziamento è quello di vincolare per sei anni la destinazione d’uso delle case che dovranno essere adibite a struttura ricettiva.

L’iniziativa è riservata principalmente ai residenti nei comuni aderenti al Consorzio, ovvero Patti, Floresta, Librizzi, Montagnareale, Raccuja, San Piero Patti, Falcone, Oliveri, Gioiosa Marea, Sant’Angelo di Brolo, Basicò, Montalbano Elicona, Sinagra, Ficarra, Ucria e Mazzarrà Sant’Andrea. “In questa fase – ha spiegato Lopes – ci siamo rivolti all’interno del Consorzio, ma anche i privati di altri Comuni che intendono trasformare vecchi ruderi o ristrutturare abitazioni da destinare a strutture ricettive, possono aderire per accedere al finanziamento. Ci auguriamo che ci sia una adeguata risposta da parte dei cittadini e di riproporre, almeno in parte, il progetto che avevamo avviato qualche anno fa e che, purtroppo non è andato in porto”.

Il progetto lanciato nel 2007 dal Consorzio aveva coinvolto diversi Comuni della Provincia di Messina e prevedeva la creazione di 4897 i nuovi posti letto distribuiti in 2462 vani in complessivi 425 immobili e la stima di quasi 200 nuovi posti letto. Numeri che, in questa occasione, sarà difficile raggiungere, ma che potrebbero portare al raggiungimento di un duplice obiettivo. Da un lato, infatti, si potrebbero recuperare vecchi immobili del centro storico e, dall’altro, incrementare i posti letto del tutto insufficienti per creare vere condizioni di sviluppo turistico sul territorio.

Patti – Torna d’attualitĂ  il progetto “Paese albergo” ultima modifica: 2016-10-14T09:34:27+02:00 da CanaleSicilia